FanFiction Evangelion | La nuova vita di Shinji di Reira | FanFiction Zone

 

  La nuova vita di Shinji

         

 

  

  

  

  

La nuova vita di Shinji ●●●●○ (Letta 1698 volte)

di Reira 

8 capitoli (conclusa) - 16 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaEvangelion

Genere:

Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Una vita insieme 

Ecco l'ultimo capitolo della mia prima ff.. leggete e commentate.. niente introduzione, dovete scoprirlo da voi.. ^^


  

Il capo di Misato poggiava sul petto di Shinji.
Lei con un dito disegnava il petto di Shinji, quest’ultimo invece le accarezzava i capelli.
Misato sospirò, girò lo sguardo verso di lui e disse: “Asuka”.
A quel nome Shinji sussultò e sgranò gli occhi…
“A rieccoci… “ disse Misato “quando fai quegli occhi vuol dire che non sai che fare… dobbiamo trovare una soluzione… vuoi stare con me o no??”
“S-s-sì!!” titubò un po’ Shinji.
“E sii più convinto!!”
“Sì, voglio stare con te!!!!!! Ti va bene così!!”
Misato non si aspettava quella reazione e rimase un po’ interdetta. Shinji continuò: “Posso essere un po’ pensieroso o no?? Sono stato due mesi con Asuka! Le voglio bene… e ora non so come posso fare… potrò essere un po’ preoccupato!!”
Misato si alzò, scese i piedi dal letto, si infilò la prima cosa che trovò e cioè la camicia di Shinji che le stava un po’ stretta e fece per alzarsi, ma Shinji la fermò.
“Dai, scusa.. non volevo..”
Ma Misato si divincolò dalla presa di Shinji: “Ho bisogno di una sigaretta. Tu intanto pensa a cosa fare con Asuka.. e cosa fare con me..”
Dopo un po’ Shinji si affacciò in cucina… e la vide lì, ancora solo con la camicia indosso slacciata, una sigaretta in bocca accesa da poco e la solita lattina di birra in mano.
“Misato..” chiamò Shinji.
“Mmh..” mugolò Misato, ma senza girarsi.
“C’ho pensato…”
“… è stato bello ma non possiamo stare insieme, perché amo Asuka.”
“NON È VERO!! Non ho mai detto ad Asuka di amrla!! Sei la prima donna a cui lo dico!! Ma quando fai così sembri proprio una bambina!!” disse Shinji avvicinandosi a lei e girandola verso la sua parte.
“Sembri una bambina eppure ai più di 30 anni… ci hai pensato Misato, eh?? Io ho 15 anni, 15 anni!! Come possiamo stare insieme, cosa diranno in giro!! Eh?? Ma ci pensi??”
“E come no?? Credi che io non ci pensi!!! Ma che ci posso fare, io ti amo!! Ora che non siamo più legati dai vincoli della Nerv posso esprimere i miei sentimenti. Mi sentivo morire ogni volta che salivi su quel maledetto robot!!”
Misato scoppiò in un pianto fragoroso, fatto di singhiozzi. Shinji si avvicinò per abbracciarla, ma lei si discostò. Ma Shinji l’obbligò ad abbracciarlo e alla fine lei cedette e lo abbracciò con tutta la sua forza.
“Misato, vuoi veramente stare con me??”
“Sì..” disse flebile.
“Con me contro tutti e tutto??”
“Sì…”
“Quando Asuka torna metterò in chiaro questa situazione.”
Misato alzò il viso verso Shinji e, piano piano, accostò le sue labbra alle sue in un tenero e affettuoso bacio.

Passarono due settimane, il ritorno di Asuka era previsto di lì a breve. Shinji era in camera sua, davanti allo specchio, che si aggiustava la cravatta, Misato sbucò da dietro e si appoggiò allo stipite della porta incrociando le braccia. Shinji la vide riflessa nello specchio.
“Sei nervoso??”
“è da due settimane che mi preparo questo discorso, ora che è arrivato il momento… ho paura di dimenticarmi le parole..”
Misato si avvicinò a lui, abbracciandolo sui fianchi.
“Stai tranquillo… io sarò sempre al suo fianco.” E gli baciò dolcemente il collo.

