FanFiction Altro | Un pranzo indigesto di AndreaMicky | FanFiction Zone

 

  Un pranzo indigesto

         

 

  

  

  

  

Un pranzo indigesto   (Letta 68 volte)

di AndreaMicky 

1 capitolo (conclusa) - 0 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Fumetti e CartoniAltro

Genere:

Comico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Olivia Oyl - Poldo Sbaffini - Braccio di Ferro

Coppie:

Olivia Oyl/Poldo Sbaffini (Tipo di coppia «Generic»)

 

 

              

  


  

 Un pranzo indigesto  

Ecco una nuova storia tratta dalle storie "made in Italy" del celebre marinaio, che ha come tema il rapporto fra 2 fra i coprimari più importanti.


  

Un pranzo indigesto 
by Andrea Micky

Come avveniva spesso, Olivia era impegnata nello svolgimento delle faccende domestiche, quando lo sguardo le cadde sul calendario. 
“Ehp! Domani Braccio di Ferro ritornerà dalla sua battuta di pesca in alto mare e avevo promesso di preparargli un pranzo speciale” ricordò felice la ragazza. 
Ma il buon umore di Olivia svanì presto, perché la ragazza ricordò anche “Ogni volta che preparo uno dei miei pranzi speciali, Poldo vieni qui per cercare di sbafare qualcosa. Stavolta, devo trovare un modo per impedirglielo”. 
Fortunatamente per Olivia, l’idea arrivò subito e quel pomeriggio,  la signorina Oyl andò in farmacia ad acquistare il necessario per metterla in atto.

La previsione di Olivia si rivelò giusta, perché il giorno dopo, Poldo si stava aggirando furtivamente nei pressi di casa Oyl. 
“Devo assolutamente papparmi il pranzo che Olivia sta cucinando per Braccio di Ferro” pensò lo Sbaffini, come sempre in preda ai morsi della fame. 

Cercando di non farsi scoprire, Poldo sbirciò da dietro un cespuglio e vide Oliva intenta cucinare. 
“Ciao, Poldo” lo salutò gentilmente la ragazza. 
“Ciao Olivia. Che stai cucinando di buono?” domandò lui, sorpreso da quell’insolita gentilezza nei suoi confronti. 
“Dei tortellini in brodo -rispose Olivia- Ma visto che non li cucino quasi mai, vorrei che tu mi facessi da assaggiatore”. 
“Molto volentieri” accettò lo Sbaffini, prima di fiondarsi alla porta di casa Oyl. 
Olivia sorrise, ma prima di andare ad aprire, prese un barattolo di vetro, da cui estrasse una grossa manciata di granelli bianchi, che gettò nel brodo che bolliva. 

Una volta entrato, Poldo si accomodò a tavola, mentre Olivia gli serviva i tortellini in brodo. 
Affamato com’era, lo Sbaffini divorò la pietanza in pochi secondi, per poi assumere un’espressione perplessa. 
“Com’era?” domandò apprensivamente Olivia. 
“Sai fare di meglio. E dico questo perché il brodo aveva un sapore strano” giudicò severamente lo Sbaffini. 

Improvvisamente, Poldo emise un gemito di dolore, mentre si metteva le mani sulla pancia. 
“Poldo, che ti succede?” domandò allarmata Olivia. 
“Mi fa male la pancia” rispose lo Sbaffini. 
“Forse, il saporaccio del brodo dipendeva da un ingrediente scaduto. Ti conviene andare subito in ospedale” suggerì Olivia. 
“Buona idea” concordò lo Sbaffini, mentre si alzava fulmineo da tavola. 
E mentre Poldo correva via, Olivia pensò soddisfatta “La magnesia che ho messo nella minestra ha fatto il suo dovere”. 
E sicura di non dover temere ulteriori intromissioni da parte di Poldo, Olivia si mise a preparare il vero pranzo per Braccio di Ferro; ma presa com’era dai preparativi, la ragazza non si accorse che una raffica di vento fece rovesciare il barattolo della magnesia, che si trovava proprio sulla mensola sopra il fornello, facendo saltare via il tappo, così che tutto il suo contenuto finì in una delle pentole sul fuoco. 

Una volta sbarcato, Braccio di Ferro si recò a casa di Olivia, ansioso di rivederla. 
“Bentornato, Braccio di Ferro. Il pranzo che ti avevo promesso é già in tavola” annunciò Oliva, facendo cenno di entrare al suo fidanzato. 
“Meno male, perché ho veramente una fame da lupo...di mare” scherzò lui. 
Ridacchiando divertita, Olivia condusse Braccio di Ferro in sala da pranzo, dove una profumata minestra era appena stata servita nei piatti, insieme ad altre squisite pietanze. 

Una volta accomodatisi a tavola, Olivia e Braccio di Ferro si misero a mangiare di buon appetito. 
“Olivia, non ti sembra che questa minestra abbia un sapore strano?” domandò Braccio di Ferro, dopo alcune cucchiaiate. 
“Effettivamente, sì” concordò Olivia, assaporando attentamente la minestra che aveva cucinato. 
Improvvisamente, i 2 commensali vennero colti da un violento mal di pancia, che li fece cadere dalla sedia. 
“Chiama il 118, Olivia. Siamo stati intossicati” gemette il marinaio, premendosi lo stomaco con le mani. 
“Subito, Braccio di Ferro” replicò la ragazza, trascinandosi fino al telefono. 

Nel frattempo, Poldo era in procinto di lasciare l’ospedale. 
“Dottore, cosa mi ha fatto stare male?” domandò lo Sbaffini al medico che lo aveva avuto in cura. 
“Dalle analisi risulta che il suo mal di pancia é stato causato da una dose eccessiva di magnesia. Perciò, in futuro, cerchi di non esagerare con il dosaggio” rispose il medico, consultando la cartella coi risultati degli esami. 
“Tutto chiaro” replicò lo Sbaffini, capendo al volo l’antifona.

Poco dopo, mentre attraversava il cortile dell’ospedale, Poldo notò casualmente un’ambulanza appena parcheggiata, da cui i portantini stavano scaricando 2 pazienti, che si rivelarono essere Braccio di Ferro e Olivia. 
“Ehp! Cosa ci fanno loro 2 qui?” si chiese lo Sbaffini. 

Alcuni minuti dopo, Braccio di Ferro e Olivia giacevano doloranti su 2 letti d’ospedale. 
“Che sfortuna esserci beccati quest’intossicazione alimentare proprio oggi” brontolò Braccio di Ferro.
“A dire il vero, si tratta di magnesia. Per tenere lontano Poldo, ne avevo messa un po’ nella minestra che gli avevo offerto, ma in qualche modo, la magnesia avanzata deve essere finita anche nella nostra” confessò Olivia. 
In quel momento, Poldo comparve sulla soglia della porta e dopo essersi tolto il cappello, lo Sbaffini disse solennemente “Mi fa piacere che Olivia abbia ammesso le sue responsabilità. E per dimostrare che non le serbo rancore, finirò tutte le pietanze da lei preparate, che la vostra intossicazione vi ha impedito di mangiare”. 
E senza aggiungere altro, Poldo si congedò in tutta fretta, lasciando Braccio di Ferro e Olivia (troppo deboli per reagire) in preda alla rassegnazione più totale.

FINE

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.