FanFiction Cortili del cuore | Cortili del cuore di Shaina | FanFiction Zone

 

  Cortili del cuore

         

 

  

  

  

  

Cortili del cuore   (Letta 1249 volte)

di Shaina 

1 capitolo (conclusa) - 0 commenti - 1 seguace - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaCortili del cuore

Genere:

Non specificato

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

Questa fic è stata scritta prima ancora che la serie animata finisse... è la prima che scrivo, e all'epoca non sapevo nemmeno che esistessero le fanfic... Una revisione della serie TV. I titoletti dei capitoli si rifanno ai titoli originali degli episodi ...


  

1) Sono innamorati

Sono vicini di casa, sono amici d'infanzia, eppure col tempo fra loro qualcosa è cambiato. Che si tratti solo di false apparenze? No, è tutto tristemente reale. Sono innamorati l'uno dell'altra, ma non riescono a conciliare i propri desideri.

2) Effetti collaterali di un bacio "Non capisco i suoi sentimenti"

Purtroppo TJ ha rivelato a Melissa di essersi fidanzato con Melanie, il che ha scioccato la ragazza. La poverina, in seguito ad un bacio fra i due, fugge disperata e quando sua madre, le annuncia la visita di TJ, ella si rifiuta di incontrarlo.

3) Un bacio rubato "Non ti lascerò a lei"

Il giorno successivo quando TJ e Melissa si incontrano, il ragazzo le chiede per quale motivo il giorno precedente, lei non abbia voluto vederlo. Melissa risponde in maniera evasiva e si limita a dirgli, che se davvero lui è convinto che lei non abbia il diritto di fargli scenate di gelosia, forse è il caso che non si faccia più vedere, né sentire. Sta per andarsene, ma TJ, irritato da quelle parole, la blocca e la spinge contro il muro, insistendo sul voler avere spiegazioni. Spiegazioni che Melissa, farebbe ben volentieri a meno di dare, dal momento che è convinta che nel cuore di TJ, non ci sia posto per lei.
La discussione ha raggiunto il limite. Melissa sa che TJ non getterà la spugna tanto facilmente, d'altronde neanche lei riuscirà a trattenersi ancora per molto: l'amore che prova é una fiamma ancora ardente, ma a cosa servirebbe umiliarsi ulteriormente?
Ormai esasperata, Melissa si svincola dalla sua stretta e appoggiandosi al muro, gli dice: "Adesso basta, lasciami andare!!" ma TJ le risponde: "No, mi dispiace, non ti lascerò andare fino a quando non mi avrai detto che ti sta succedendo!!" "Ma che cosa vuoi adesso? Sei stato tu a dirmi che non devo intromettermi fra te e Melanie! A questo punto preferisco non vederti più, mai più!". "Come sarebbe a dire? Che cosa centra Melanie con la tua decisione?" le chiese TJ "Come posso continuare ad incontrarti, se vederti significa soffrire?" "Mi sembrava di essere stato chiaro quando ti ho detto che non mi devi fare scenate di gelosia e adesso ti stai di nuovo comportando come una bambina!!" "Ma cosa...?E va bene, forse mi sto comportando come una bambina, ma ho ottime ragioni per agire così!" precisa Melissa. "E quale sarebbe?" "Lo vuoi davvero sapere? Guarda che non risponderò delle mie azioni!" dichiara la ragazza. TJ è terrorizzato da una simile affermazione, anche perché non crede possibile che anche Melissa sia innamorata di lui e tra l'altro é convinto che la loro storia non potrebbe funzionare: vuole capire una volta per tutte cosa passa per la mente della ragazza (d'altronde Melissa è troppo orgogliosa per farglielo capire).
"Non ha importanza. Avanti sentiamo, cosa faresti se non ci fosse Melanie?" Al suono di quelle parole, Melissa si sente mancare.
L'atmosfera era già tesa fra di loro e ora è diventata glaciale. TJ sta iniziando a sudare freddo: la tensione è al culmine. E dal canto suo, Melissa non risponderà più di se stessa: stringendosi a TJ, lo prende per mano, poi afferra le braccia del ragazzo, attirandolo a sé. Posa le labbra sulle sue. "Ti prego non lasciarmi andare! Sì, é vero, lo ammetto TJ, sono gelosa! Restiamo così, ancora per un po', ti prego. Io… Non mi lascerò sconfiggere da Melanie. Non ti lascerò a lei. Mai! Perché… Io ti voglio bene!"

