FanFiction Macross | L'inaugurazione della SDF2 di minmei | FanFiction Zone

 

  L'inaugurazione della SDF2

         

 

  

  

  

  

L'inaugurazione della SDF2 ●●●○ (Letta 1582 volte)

di minmei 

6 capitoli (in corso) - 1 commento - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaMacross

Genere:

Non specificato

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo 1 

per chi muore dalla voglia di sapere cosa è successo dopo l'ultimo episodio di Macross1.. come riuscirono Rick e Lisa a ritrovare la strada verso casa? e che n'è stato di Minmei dopo il 2 di picche? questo e molto altro nella fanfic! Personaggi principali...


  

Capitolo 1



Monument Royal Hotel
Monument City 2013 febbraio 12.30 pm

-giù dal letto fiorellino!giù dal letto fiorellino!giù dal le-
con un sinistro degno di un rocky balboa terzo la sensazionale cantante di smash hits da tempo immemorabile nonché super premiata attrice di tutti i blockbuster prodotti da poco fa all’eternità,Lynn Minmei, fece tacere (x sempre?)la sua sveglia allarme “personalizzata”che da sempre le garantiva un temperato risveglio
“fottuta sveglia!”mugugnò tra la bavetta che le impiastricciava la bocca,rigirandosi dall’altra parte
ovviamente non fece bene in tempo a riprendere sonno che le monumentali ante del suo armadio a muro si spalancarono mentre una voce metallica le ripeteva “it s time to get dressed!it’s time to get dressed!e via dicendo
Minmei con uno sforzo ben aldilà della sua prestanza si buttò giù dall’enorme(monumentale direi)letto a tre piazze e si scaraventò armadio tirando a calci e pugni finché non le riuscì di spegnere l’arnese pur già sospettando che questa volta sarebbe stato il rubinetto del bagno ad animarsi per rammentarle di lavarsi il musetto.
“odio tutto questo!”grugnì lasciandosi cadere su di un tavolino di cristallo dove ancora stavano ben visibili i resti delle gozzoviglie della sera prima
“oh ben alzata madamigella!”
credendola un'altra voce da elettrodomestico progressista Minmei si voltò furiosa con i pugni sparpagliati attorno alla faccia ma subito si rese conto che la voce,peraltro non troppo dissimile da quella di un armadio o di una sedia proveniva dalle corde vocali di Lynn Kyle suo cugino nonché mentore manager e arrampicatore sociale
“ah sei tu!”disse Minmei blandamente
“che accoglienza;”rispose affabile lui
“che ci fai sdraiata al tavolo?non mi sembra molto comodo!”il suo sorriso aveva sempre un alcunché di gelatinoso che lasciava Minmei tramortita

la sua voce ha proprio un cazzo di suono stridulo,simile..tipo ecco!! il fischio della teiera quando bolle..mi stupisce che possiamo essere parenti
pensò Minmei per qualche attimo
“allora hai deciso di venir fuori da quel tavolo o cosa?”ti aspetta una lunga giornata.. visto che dormendo ne hai buttata via un mezzo pressappoco!”
“ma che°#@|> vuoi!?eh?sei tu che mi hai obbligato ad andare in giro con quei quattro debosciati dei Blue per farmi fotografare da qualche pararazzo!e poi sbaglio o sei venuto pure tu?ed eri tirato come un grillo?!”
“(si dice paparazzo)non ero tirato affatto giacché stamani ero in piedi all’alba per i miei allenamenti di kendo…e poi dovresti essere contenta..che dico entusiasta! che un grande gruppo come i Blue…”

boyband per gay! pensò Minmei

“sia venuto giù dall’Inghilterra per duettare con te!”
“c°#@|>o!sfido io!il resto del mondo è distrutto da qualche parte dovevano pur sfollare!”
Con uno sguardo gelido Minmei venne fuori dal tavolo di cristallo e si richiuse la porta del bagno alle spalle
“allora?per che ora sarai pronta?!”le urlò dietro Kyle
“per quando mi avrai lasciata in pace il che purtroppo sarà SEMPRE troppo tardi!”
mentre l’acqua della doccia scorreva dolcemente sul suo corpo e la voce metallica del cesso le ripeteva che era lei la più bella e meravigliosa creatura del reame un flash subitaneo come una freccia le trapanò il cervello e si subito fu come rivivere quel maledetto istante in cui…faticava pensino a pensare quel nome..si chiese se un giorno sarebbe riuscita a pronunciarlo…si insomma LUI le aveva detto che..
oddio!!come è potuto essere!come ha potuto NON scegliere me!sono una maledetta sfigata ecco!! tutto ecco accidenti a chi ha pensato che Minmei dovesse essere la ragazza più fottutamente fortunata di Macross City chi è che l’ha pensato?!
Ah maledetti telespettatori!! è tutta colpa loro..
Ci scommetto!
Solo una massa di invid…iosi che gli Zentradi vi spappolino vivi tutti quanti!

