FanFiction Digimon | Digimondragon15 di makoto18 | FanFiction Zone

 

  Digimondragon15

         

 

  

  

  

  

Digimondragon15   (Letta 1021 volte)

di makoto18 

7 capitoli (conclusa) - 0 commenti - 1 seguace - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaDigimon

Genere:

Non specificato

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 1 capitolo 

Sono passati pochi mesi da quando MaloMyotismon è stato sconfitto dalla luce suprema dei digivice. Siamo nel mese di giugno, l’ultimo giorno di scuola. davis X kari


  

Capitolo 1 - Vacanza

Sono passati pochi mesi da quando MaloMyotismon è stato sconfitto dalla luce suprema dei digivice. Siamo nel mese di giugno, l’ultimo giorno di scuola.

– Bene ragazzi. Vi auguro di passare buone vacanze, e spero che vi troviate bene nella nuova scuola. – disse l’insegnante di Davis, Kari, Yolei e TK. La campanella suonò, e tutti i ragazzi uscirono dall’aula seguiti dal professore, eccetto i digiprescelti.
– Voi cosa farete durante le vacanze? – chiese TK.
– Non lo so. Mia madre voleva andare alle terme ma non so se ci andremo. – rispose Yolei.
– E tu Kari, cosa farai? – chiese Davis.
– Prima di tutto farò i compiti assegnatici dal professore, poi io e mio fratello andremo in campeggio. – rispose Kari. – e voi ragazzi?
– Io e mio fratello credo che andremo da nostra nonna come tutti gli anni. E tu Davis? – chiese TK.
– Io non lo so. Credo che mi toccherà sopportare quella pazza psicopatica di mia sorella per tutta l’estate. – disse lui.
– Ma dai non può essere così terribile. – disse Kari sorridendo.
– Perché tu non la conosci. – rispose Davis.
Ma ad un tratto il digiterminal di Kari suonò.
– È arrivata un’E-mail da mio fratello. Dice di vederci tra due ore nell’aula computer. – disse Kari leggendo l’E-mail.
– Davvero? – domandò Davis.
– Cosa vorrà? – chiese TK.
– Boh. – disse Yolei.
J – Bella risposta… - disse Davis sottovoce.
– Hai detto qualcosa Davis? – chiese Yolei.
– No no, niente! – rispose un po’ spaventato.
– Ascoltate… tra due ore vuol dire alle tre e mezzo. Potremmo andare a mangiare una bella pizza intanto. Che ne dite? – propose TK.
– Io ci sto! – esclamò Yolei.
– Anch’io. – approvò Davis sconsolato dal carattere senza speranza di Yolei.
– E tu Kari? – chiese TK.
– Certo. Gli rispondo che ci vediamo lì tra due ore. – rispose lei.
– Evvai! – esclamò Davis.
I ragazzi uscirono dalla scuola e si diressero in un bar lì vicino. Kari ordinò una margherita; Yolei una con prosciutto cotto; TK una con salsiccia; e Davis con wurstel, patate, salsiccia e prosciutto cotto.
– Mamma mia Davis, sicuro che non scoppi? – chiese TK.
– Ma figurati sono magro come un’acciuga! – rispose lui.
– Pensa che si è trattenuto! L’altra volta per festeggiare la fine di MaloMyotismon, ti ricordi che aveva preso una pizza che era il doppio di quella? – chiese Kari a TK.
– Si, hai ragione. – rispose lui sghignazzando.
– Smettetela di ridere! – urlò Davis nervoso.
– Ragazzi che bontà. – disse Yolei dopo aver morso la sua pizza.
– Già le pizze di questo bar sono buonissime. – disse Kari.
Ma ad un certo punto il suo digiterminal suonò di nuovo.
– Chi è stavolta? – chiese Davis curioso.
– È sempre mio fratello. Dice di raggiungerli subito. – rispose Kari leggendo.
– Cosa? Come mai? – chiese Davis.
– Non lo so. Provo a rispondergli. – disse Kari.
Ma prima che potesse rispondere TK la fermò.
– Non ne vale la pena. – disse TK. – finiamo le nostre pizze e raggiungiamoli.
– D’accordo! – risposero gli altri tre.
– I ragazzi e le ragazze finirono in fretta le loro pizze e si precipitarono al luogo dell’appuntamento. Arrivati, Davis spalancò la porta.
– Ciao ragazzi che succede? – chiese Davis.
– Abbiamo un problema. – disse Izzy.
– Che tipo di problema? – chiese Kari.
Izzy abbassò lo sguardo come tutti gli altri, poi lo rialzò puntandolo verso la faccia di TK e rispose.
– Piedmon è tornato. – rispose.
– Cosa! – esclamarono i quattro.
– Il Piedmon dei padroni delle tenebre? Quel Piedmon? – domandò Davis.
