FanFiction Tokyo Mew Mew | Com'e' straordinaria la vita di Mewvale | FanFiction Zone

 

  Com'e' straordinaria la vita

         

 

  

  

  

  

Com'e' straordinaria la vita   (Letta 562 volte)

di Mewvale 

2 capitoli (in corso) - 0 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaTokyo Mew Mew

Genere:

Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 1 - Addio amore mio - 

Sulle note della canzone di Dolcenera "Com'è straordinaria la vita" una nuova love story!


  

Capitolo 1 ^Addio Amore Mio^


Sulle parole della canzone “Com’è straordinaria la vita” di Dolcenera (Sanremo 2006)…
La protagonista è una ragazza che…bhe…il titolo e il testo della canzone dicono tutto...
NOTE:
-…- dialoghi
*…* sotto voce



Quanto sei bella piccola mia…ti guardo felice, mentre sorseggi le tua coca-cola, e mi parli delle novità che ti hanno riguardata nell’ultimo anno…Ma io non ti sto ascoltando…ti guardo felice, ma dispiaciuto di questa tua felicità. Dovrò dirtelo prima è poi…ma non ho il coraggio di rovinare il tuo sorriso! E se sparissi senza dire nulla? No. Ci rimarresti da schifo, e mi reputeresti un vigliacco in eterno…Allora fermo il tuo chiacchierare…Mi decido a dirtelo.

I- si? dimmi…-
M- io…devo dirti una cosa..-
I- parla…-

Mi dici quella parola con un sorriso disarmante…se solo sapessi! Abbasso lo sguardo…Lo rialzo e tu sei ancora la che mi guardi: felice e solare come se fosse solo un sogno…un brutto sogno…

M- Io devo tornare a Londra…-
I- lo so che arriverà quel giorno! Ma ora non pensiamoci…godiamoci questa settimana!-
M- il fatto è che non ho una settimana…-
I- in che senso?-

La tua espressione si fa seria a perplessa…e ne sono felice. Ti sarà forse meno difficile accettare quello che sto per dirti se ti sei preparata prima…


M- nel senso che domani ho l’aereo…-
I- non capisco…spiegati meglio…-


Come faccio? Adesso sei seria ma non perplessa…spaventata. Di perdermi forse? Certo che è per quello, che scemo. Ti farà male…tanto male…posso già percepire la punta di quella spada che ti trafiggerà lo stomaco tra qualche istante…oh piccola…


M- io non sono tornato a Tokyo per stare con te…-
I- cosa?…io non…non capisco…-


Che stai cercando di dirmi? I tuoi messaggi sono così indecifrabili! Non farmi la caccia al tesoro Masaya! Cerco nei tuoi occhi di scrutare quello che vorresti dirmi, ma che è così duro da digerire che non vuoi…


M- A Londra c’è…mi sono…innamorato di un’altra…-


Forse avevi ragione tu…è davvero duro da digerire…ti guardo sbarrata prima di abbassare lo sguardo sul sottobicchiere bianco e rosso del bar “Alba”…I miei occhi si accendono…non vedo niente da quante lacrime mi si sono accumulate…lacrime che non ho la forza di far scendere…


Di qualcosa piccola Ichigo…non farmi sentire quel mostro che in realtà sono…Tu, così casta, candida, delicata…Ma io…falso e ipocrita. Chissà quante notti hai pianto per me o mi hai pensato…magari anche quella notte in cui io…bhe, io dormivo in un letto che non era il tuo…


Mi alzo, e corro fuori dal locale…percorro qualche metro correndo, sotto il cielo che minaccia guerra…mentre le lacrime cadono incessantemente e i lamenti attirano i passanti che si fermano a guardarmi. Poi sento una stretta al polso sinistro. La tua forte mano, afferra il mio delicato braccio…Non ho la forza di guardarti, quindi resto girata dall’altra parte…


M- mi dispiace Ichigo…-


A queste parole, il mio pianto si fa ancora più disperato…BASTA! BASTA RACCONTARMI BALLE MASAYA! TI DISPIACE UN CORNO!! Perché prima ridevamo e scherzavamo, e ora io ti lancio ogni maledizione del mondo? Paradiso e Inferno…possono convivere?


**

Com’è straordinaria la vita
Com’è, con i suoi segreti, i sorrisi, gli inganni
Com’è straordinaria la vita
Che un giorno ti senti come in un sogno
E poi ti ritrovi all’inferno
Com’è straordinaria la vita
Che non si ferma mai, sì non si ferma mai

**

I- se…se ti dispiace…resta con me allora!!!-


Non riesco nemmeno io a capire quello che dico…fra pianti e singhiozzi disperati, ti chiedo di restare con me…


M- Non è così facile…-


La tua espressione…Dispiaciuta o divertita? No, non lo posso pensare davvero! Tu sei una persona buona…Non mi tratteresti mai così! Ma allora perché mi fai questo?? Esiste davvero una che ami più di me?…


Non so perché…Mi viene una cosa istintiva…Ti giro verso di me e ti stringo in un abbraccio infinito…Non pensare che io ti voglia male piccola…non voglio rendere le cose più difficili…ma ti ho amata talmente tanto che è difficile separarmi da te…Poi mi accorgo che ti trovi bene…continui a piangere persa nelle mie forti braccia…


**

E ti viene da vivere, e ti viene da piangere,
e ti viene da prendere un treno,
andare affanculo, lasciare tutto com’è,
che qui non è facile, ti senti fragile,
qui dove tutto quello che conta e quello che senti
e sentire com’è…e sentire com’è…
com’è straordinaria la vita…

**

Sono ancora persa nelle tue braccia…perché te ne devi andare?


M- Ichigo…-
I- già, scusa Masaya…allora parti?-
M- l’aereo è domattina alle 8meza…non ti chiedo di venire perché lo so che ti sarà difficile…-
I- non sai quanto…-


Alzi la testa e mi guardi con quegli occhi arrossati dalle lacrime. No, non voglio vederti così a causa mia…Alzo la mano, e ti asciugo le lacrime…


M- non voglio vederti così a causa mia…sappi che ti vorrò bene per sempre…-


Ma che faccio? Piango? Una cosa poco maschile…ma che me ne frega! Alcune lacrime iniziano a tingermi la guancia, e tu mi baci con quanta forza hai in corpo…Dopo ti stacchi, mi saluti con un sorriso disperato su un viso ancora tinto dalle lacrime, ed inizi a correre sotto la pioggia…


M-* Ti voglio bene Ichigo…*


**

Che qui non è facile…
ti senti fragile…

**

To be continued…

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.