Lentamente si passò una mano sul viso era incredibile ciò che vide ..sulle sue guance scorrevano due- vere!-lacrime
“che succede?”pensò a voce alta “sto piangendo per davvero o cosa?”
nessuno avrebbe mai potuto dire quanto si sentisse miserabile.

NEL FRATTEMPO..

Terra: nei pressi di ciò che un tempo fu la penisola californiana..nei pressi di San Diego insomma.

“hey sei mai stata a San Diego prima?”una voce dolce e scanzonata ma incrinata tuttavia dal dolore e dalla disperazione si fece largo tra le folate della distruzione che generava mulinelli a volte di proporzioni maestose
Il capitano Lisa Hayes sollevò la testa che aveva stretta tra le ginocchia da tempo immemorabile e con lo sguardo cercò il punto preciso da cui la voce proveniva,non lo vide,tuttavia replicò
“no!sono di Washington D.C. ricordi?”
“giusto!”rispose la voce dalle immensità del vento

solo vento che ora può scolare liberamente…
…i pensieri di Lisa avevano da tempo smesso di seguire un seppur debole filo logico e volavano come la brezza e i rimasugli di carcasse animali e umane tuttavia qualcosa nel suo cuore luccicava come oro colato e la tirava fuori da quegli spasmi di terrore che le stringevano la testa come una morsa..oppure..non è che le ginocchia le stringeva troppo da sola?stupida stupida idiota si ripeteva
il suo sogno si era realizzato,finalmente..Rick Hunter le aveva dichiarato il suo amore!e davanti a tutto il ponte della SDF1..ma che importava se ormai tutti i testimoni erano morti?non aveva più nessuno con cui condividere… certe cose?ma quali cose?ancora non si è fatto granché
beh ma un giorno lo faremo…spero!! ok adesso è tutto preso dalla creazione una ricetrasmittente che dovrebbe realizzare dalla carcassa della radio del suo Varitech..povero caro!chi si crede Max Sterling?
Così lisa pensava senza riuscire a vederlo,tutto le sembrava un sogno irreale al massimo,non poteva nemmeno credere che tutto fosse successo talmente era stato veloce
Pensava a come era riuscita a dire a Rick che lo amava..e di fronte a quella stronzetta di Minmei che lo avviluppava tra le braccia…
come avrò fatto? Proprio una faccia da c@°# non c’è che dire!

Sorrise ripensando alla buffa espressione del viso di Rick,di certo non se lo aspettava beh è sempre stato piuttosto addormentato in quel senso…chissà perché!!un bel figo come lui…
Lisa arrossì dei suoi stessi pensieri
..non è da me!sto cominciando a parlare come Kim Young!!