4) Love game "Non sono gelosa"

Seduta alla scrivania della sua cameretta, Melissa ripensa a ciò che ha fatto, al bacio che ha dato a TJ e a come lui potrebbe reagire se si dovessero incontrare. Ma il ragazzo fa finta di nulla (almeno all'apparenza), come se il bacio e le parole della ragazza non fossero mai esistiti. Passano i giorni senza che fra i due, accada nulla di significativo.
Un pomeriggio, mentre sta facendo una passeggiata nel parco, Melissa assiste nuovamente alle ennesime effusioni fra TJ e Melanie. Sconcertata, fugge via e raggiunge il luogo dove più di una volta TJ l'aveva cercata e trovata quando lei scappava di casa; raggiunge tutti i luoghi che lui era solito frequentare, o quelli che lei aveva frequentato in sua compagnia. Ma quei luoghi sono deserti. “ C’è solo il vuoto. Cosa… Cosa speravo? Cosa speravo di trovare? Che cosa cercavo?”
Affranta, inizia a correre fino a raggiungere la sua casa: appena entrata, si precipita nella sua stanza: gettandosi sul letto, si abbandona alle lacrime.
Quella sera, quando TJ rientra, trova Melissa sulla porta della sua casa: "Melissa, cosa ci fai qui? Va' a casa, é molto tardi!"
La ragazza non accoglie la sua preoccupazione: "Ti ho visto sai? Sei stato ancora con Melanie vero?" chiede, fissandolo in viso.
"Anche se fosse? Non ti devo alcuna spiegazione!" ribatte lui. "Non sono qui per questo! Ti devo dire una cosa." gli risponde Melissa
"E cioè?"
Per trattenere le lacrime, la ragazza si morse le labbra: "Non ti devi più preoccupare per me, non ti farò più scenate di gelosia! Non ho più motivo per farlo.” Risponde la ragazza. “Hai capito? Non sono gelosa! Dimentica tutto quello che é successo tra di noi! Dimentica anche la nostra amicizia! Sarai contento di poter uscire con tutte le ragazze che vorrai!" "Come hai detto?" "Addio TJ!" "Melissa! Melissaaa!". Ma la ragazza non risponde più.

5) La nostra prima notte

Una mattina, la madre di Melissa comunica alla figlia che i suoi genitori e quelli di TJ hanno deciso di passare un week-end alle Hawaii, tutti insieme e che durante la loro assenza, TJ sarebbe venuto ad abitare insieme a lei. La notizia turba la ragazza, che però fa di tutto per nascondere la propria inquietudine.
Il giorno stabilito, i genitori dei due ragazzi si affrettano a preparare il camper per partire e TJ porta le sue cose in casa di Melissa.
Appena le due famiglie sono partite Melissa chiede a TJ:" Ti va un succo di frutta?" "Sì, grazie!" le risponde lui. Entrata in cucina, Melissa apre il frigorifero, prende il succo d'arancia e ne versa un po' sia per lei , sia per TJ.
"Ecco tieni!" gli dice, raggiungendolo in salotto e porgendogli il bicchiere. "Ti ringrazio Melissa!"
La ragazza si limita ad accennare con un movimento della testa, ma non risponde: rimane pensierosa.
"Oh TJ, come vorrei che tu frequentassi Melanie solo per sfuggire alla realtà!" sussurra fra sé e sé.
Quella sera, mentre prepara la cena, Melissa ripensa alla discussione avuta con TJ quel pomeriggio, dandosi ancora una volta della sciocca: "Ma cosa mi sono messa in testa? Sto sperando un mucchio di stupidaggini. Ho iniziato a fare stupidaggini da quando ho baciato TJ, anzi da quando mi sono innamorata di lui! E poi vado anche a dirgli di non preoccuparsi perché non gli impedirò di uscire con Melanie. Così loro saranno insieme a divertirsi, mentre io mi rodo il fegato a causa loro! Cavolo!!!"
Appena ha finito di cucinare, Melissa porta a TJ la sua cena: "Ecco prendi!" "Grazie Melissa!” iniziando a mangiare, con ingordigia.
“Ehi ma tu non mangi?" le chiede, notando che la ragazza ha apparecchiato la tavola solo per lui. "No, non ti preoccupare, non ho fame!" risponde lei frettolosamente. "Melissa c'è qualcosa che non va?" insiste lui "No TJ, non ti preoccupare, é tutto a posto!" "Sei sicura?" le domanda. "Sì, si, non ti preoccupare!"
Irritata, Melissa volta le spalle. “O esco di corsa o esplodo!” Entra nella sua stanza, appena in tempo per versare le lacrime che avrebbe voluto nascondere a TJ.
Il ragazzo però, nonostante tutto, si è accorto ugualmente del suo stato d'animo e senza finire di mangiare, la raggiunge. Dopo essere riuscito a farsi aprire dall'amica, TJ le chiede per quale ragione, sia così nervosa: "Non credo che la cosa ti riguardi, dal momento che mi hai chiesto di non intromettermi in ciò che tu fai!".
TJ impallidisce: “Non avrei dovuto chiederti il motivo del tuo stato d'animo? Mi sarei dovuto disinteressare del tutto?” pensò.
"Perché mi dici questo? Sono solo preoccupato per te!" insiste.
"E credi che io possa dirti ciò che provo? Ci ho già provato. E quella volta mi hai respinta. Non hai creduto a ciò che ti dicevo! Non hai creduto che io potessi aver bisogno di te!" "Adesso basta, calmati!" la interrompe TJ. "Come sarebbe a... " "TI PREGO!" "EH?" Ma Melissa non può ribattere: TJ LE HA STRAPPATO UN BACIO!

