FanFiction My chemical romance | NEVER GIVE UP! di Scarlett_Vein | FanFiction Zone

 

  NEVER GIVE UP!

         

 

  

  

  

  

NEVER GIVE UP!   (Letta 312 volte)

di Scarlett_Vein 

33 capitoli (conclusa) - 0 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Artisti musicaliMy chemical romance

Genere:

Drammatico - Romantico - Altro

Annotazioni:

Lemon

Protagonisti:

Frank Iero - Gerard Way

Coppie:

Frank Iero/Gerard Way (Tipo di coppia «Slash»)

 

 

              

  


  

 L’ARRIVO A NEWARK 

 


  

L'ARRIVO A NEWARK

In piedi fuori dall'aereoporto una ragazza snella,sulla 30ina, alta circa 1.70 cm, capelli corti, liscissimi neri con una frangia lunga messa da una parte color rosso acceso, gli occhi grandi e verdi contornati da un perfetto smokeyes, le labbra carnose color porpora, aspetta un taxi. Indossava una maglietta attillata con un teschio davanti, giubbetto di pelle e guanti neri tagliati da vedere le perfette dita affusolate laccate di nero. Un paio di jeans neri attillatti e anfibi . Due cinture borchiate incrociate che evidenziavano la sottile vita...vicino un trolley gigante e sulle spalle una custodia che faceva sembrare all'interno conteneva una chitarra; il taxi arrivó e lei salì.
La ragazza sorridendo porse al tassista un biglietto << salve signore....ecco l'indirizzo di dove devo andare >> il tassista lo prese e annuì << bene signorina, la porto subito >>. La ragazza da dietro il sedile del taxi osservava ammirata quella città così lontana dalla sua casa...rimanè estasiata mentre gli alberi scorrevano veloci attraverso il finestrino...era la prima volta che andava nel New Jersey e si era preparata per più di un anno per il motivo per il quale si era allontanata così tanto dalla sua Italia.
La macchina rallentando si fermó << eccoci arrivati signorina...buona permanenza >> gli disse il tassista con fare gentile. E lei di risposta << grazie signore >> porgendo i soldi  << tenga pure il resto  >> e sorridendo prese le sue cose e scese. Il taxi si allontanó lasciandola sola in quella  strada dove si vedevano solo villette, vialetti ben curati, alberi maestosi...osservó velocemente quel posto per poi rimettersi in spalla la custodia e prendendo il trolley. sbirció il foglietto dove c'era il numero civico esatto di una casa .  Camminò pochi metri e si fermó davanti ad una piccola e graziosa villetta...rimase ferma ad osservarla. Il vialetto da percorrere per arrivare al grande portone era fatto di ciottoli bianchi che separava un giardino ben curato ma privo di ogni particolare. Restó immobile mentre una folata leggera di vento le scompigliava i capelli. Continuó ad osservare incuriosita quella piccola casa notando che alla fine del vialetto sulla  destra era parcheggiato un suv nero. Ma ad un tratto qualcosa che distolse la sua attenzione: l'echeggiare di note di una canzone provenire dall'interno di quella casa. Accennó un sorriso e come un pensiero ad alta voce  << E ora a  noi due, Frank! >>

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.