Tutto di un tratto il suo viso si oscurò,gli occhi si riempirono di lacrime non ci sarebbe stata più Kim che spettegolava,né più Claudia a cui raccontare di Rick né più Ammiraglio Gloval da mandare a quel paese!quanto era ingiusto tutto questo,maledizione..se per avere Rick aveva dovuto perdere l’intera sua famiglia..beh non era uno scambio per niente equo..
Cominciò a piangere di nuovo,non faceva altro da tre giorni e rischiava seriamente di disidratarsi..non sentì nemmeno i passi di Rick che le si appropinquavano silenziosamente
Quando fu davanti a lei si rese conto che stava piangendo
“oh merda!”cominciò “cioè.. cazzo… Lisa non puoi continuare a piangere così,finirai per disidratarti !”si accucciò di fianco a lei stufo marcio di avere una fontana con le gambe come partner in un mondo devastato..
“lo so Rick..ma io..non riesco..” un singhiozzo spezzò in due le sue parole e senza riuscire a ricomporle continuò a piangere e tremare convulsamente
Rick le passò un braccio attorno al collo e con lo sguardo abbracciò i ruderi della città che ancora spiravano polvere come vecchie braci abbandonate,com’era triste tutto questo..e privo di senso!sapeva che non era vivo per merito suo e né di Lisa..era semplicemente che qualcuno aveva voluto questo,ma perché mai?che senso aveva continuare a vivere in mondo disgustoso come quello?
Non si arrese all’evenienza che loro due fossero gli unici superstiti della razza umana..non DOVEVA essere possibile..
come come fare a ripopolare il mondo?per quanto ci mettessimo a scopare come matti,il che non i dispiacerebbe se miss iceberg si sciogliesse un po’, sarebbe un impresa ben aldilà delle mie possibilità..non sono mica un esaltato come Fokker io..
Qualcosa gli si strinse nel petto tra le costole e l’esofago,il pensiero di Roy lo devastava come il primo giorno,tre anni prima..eppure..il suo cuore era talmente stanco stanco esausto di tutto questo..cominciò a chiedersi quando fosse cominciato tutto questo maledetto show e non gli riuscì di ricordare niente solo quattro lunghi anni di polvere sangue esplosioni nucleari e quant’altro

Un gran casino..ecco sono abituato a stare in mezzo al casino è per questo che tutta questa calma-ma dovrei dire assenza di tutto-mi sconvolge così tanto…

Solo tre giorni fa gli sembrava finalmente di aver vinto qualcosa aveva finalmente capito..capito quanto amasse Lisa e quanto tempo avevano davanti-insieme-per costruire qualcosa.. finalmente qualcosa di reale e invece adesso..pensò a Max Sterling di cui non aveva più sentito niente dalla vigilia di natale..si Max doveva senza dubbio essere ancora vivo ed anche Mirya..questo era l’unico pensiero che lo faceva ragionare,,sarebbe venuto a salvarci a riportarci..
“dove?dove andremo?”si sorprese a pensare ad alta voce
“dimmi Rick..”la voce di Lisa emerse tra le tenebre del suo cervello
“niente..stai meglio?”
“direi di no..” mugugnò lei.”e comunque..” continuò “lo vedo da me che non possiamo andare avanti così a piangere per sempre..dobbiamo trovare un modo per uscire da questo casino!”
lo guardò con gli occhi lucidi pieni di speranza e Rick si sentì improvvisamente rinfrancato da quello sguardo

Lisa ha bisogno di me adesso..e non so quante volte io ne ho avuto di lei..lei era sempre con me per tutti questi anni io..io ho il dovere di aiutarla se non riesco per me stesso lo farò per lei

E questo aveva il valore di un giuramento.
“a cosa pensi?”gli chiese dolcemente
Rick la guardò con i suoi dolci occhi blu velati di lacrime
“che ti amo”rispose Rick “e Dio solo sa quanto!”la strinse dolcemente tra le braccia continuando a parlarle tra i capelli e accarezzandole la testa
“non è finita Lisa,non può essere finita te lo prometto..ti tirerò fuori di qui,troveremo un modo stai tranquilla,non permetterò mai più che tu soffra mai più..”
“Oh Rick!”sussurrò Lisa baciandolo teneramente sulla guancia
“ti amo anch’io come non ho mai potuto amare nessuno..e questa è una cosa che mi sconvolge..”
“per me è lo stesso”rispose lui cercando le sue labbra
si baciarono per un tempo interminabile dolcemente come fossero gli ultimi due esseri umani sulla faccia della terra..
IN EFFETTI LO ERANO!

SOMEWHERE ELSE…
Monument City

Ponte Generale della SFD2 precisamente nell’ufficio dell’Ammiraglio Alekseij Maistroff

