FanFiction Full Moon Wo Sagashite | Is it.. Just Married? di Mame | FanFiction Zone

 

  Is it.. Just Married?

         

 

  

  

  

  

Is it.. Just Married? ●●●●● (Letta 802 volte)

di Mame 

1 capitolo (conclusa) - 1 commento - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaFull Moon Wo Sagashite

Genere:

Non specificato

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

 


  

Is it.. "Just Married"?





Riso. Una fitta pioggia bianca che arrivava dall'alto, e subito investiva i novelli sposi e gli invitati più vicini a loro. Una leggera grandinata di chicchi candidi che parve improvvisamente trasformarsi in una valanga.
Ma i due ragazzi ridevano con saggia spensieratezza, nell'atraversare quella sorta di tunnel fatto di amici e parenti che, allegri, festeggiavano il lieto evento.
"Sei felice, Mitsuki?"
L'interpellata si guardò intorno con un sorriso meravigliosamene gioioso sulle labbra.
"Si vede così tanto, Takuto?" Rispose di rimando.
Il fotografo seguitava ad immortalare quei preziosi momenti, illuminando il posto con flash bluastri e rapidi, brevi sprazzi di luce che quasi accecavano i più, soprattutto i principali protagonisti di quella neo-favola.
"Sì, direi proprio di sì.." Il giovane sorrise a sua volta, e cercòdi convincerla a muovere qualche passo. Ma lei niente. Restava lì immobile, imbambolata, il corpo intero fisso in quella posizione.
"Non mi dirai che sei anche emozionata!" Fece, una sottile ironia nella sua voce addolcitasi tutto ad un tratto.
Un istante dopo, la pioggerellina di riso si tinse di variopinti colori, prendendo le sembianze di coriandoli dalle forme più varie. Takuto si riparò con il braccio destro per evitare di essere colto in pieno, mentre lei non staccava gli occhi dal cielo; e dovette ammettere che il sole ridente che le accarezzaca bramoso il volto la rendeva ancora più bella.. ancor più desiderabile ai suoi occhi..
Involontariamente avvampò.
"Sai, una volta ho sognato questo. Ed era tutto così perfetto, così magico.." Confessò la ragazza, vagando con il pensiero fra ricordi lontani. Le guance di Takuto arsero furenti, facendolo arrossire -se possibile- ulteriormente.
"Ah, sì?" Sibilò.
"Già.. E anche Eichi era bellissimo, lì, all'altare." Il cuore di lui ebbe un sussulto.
"Mitsuki! Ti.. ti pare il momento di.." Borbottò, come offeso.
"Tranquillo." Lo rassicurò, puntando lo sguardo nel suo con una intensità inaspettata. Tanto che lui quasi si sciolse, sentensosi pervadere da un calore avvolgente.
"S-sarà meglio andare." Affermò, fingendo indifferenza: ma malgrado tutto, non era un gran bravo attore.

Intanto, la tempesta di coriandoli non accennava a fermarsi, così come gli invitati esultanti.

"Perché?" Si oppose Mitsuki. Takuto se ne uscì con la prima stupidaggine che gli venne in mente.
"Beh, si sta facendo tardi." Spiegò, tentennante. Stava sudando freddo, chissà poi per quale assurdo motivo.
"Ma.. ma.. non siamo ancora arrivati al bacio!" Insistette lei, visibilmente contrariata.
Ecco, appunto.
La tonalità del giovane passò dal rosa appena accennato ad un ben più appariscente rosso pomodoro.
"E con questo?" Così,ignorando la poesia e l'inevitabile romanticismo che probabilmente invadeva il cuore di Mitsuki, la prese per un braccio e la trascinò via.
"Ma Takuto!"
"Avanti! Quando sarai tu a sposarti, nessuno ti impedirà di 'arrivare al bacio', ma per adesso è meglio se ce ne andiamo."
Infondo, come poteva spiegarle che la vista dei due sposini che si scambiavano un bacio gli avrebbe ispirato la tentazione di.. emularli?.. Era meglio evitare, a scanso di equivoci e di.. eventuali rifiuti.
"Cattivo, Takuto! Io volevo vedere!" Solo che lei rovinò i suoi piani.
Piantò talmente i piedi per terra che alla fine lui fu costretto a cedere, e si fermò.
"E va bene, va' pure a vedere!" Takuto le diede le spalle. Ma, gesto totalmente inatteso, Mitsuki scosse la testa e gli si parò davanti con un enorme sorriso dipinto sulle labbra.
"Voglio prima sapere una cosa."
"Cosa?" Con curiosità mal celata, lui si avvicinò.
"Tu ci sarai?" Chiese la dodicenne.
"Mh? Dove?"
"Ma è ovvio! Al mio matrimonio!" Mitsuki era allegra, ma un'aria seria era nascosta nei suoi occhi di bambina. Bambina, o quasi.
"Sarò in prima fila." Rispose semplicemente lo Shinigami, ricambiando il sorriso.
"Guarda che ci conto!"





***








Salve! E' in assoluto la prima fanfiction che scrivo su questo dolcissimo manga, quindi vi prego di dirmi come la pensate al riguardo! ^^ Ho preferito far dimenticare, anche se solo per un attimo, la triste sorte di Mitsuki ad entrambi, cercando di donarle quelli che solitamente sono i sogni romantici delle bambine.. Beh, anche se non riesco a vederla proprio in questa luce! ^^
L'ambientazione di questo "episodio", se così vogliamo chiamarlo, non è del tutto definita. E' semplicemente una passeggiata, collocata (per quanto possibile) all'incirca nel sesto numero. Spero di non aver annoiato nessuno! (E perdonate il titolo sgrammaticato e totalmente privo di significato!)





     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.