FanFiction Le situazioni di lui e lei | Sonetto di Lui di Tomoyo | FanFiction Zone

 

  Sonetto di Lui

         

 

  

  

  

  

Sonetto di Lui ●●●●● (Letta 998 volte)

di Tomoyo 

1 capitolo (conclusa) - 1 commento - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaLe situazioni di lui e lei

Genere:

Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

pensieri speculari di lui...


  

Per anni ho continuato a vedere scorrere la vita tra le mie dita come un osservatore dietro una finestra.
Il mio vero io chiuso in una stanza a piangere le sue disgrazie senza consolazione alcuna..
E la mia maschera viveva una vita che vita non era.
Per anni ho mostrato solo il mio sorriso al mondo, perché il mondo di fatto voleva vedere solo quello.
Per anni ho contenuto le mie lacrime relegandole in un angolo della mia anima facendola così affogare.
Per anni ho cercato qualcosa, qualcuno da amare, che mi osservasse penetrandomi l’anima, scovando la mia maschera distruggendola, frantumando le catene che inchiodavano il mio vero io a terra.
Poi sei arrivata tu…
Nascosta anche tu dietro una maschera…
Ma eri tu a condurre la corrente dietro un velo, non la corrente che ti trascinava imprigionandoti in una rete soffocante come capitava a me..
Splendevi come una stella ai miei occhi… di più, come un sole.
Ed era così caldo starti accanto… così bello…
Avevi distrutto la mia maschera, avevi aperto la finestra della mia prigione…
Ma lei c’era ancora.
Non era scomparsa, non era distrutta, c’era ancora.
E le tenebre mi hanno ingoiato ancora una volta.
Ho pianto come non avevo mai pianto in vita mia quando me ne sono reso conto… eri al mio fianco ma non potevo stringerti, non potevo accarezzarti, non potevo godere del tuo calore che pure mi rendeva così felice…
Eravamo vicinissimi eppure a chilometri di distanza.
Ho ricreato una maschera per non farti vedere la mia oscurità… il sangue che trasudava dalla mia anima fino a soffocarmi… non volevo che contaminasse anche te.
Il mio passato è risorto affliggendomi ancora e rendendomi ancora più infelice, il mio vero io non fa altro che urlare e stridermi nelle orecchie, ma non voglio sentirlo… fatelo tacere, FATELO TACERE!
Ecco cosa gridano i miei occhi… ti prego… fallo tacere… voglio essere felice…voglio solo essere felice, perché è tanto difficile? Cosa può esserci di difficile nel voler essere felice? Perché è tanto mai difficile?
Cammino per le strade intontito, non sento i rumori intorno a me, non m’importa nulla del resto del mondo, non m’importa nulla di me stesso…vorrei solo non sentire più nulla, solo non provare tutto questo dolore…
Alla fine hai saputo comunque leggere nella mia anima e scovare la mia maschera… non voglio sporcarti, non voglio frantumare il tuo essere sotto il peso del mio dolore.
Va via da qui.
Va via da me.
Sicuramente potrai trovare qualcuno che sappia renderti felice… e questo farà felice me, perché la mia felicità è il fatto che tu sia felice… ma è troppo poco per eliminare questo peso che ho addosso.. e non voglio che tu ne sia coinvolta.
Sei testarda però… ma più cerco di evitare di sporcarti e più lo faccio, e questo mi fa imbestialire.
Hai detto che non t’importa del peso che dovrai portare.
Hai detto che lo porterai anche se io cercherò d’impedirtelo.
Hai detto che mi ami comunque…
Hai detto che per te sono importante…
Vorrei tanto che questo bastasse per rendermi felice…
Lo voglio con tutta la mia anima, perché l’unico mio desiderio è dare a qualcuno l’amore che per tutti questi anni non ho potuto dare a nessuno, e ho rinchiuso in un angolo buio e freddo della mia anima… tu sei stata l’unica alla quale abbia aperto il mio cuore, e sei l’unica che voglio amare adesso.
Ti ho sempre amata, sin dal primo giorno in cui ti ho vista… e vorrei continuare a farlo per l’eternità e ancora oltre…

 

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.