FanFiction Slam Dunk | L'inverno fa schifo di MarySaeba92 | FanFiction Zone

 

  L'inverno fa schifo

         

 

  

  

  

  

L'inverno fa schifo   (Letta 122 volte)

di MarySaeba92 

6 capitoli (in corso) - 0 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaSlam Dunk

Genere:

Fluff - Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Hanamichi Sakuragi - Kaede Rukawa

Coppie:

Hanamichi Sakuragi/Kaede Rukawa (Tipo di coppia «Yaoi»)

 

 

              

  


  

 6. Bob 

 


  

Non è affatto comune vedere Kaede in piedi prima di Hanamichi, tantomeno impegnato ai fornelli.
 
Ma è domenica e dopo una meritata dormita fino a mezzogiorno, essendo rientrato a casa molto tardi dopo la partita di ieri sera, si è svegliato prima del previsto, notando con sorpresa il suo partner ancora addormentato.
 
Quindi ha deciso di alzarsi per preparare la colazione. O meglio, un brunch. Non sapendo cosa fare in realtà ha tirato fuori un po´ tutte le cibarie dalla credenza, sia dolci che salate, e in un impeto di follia ha cercato la ricetta per preparare i pancakes, giusto per adattarsi allo stereotipo delle colazioni da film di domenica mattina.
 
In genere la sua pigrizia lo abbatte molto prima dal preparare qualsiasi cosa contenga più di tre ingredienti, ma per lui lo fa quasi volentieri. Dopotutto, Hanamichi ha giocato una partita intensa il venerdì e ieri, sabato, era sugli spalti a sgolarsi per fare il tifo per lui.
 
Due braccia lo stringono dolcemente e non reprime un sorrisetto. Un´altra scena cliché da film, di quelli che in genere vengono proposti durante le vacanze natalizie nei canali minori - ah, e si tratta sempre di un uomo e di una donna -, ma non trova affatto la forza di infastidirsi.
 
Inclina il capo mentre le uniche labbra che lo abbiano mai baciato a parte quelle dei suoi genitori gli divorano il collo con inaudita dolcezza, e si appoggia alla sua spalla.
 
"Buongiorno, baby" lo saluta il suo gigante dai capelli rossi ancora un po´ disordinati, in t-shirt e vecchi pantaloncini, a piedi nudi, risultando più sexy di quando indossa uno smoking costoso per qualche evento mondano.
 
Kaede finalmente lo guarda negli occhi leggermente velati di sonno, lo fissano sempre come se fosse il tesoro più prezioso noto all´umanità e gli smuove lo stomaco, facendolo sentire un mocciosetto ridicolo.
 
"Giorno..." mormora finendo di spadellare le frittelle per cui pensava che avrebbe distrutto parte della cucina. In realtà sembrano decisamente edibili, per non dire invitanti con tutte le gocce di cioccolato che ha aggiunto.
 
Hanamichi non attende che il piatto venga portato in tavola e ne afferra subito una, dandole un enorme morso. Fa subito qualche smorfia strana perché è ancora molto calda. Kaede alza gli occhi al cielo.
 
"Perché non aspetti un momento? Animale" lo rimprovera senza forza, sistemando il tutto sulla tavola già imbandita.
 
Hanamichi non risponde e trangugia un sorso abbondante di succo d´arancia.
 
"Che fame" commenta poi, gli occhi che brillano quando nota tutte le cose buone disposte sul piano.
 
Mentre si siede, dà un´occhiata fuori dalla finestra e tamburella con le dita sul tavolo.
 
"Giornata stupenda...potremmo andare al parco a sdraiarci al sole e dormire per il resto della giornata"
 
Kaede alza un sopracciglio. È tentato di fare una battuta sul fatto che forse durante la notte c´è stato uno scambio di corpi, quando la voce di Hanamichi parla ancora, mentre solleva lo sguardo.
 
"Non per tutti è una giornata stupenda, vedo...ma così è la vita...buon appetito, Bob"
 
Kaede segue il punto che sta osservando con aria rassegnata ed è ufficialmente confuso.
 
"Di che stai parlando? Chi è Bob?"
 
"Oh...il nostro ragno" risponde innocente, indicando la parte alta della parete.
 
Kaede, incredulo, nota il ragnetto che sta chiaramente manipolando qualcosa tra le zampe. Stringe gli occhi e capisce che è una sfortunata coccinella.
 
"È la natura" commenta ancora Hanamichi, sollevando le spalle e annuendo filosoficamente come se avesse rivelato la scoperta del secolo. Intanto continua a mangiare, a Kaede non sembra neanche che mastichi.
 
"Il nostro ragno? E gli hai dato un nome?"
 
"Mh? Sì...è lì da parecchio..."
 
"Posso sapere perché gli hai dato un nome? Bob?" Kaede sbarra gli occhi, c´è un limite alle sorprese di cui il suo compagno può essere artefice?
 
"Non so, mi sembrava brutto che non lo avesse...non c´è un motivo per cui mi è venuto in mente Bob"
 
Kaede sospira a lungo, scegliendo di non fare altre domande. Hanamichi troverebbe una risposta per ciascuna.
 
"Cos´è quella faccia? È silenzioso, è pulito, ci libera di qualche insetto fastidioso...non quella coccinella in particolare, ma le mosche, o le zanzare..."
 
"Ok, ode al ragno Bob"
 
"Puoi dirlo forte" approva Hanamichi, sollevando per davvero il bicchiere come per brindare al ragno. Bob. "Allora...parco?" richiede.
 
Kaede tenta con poca convinzione di rimanere serio. Ma sa già che non resisterà a quegli occhi da bambino. Anche Hanamichi lo sa.
 
"Certo, perché no..." acconsente senza mostrare come al solito alcun entusiasmo.
 
L´immediato sorriso di Hanamichi potrebbe oscurare il sole. Subito dopo si alza, rassettando velocemente e riempiendo la lavastoviglie, mettendosi a canticchiare mentre va a cambiarsi.
 
Kaede rimane seduto a finire quello che ha nel piatto, alzando infine la tazza di caffelatte.
 
Dà un´occhiata al ragno, che sta facendo girare la povera coccinella come un pollo sullo spiedo.
 
"Così è la vita...buona giornata, Bob".

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.