FanFiction Mermaid Melody | La sirena della perla nera di eloise93 | FanFiction Zone

 

  La sirena della perla nera

         

 

  

  

  

  

La sirena della perla nera   (Letta 487 volte)

di eloise93 

2 capitoli (in corso) - 0 commenti - 0 seguaci - Vietata ai minori di 14 anni

    

 

Sezione:

Anime e MangaMermaid Melody

Genere:

Azione - Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo 10 

Prima di andare sulla terra ferma Rina affia il suo castello e il suo popolo a sua sorella, Luna. Per salvare il suo popolo si allea con Gaito, e promette di portargli le perle delle principesse sirene. Lei non sa di non essere una sirena, non del tutto a...


  

Luna era sempre stata guardata con un po' di timore dalla gente, accausa del colore della sua perla: nera, come il colore del male. Lei era la sorellastra di Rina e lo sapevano tutti. Le legava la madre, non aveva detto a nessuno chi era il padre di Luna. Ma molti dicevano che era un essere malvagio, solo perchè lei aveva la perla nera, i capelli, e la coda di quel colore. Rina gli era sempre stata vicina, non importava quello che diceva la gente, loro erano sorelle, o meglio sorellastre. Ma a Rina non piaceva quando qualcuno precisava, per lei sorellastra era come una parolaccia. In quel momento Luna si rese conto che tra poco sua sorella sarebbe partita per la terra ferma, nuoto velocissima. Sua sorella non ammetteva ritardi, era un buon modo per farla arabbiare. è non era il caso visto che non si sarebbero viste per chissà quanto tempo. Raggiunse sua sorella all'ingresso del palazzo. Aveva i capelli verde scuro, molto lunghi e lisci e gli occhi dello stesso colore. Come la coda. Sua sorella si volto verdo di lei e incrociò le braccia scocciata.



- Sei in ritardo sorellina -disse fulminandola con lo sguardo.



- Scusa sorella -disse dispiaciuta. Rina scosse la testa. Poi sorrise e l'abbraccio forte.



- Aiuto! Rina così mi soffochi -disse ansimante. Sua sorella la lasciò andare.



- Fai la brava mi raccomando. ti occuperai del regno in mia assenza, ok -disse fissandola negli occi. Le altre sirene non sembravano contente. Nessuno si fidava di Luna, eccetto Rina.



- Farò del meglio -disse Luna sorridendo. Rina nuoto verso la superficie. Luna si rivolse alle tre sirene che erano lì.



- Bene che facciamo? -chiese imbarazata. Le tre sirene nuotarono via, ignorandola completamente.''Iniziamo bene''penso. Andò nella sala del trono. Si avvicino al trono. Una grossa conchiglia cone delle sfumature verdi, anche se sua sorella gli aveva lasciatò il commando non si sentiva in diritto di sedersi sul trono. Sfioro la conchiglia. Poi guardo il suo trono. La conchiglia era più piccola e aveva delle sfumature nere. Si sedette. Appoggio la testa sullo schienale e sospiro. Sarebbe mai riuscita a farsi amare dal popolo.



- Principessa Luna -disse una voce femminile. Si volto era la regina dei Mari. Si alzo subito e si inchino. Era una bella donna dai capelli biondi, molto lunghi e gli occhi azzurri. Indossava un bel vestito lungo di colore bianco. Con una cintura d'orata. In mano teneva stretto uno scetro con incima delle ali bianche che ricordavano quelle di un angelo. Sul capo teneva una corona d'orata.



- Maesta cosa vi porta nel regno dell' Oceano dell' Atlantico del Nord? -chiese curiosa.



- Volevo parlare con te -disse.



- Cosa posso fare per voi? -chiese. La regina si avvicino al trono di Rina, poi si volto di nuovo a guardare Luna.



- Ascolta so che ha problemi a farti accettare -disse- Ma l'oro hanno bisogno di te e della tua protzione. Vedrai che col tempo ti si affeionerano a te come a tua sorella -continuo.



- Ma maesta non lo hanno fatto per sedici anni non credeo che inizierano ora -disse, temette la reazione della regina, visto che l'aveva contradita. Ma la regina no si scompose, si avvicino a Luna e gli mise uma mano sulla spalla.



- Tu non sei una sirena, non del tutto almeno -disse. Luna indietreggio sconvolta.''Non è possibile''penso.