“Comandante Claudia Grant!”mugugnò con fare annoiato l’Ammiraglio
“deceduto signore!”rispose il tenente in seconda Lobotomov
“Tenente..bu..bu..ehm Kimberly Young?”
“deceduto signore!”
“negativo negativo..”borbottò come tra sé e sé “decisamente siamo come direbbe Luigi 16° en la merde!
“Affermativo signore!”rispose diligente Lobotomov
“insomma tenente abbiamo perso tutta la criù come dicono gli americani..buona pace di Henry Gloval!!”
Per un attimo sembrò che l’Ammiraglio Maistroff ridesse sotto i baffi
“ve..veramente batiuska qualcuno ci sarebbe..”azzardò il tenente
“come!?”tuonò l’Ammiraglio come se si risvegliasse da un lungo torpore “come!e me lo dite ora adesso!!”
“si si…gnore batiuska…risulta.. da questa mattina che il bunker della plancia principale,quello diritto sotto al ponte…”
“so dov’è!” intimò Gloval “avanti!!!”
“ehm ecco si è staccato,ed al momento è irrec-irrecuperato-to..ma ma ci ci sono bub-buone probabilità che si trovi tra la California merid-meridionale e il nuov- nuovo Messico!”
“sulla terra!”urlò Maistroff“Ebbene c’è una qualche probabilità che dei membri della SDF1 siano effettivamente vivi?chi manca all’appello?”
“il.. il capitano Lisa Hayes e al momento si trovava in servizio il.. il Comandante dello Squadrone dei Teschi Richard Hunter,co-confermato dal tenente Maximilian Sterling e dal tenente in seconda Mirya Farina-Sterl-..”
“so chi sono!maledizione!”Maistroff fece rimbombare il suo pugno di ferro sul tavolo di noce”fammi venire qua Sterling!Immediatamente dannazione,!e Mendez!e Marwell!!di corsa!
Il tenente Lobotomov si precipitò di volata fuori dall’ufficio mentre Maistroff accese lentamente una sigaretta

Lisa Hayes…saranno spacciati comunque..l’urto li avrà fracassati..la figlia di Gerald ,è sempre stata una bellezza!Certo se li ripeschiamo vivi sarebbe solo una gran pubblicità per la nuova SDF,bah.. altro che questi stupidi concerti all’aperto!

L’Ammiraglio gettò un’occhiata tutt’altro che amichevole all’enorme palco che si stendeva per quasi un km sotto al monumento al
“stupide pop star!”sputò un po’ di tabacco sul tappeto
in quel momento si aprì la porta,
”tenente Max Sterling a rapporto Ammiraglio!”

poco distante da lì..sul palco

Minmei stava dritta con le mani sui fianchi ed un aria piuttosto belligerante-“allora chiariamo subito tre cose!il concerto lo dirigo io e due..tu non mi devi toccare Lee! hai capito! e tre” si rivolse al cameraman “non inquadrare queste sgualdrine inglesi”indicò le ballerine che i Blue si erano portati per lo show
“ok signorina Lynn!”rispose il cameraman
“dov’è il registaaaaa!!!”Minmei cominciò ad urlare come un gatto schiacciato da una macchina “esigo di parlare con il regista!!!”
Kyle si precipitò verso di lei ancora in tenuta da Taekondò
“che succede mia graziosa cugina?!”squittì come un pellicano
“oh Kyley!thank ’s god!”sussurrò prima di cadere tra le sue braccia
“questi maledetti maledettissimi Blue!!c’è Lee che mi ha toccato un seno!!”
“per quel che c’è da toccare…”mormorò Lee all’orecchio di Jay
“che cosa?”Kyle finse di essere veramente furioso,e si rivolse furente a jay
“ma chi credi di essere eh?Justin Timberlake con Janet Jackson?eh?!”
Ad un trattole nubi(false)su Monument si spalancarono,il cinguettio degli uccelli invase l’etere e parecchi clacson cominciarono a suonare
“qualcuno mi ha chiamato!?”disse una vellutata benché imberbe voce r’n’b..
“o my god!”strillò Minmei “Justin Timberlake!”gli corse incontro e gli si fiondò tra le braccia
“Minmei tesoro..nice to see you..”la tirò su di peso e la baciò tra i denti
“sorry tesoro,bisbigliò mollandola a terra come un sacco
“and now..”sorrise strofinandosi le mani ben bene “siamo pronti per un po’ di r’n’r?”
“oh è fantastico!Justin!”Minmei era tutta in brodo di marshmellows
“tranquilla honey stasera ti faccio sentire un po’ di roba!”cominciò a fare occhiolini ai Blue e alle ballerine
“questo è il tuo dancing team?great!”
“oh!hey!noi siamo I Blue deficiente!”urlò Jay simulando un semi free-style
“ricordati di quando eri in una boy-band anche tu!!”grugnì Lee
“accidenti, e che cazz^! a quei tempi c’era ancora la terra!!”

 

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.