Izzy annuì.
– A quanto pare sta sottomettendo tutti i Digimon di Digiworld… uno dopo l’altro. – spiegò il ragazzo.
– Ma si può sapere come ha fatto? – esclamò TK infuriato. – ho visto con i miei occhi MagnaAngemon che spediva quel verme nel suo Varco Soprannaturale! – esclamò TK.
– Ma allora dobbiamo intervenire subito! – esclamò Davis.
– Sì ma come facciamo? Abbiamo già organizzato le nostre vacanze. Se disdiciamo ora potremmo destare sospetti. – disse Kari.
– A questo ho già pensato io. – disse Tai entrando dalla porta. – ciao ragazzi.
– Tai! – esclamò TK.
– E cosa hai detto ai nostri genitori? – chiese Yolei.
– Gli ho detto che andavamo tutti al campo estivo. Così potremmo muoverci liberamente da lì. – disse Tai avanzando verso Izzy e Matt.
– Bravo ottima idea! – approvò Davis.
– Ragazzi… – cominciò Cody.
– Sì? Dicci Cody. – disse Kari.
– Se non te la senti non sei obbligato mi raccomando. – disse Davis.
– Non è questo… – disse Cody abbassando la testa.
Davis, Kari, Yolei e TK lo fissarono in un modo strano come se lo stessero implorando di dirgli cosa fosse successo.
– Credo che tu li abbia fatti preoccupare abbastanza Cody. – disse Ken.
– Già. Guardate chi c’è! – esclamò Cody, e i Digimon apparvero da dietro dei banchi.
– DemiVeemon! – esclamò Davis.
– Gatomon! – esclamò Kari.
– Patamon! – esclamò TK.
– Poromon! – esclamò Yolei.
Tutti e quattro abbracciarono i loro Digimon contenti di rivederli.
– Credo che ora possiamo anche andare. Tu che ne dici Tai? – chiese Matt.
– Sì sono d’accordo. – rispose lui.
– Allora… tutti al campeggio estivo! – esclamò Tai.
– Sììììì! – risposero tutti.
E così partirono per il campeggio. Dopo circa un ora arrivarono a destinazione, presero i bagagli dall’auto guidata dal padre di Matt, e lo salutarono.
– E fate i bravi! – esclamò il padre di Matt partendo e lasciando i ragazzi lì.
– Bene ragazzi. Decidiamo le stanze. Io proporrei le ragazze insieme… cioè Sora, Mimi, Kari e Yolei. Poi nell’altra stanza, io, Matt, Izzy e Joe. E per finire, Davis, Ken, Cody, TK. Siete d’accordo? – chiese infine Tai.
– Per me non ci sono problemi. – rispose Matt.
– Neanche per me. – disse Davis.
– Bene. Se non ci sono obbiezioni, andiamo a sistemare i bagagli e partiamo. – disse Tai.
– D’accordo. – risposero tutti, e andarono a mettere a posto le valigie.
– Ehi Davis… – cominciò DemiVeemon.
– Che c’è? – chiese Davis.
– Sto morendo di fame! – esclamò il piccolo.
– Ma tu hai sempre fame? – domandò Davis mentre stava per far cadere i propri bagagli sui piedi di Ken che lo guardò leggermente male.
– Dimenticavo che non abbiamo mangiato per pranzo. – disse Ken.
– Già credo che abiamo mangiato solo noi quattro, cioè io, Davis, Kari e Yolei. – disse TK.
– Allora tieni. – disse Davis dando un po’ di cioccolata a DemiVeemon che accettò subito.
Così fecero anche TK, Ken, Cody, e anche gli altri nelle altre stanze con i loro Digimon, mangiando però anche loro un po’ di panini. Finito il mini pranzo, uscirono tutti e si ritrovarono all’entrata della casa.
– Siete pronti? – chiese Tai.
– Certo. – risposero tutti.
– A te l’onore Yolei. – disse Sora.
– Bene! Apriti Digivarco! Pronti digiprescelti? Attivarsi! – esclamò la ragazza e il portale si aprì, trasportando i ragazzi a Digiworld in un baleno.
– Ragazzi che emozione tornare a Digiworld dopo così tanto tempo! – esclamò Davis pieno di energie.
– Già hai proprio ragione! – esclamò Tai.
– Ehi voi due, datevi una calmata. Ricordatevi che dobbiamo trovare quel verme e distruggerlo. – disse Matt.
– Matt ha ragione. Non possiamo perdere tempo. – disse Sora.
– D’accordo andiamo a schiacciare quel verme! Sei pronto Veemon? – chiese Davis al suo Digimon che nel passare attraverso il portale era tornato al livello intermedio come gli altri Digimon.
– Certo Davis! – rispose lui.
E così si avviarono alla ricerca del loro nuovo ma vecchio nemico, Piedmon.




Continua



     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.