“Ehi!!!!!! Sono a casa!! Stupishinji dove se??!!??!!”
Shinji trasalì, si sbloccò dall’abbraccio di Misato e corse in cucina.
“Eccoti!!!” e corse ad abbracciare Shinji che si trovò un po’ in imbarazzo, aveva dimenticato quel profumo.
Asuka lo baciò teneramente sulle labbra, in quel momento arrivò Misato che fece un colpo di tosse.
Asuka sbucò da dietro Shinji: “Misato ciao!! Ci sei anche tu...” finì qui la frase, ma in realtà avrebbe voluto chiederle perché era ancora tra i piedi.
“Eh sì…” rispose Misato “… ma ora vi lascio perché sono stata contattata dalla Nerv… chissà che vorranno… vi lascio … parlare…” e detto questo si avviò verso la porta.
Asuka si gettò al collo di Shinji “Finalmente soli!!” e cercò di baciare Shinji, il quale però si scansò e si liberò dal suo abbraccio.
Asuka non sapeva cosa dire, rimase a bocca aperta… stava per chiedergli il perché di questo atteggiamento, ma Shinji la precedette: “Asuka dobbiamo parlare.”
** Quando i ragazzi iniziano così i discorsi, c’è da aspettarsi qualcosa di brutto **
“Dimmi…”
“Non so come iniziare… ho provato questo discorso tutte le mattine davanti allo specchio.. immaginando la tua faccia, ma ora con te di persona è diverso…”
“Shinji per favore stringi.. cosa mi devi dire!!??”
“Non voglio farti soffrire e, soprattutto, fare il doppio gioco… credo che la nostra relazione non possa andare avanti… non tengo a te come dovrei e questo ti farebbe solo soffrire…”
Asuka non sapeva cosa dire… i suoi occhi iniziarono a riempirsi di lacrime…
“Ti prego non piangere…”
“Ti prego… NON MI DIRE QUELLO CHE DEVO FARE!!” disse Asuka “C’entra Misato vero?”
“Asuka.. non è come pensi…”
“Dimmelo!!! C’entra lei giusto!! Sei innamorato di lei… vuoi lei???” disse Asuka avvicinandosi al suo volto con il dito puntato.
“Sì”
A questa parola Asuka abbassò lo sguardo, le lacrime iniziarono a scenderle giù dagli occhi.
“Non mi fidavo a lasciarti sola con Misato.. non so, sesto senso femminile… e che sesto senso ragazzi!! Non vedevo l’ora di tornare in Giappone per tenerti sotto controllo.. sono stata una stupida ad andare in Germania!! Facendo così ti ho perso!! Ti ho perso!!” Asuka iniziò a piangere molto più rumorosamente e si lasciò cadere sulla sedia, battè i pugni sul tavolo e vi si aggasciò.
Shinji cercò di accarezzarla sulla spalla per darle un po’ di conforto, ma Asuka si rivoltò verso di lui.
“NON MI TOCCARE!!” detto questo si alzò e si diresse verso la sua stanza lasciando Shinji in cucina.

Un’ora dopo Misato tornò a casa, trovò Shinji seduto in cucina con lo sguardo perso nel vuoto.
“Ehi…”
Solo appena Misato parlò Shinji si accorse che lei era lì…
“Oh…”
“Asuka??”
“Asuka se n’è andata… dopo quello che le ho detto, ha fatto le valigie ed è andata via… credo torni in Germania… qua non c’è più niente che la trattiene.. così ha detto…”
“Tu come stai??”
“Come vuoi che stia… non mi piace far soffrire le persone… ma d’altro canto sono felice di poter stare con te…”
Shinji si alzò, andò verso Misato, le scostò i capelli da sopra gli occhi e la baciò.
“sono felice anche io di stare con te… finalemente..”

THE END

Così termina la mia primissima ff.. spero vi sia piaciuta.. era da tanto che la volevo scrivere…
Non sono solita fare ringraziamenti durante la stesura della ff, ma ora è giunto il momento.
Ringrazio Andy Grim e Lala che mi hanno fedelmente seguito e che si sono immolati a leggere e commentare la mia prima fic… so che tifavate Asuka, l’adoro anche io, ma ogni volta che vedevo quel passaggio del film pensavo a fare un fic che finisse con loro due insieme.. naturalmente è in programma anche un fic Asuka-Shinii… GRAZIE ANCORA DI AVERMI SEGUITA ^^
Ringrazio anche chi mi ha seguita e letta, ma non ha commentato, grazie lo stesso.
Ora è in programma un fic su One Piece.. quindi seguitemi.. ehi Lala, Andy, ci conto!!
Un mega bacio la vostra Reira ##

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.