- All'ora cosa sono? -chiese con voce tremante.



- Purtroppo ora devo andare -disse e sparì nel nulla.''Accidenti!bMa adesso come faccio a saere chi sono veramente, ora''.Penso. Nuoto fino alla sua stanza. Entrata chiuse la porta a chiave. Aveva bisogno di stare un po' da sola. Poteva farsi un bagno. Andò in bagno e riempi la vasca, si tolse il reggiseno e si emerse nell'acqua calda.



- Vento dei no

l'estate ha già bruciato i sogni miei

che buioi c'è

so che fra non molto te ne andrai -cantava spesso quando faceva il bagno, era un modo per rilassarla.



**********************************************



Gaito era poco lontano dal castello, non tutto era andato come aveva previsto. Sperava che entrambe le sorelle partissero, invece Luna era rimsta. Ha lui non interessava la perla di Luna, non gli sarebbe servita a niente. Voleva distruggere il castello, ma non uccidere la pricipessa della perla nera. Non che ha lui imporatava di lei, però ehm...gli serviva viva. Poteva usarla eventualmente come ostaggio. Doveva assolutamente trovare una soluzione...Si avvicino al castello, cercando la finnestra della stanza della principessa. Trovo il suo e la vide mmersa nella vasca. La situazione era un po' imbarazante.''Devo amettere che non sei niente male principessa Luna''penso, un sorriso saddico apparve sul suo volto. Luna non sembrava essersi accorta di essere spiata,. Aggiudicare da gli occhi chiusi e dalla espressione serena sul suo volto doveva essersi addormentata. Gaito raggiunse il balcone lì vicino, provo ad aprire la porta e ci riuscì. Entrato nella stanza raggiunse il bagno. Rimase a immobile affisare, lo slendido corpo della principessa sirena immerso nell'acqua.''Questa sirena mi fa uno strano effetto. Così bella, mma nache pericolosa''penso, sappeva bene che Luna poteva essere la sua rovina, non doveva abassare la guardia. Acaresso i capelli della sirena, erano soffici. La mano scivolo sul viso, il dito si soffermo sulle labbra chiuse. La principesa aprì gli occhi. Gaito ritirò subito le mani, accausa della sua distrazione era stato scoperto. La giovane lo guardo.



- Ah! Aiu...-non li lasciò finire l'urlo e gli tappo la bocca.



- Calma principessa non voglio farti del male -disse. Lei lo guardava terrorizata, gli occhi spalancati. Col braccio cercava di coprirsi il petto.- Io tolgo la mano, ma tu non urlare ok -dise, sapeva che era una stupidagine. Lei annui, lui la fisso negli occhi. ''Questi bellissimi occhi neri gli aveva già visti, ma dove?''si chise, tolse la mano. Lei uscì dalla vasca e li volto le spalle. Raccolse il reggiseno e le lo mise. Luna rimase pietrificata e senti il viso avampare. Gaito si rese conto di quello che aveva fatto e allontano subito le mani. Lei si volto, aveva le guance che stavano tornando di colore rosa, era imbarazata. Poi si riprese e lo fulmino con lo sguardo.



- Si può sapere chi sei? -chiese scocciata.



- Forse puoi aiutarmi -rispose voltandoli le spalle, preferiva non guardarla troppa.



- Come? Sentiamo -disse. Si volto dinuovo a guardarla.



- Tu mi procuri le perle delle principesse sirene e io non distruggero il tuo castello. Lei lo fisso sorpresa.



- Stai scherzando spero? -chiese.



- No, cara principessa -disse sinceramente. Mise la mano sotto il suo mento e li sollevo il viso.- Io posso distruggere il tuo bel palazzo con un gesto -disse. Lei indietreggio.



- Va bene, ti aiutero -disse.



- Ottima scelta, tesoro -disse, si diresse verso la porta, ma prima di uscire si volto.- Ti consiglio di andare sulla terra ferma -disse. Uscì dalla stanza.



**********************************************

Nota:



La canzone che canta Luna è: La speranza del cuore, non sono sicurà che nell'anime e nel manga ci sia. Subito volevo mettere Stella preziosa, poi ho trovato questa canzone. Cosa pnsate della nostra Luna? è della coppia Luna/Gaito? Nei prossimi capitoli si scoprirà chi e veramente Luna, volevo metterlo in questo ma visto che è il primo e troppo presto.

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.