FanFiction Gate 7 | Tsukimi Udon di mamie | FanFiction Zone

 

  Tsukimi Udon

         

 

  

  

  

  

Tsukimi Udon   (Letta 298 volte)

di mamie 

1 capitolo (conclusa) - 0 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaGate 7

Genere:

Altro

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

Una scenetta familiare ispirata al capitolo 16 del manga. Chikahito si sveglia presto e vuole cucinare qualcosa di buono, specialmente per Hana che adora la pasta... Slice of life.


  

TSUKIMI UDON

Noodles, udon, soba, spaghetti… Hana adora la pasta in tutte le sue forme. Le piace anche il riso, ma Chikahito dice sempre che quando mangia la pasta sorride di più.
E Chikahito vuole che Hana sorrida, perché è dolce e misteriosa come una piccola dea bambina. Potrebbe perdersi per ore a guardarla giocare col gatto-tigre o correre per casa dandosi da fare come un piccolo oni industrioso.
Chikahito ora non vuole pensare a tutto il resto: alla lunga guerra che sta arrivando, ai Toyotomi, ai Tokugawa, agli esseri dai poteri misteriosi che gli girano intorno. Questa mattina vuole solo essere uno studente che cucina gli Tsukimi Udon per Hana. E anche per Sakura, naturalmente, e per Tachibana, e persino il gatto-tigre avrà la sua porzione nella ciotola.
Gli udon li ha comprati freschi, in un negozio di pasta lì vicino. Le uova e i cipollotti invece li ha presi al mercato. Anche il brodo preferisce farlo in casa, ma ne vale la pena. Così sono molto più buoni.
Prepara anche il riso, la frittata e il pesce alla griglia. Deve correre un po’ perché è quasi ora di colazione e stanno arrivando tutti.
Il primo è il gatto, che gli salta addosso proprio mentre sta scolando un rotolo di frittata perfettamente dorato. Poi arriva Hana. Sembra illuminare tutta la stanza con la sua presenza allegra, bellissima anche avvolta in quel buffo costume da panda. Chikahito arrossisce sempre un po’ quando lei è vicina. Non può farci niente. Vorrebbe essere pacato e disinvolto come Sakura oppure freddo e serio come Tachibana, ma proprio non gli riesce.
Ora arrivano anche gli altri. La tavola è apparecchiata e tutto è pronto. Sakura gli sorride e gli dice che è stato bravo. Tachibana invece si limita ad una delle sue occhiate taglienti che fa raddrizzare Chikahito come se avesse ingoiato una scopa. Però non trova niente da criticare e questo è già un successo.
Hana si china sulla sua ciotola di tsukimi udon, ammira il giallo brillante del tuorlo che spunta dalla nuvola soffice di tagliolini, aspira il vapore caldissimo che sale dal brodo profumato e sorride. E Chikahito sa che per quel sorriso potrebbe dare la sua vita con la stessa facilità con cui ha cucinato quella ciotola di udon.
Arrossisce un po’ e si distrae quanto basta perché il gatto-tigre, finita la sua porzione, si avventi sul tavolo a mangiare quella del ragazzo.
Nell’allegra confusione che segue Chikahito sa di essere felice.

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.