6) Smash! Amore o amicizia?

Dopo ciò che é successo, Melissa ha le idee ancora più confuse: “Cosa provo per TJ? Amore o amicizia? Quanto tempo passerà prima che io riesca a prendere una decisione? E TJ perché mi ha baciato? E’ davvero innamorato di me? Riuscirò mai a trovare una risposta?”

7) Diritto di amare! "E se ci volessimo bene?"

Mentre é in compagnia di Melanie, TJ riflette su quanto é accaduto fra lui e Melissa e ripensa al bacio che le ha dato: "Sarà davvero giusto lasciarsi guidare dal cuore? Mi sono davvero innamorato di Melissa? Lei ha davvero così bisogno di me? E se sì come potrò spiegarlo a Melanie? Che cosa devo fare?" "Ascolta TJ!" la voce di Melanie lo fa sobbalzare: "Cosa c'è?" Ti andrebbe di venire con me nella mia villa di campagna questa settimana?" "EH?"

8) Le strade dell'amore "Non posso dirti addio!"

La notizia della partenza di TJ si è sparsa velocemente per tutto il liceo. Naturalmente é venuta a saperlo anche Melissa che di conseguenza è rimasta sconvolta: "Ma quando partiranno?" "Mi hanno detto che la loro partenza è fissata per il fine settimana!”
I giorni passano e sono un vero tormento per la ragazza: "Ormai non c'è nessuno che non parli del viaggio di TJ e di Melanie! Non ne posso più!" pensa Melissa, appoggiando la testa sulla scrivania. "Allora perché mi hai baciata TJ? Perché lo hai fatto?"
Il tempo continua a scorrere: non si ferma più, né mai…
Passano i secondi, i minuti, le ore e i giorni: TJ e Melissa non si incontrano più...
Il giorno della partenza Melissa si impone di non andare alla stazione, perché soffrirebbe troppo vedendo TJ partire. Quanto a TJ, pur senza confessarselo, spera in una visita dell'amica: si sta facendo tardi, il treno sta per partire…

"TJ!!”

“Eh?”

Sentendo quella voce, il ragazzo guarda fuori dal finestrino del treno, all’interno della stazione: "Ma cosa ci fai qui Melissa?" Chiede, appoggiando le mani sul vetro del finestrino.
"Ti prego! Ti prego TJ non andartene! Non lasciarmi!" gli grida la ragazza, correndo.
Purtroppo inciampa e perde l'equilibrio.
E’ caduta, ma alza nuovamente la testa verso il finestrino, dal quale TJ, nel frattempo, continua a sforzarsi per riuscire a vederla. "Io non posso, non posso dirti addio, lo capisci? Torna presto! TJ!!!!"

9) Il segreto: "Avrei voluto che me lo dicessi”
(1° TEMPO)

"Ah ah ah, ah ah ah!" Melissa si sta divertendo, giocando in un prato e non è sola…
"Melissa, Melissa"
Alle sue spalle ode la voce di TJ, che la chiama in lontananza. Il ragazzo subito la raggiunge, ma trova al suo fianco Steven: "Ma cosa significa?" chiede. "Non dovresti preoccuparti così tanto! Tu hai Melanie vicino, no?" gli risponde l’amica.
TJ è sconvolto: "Sì, è vero Melissa, ho iniziato a uscire con lei, ma non provo nulla nei suoi confronti! La ragazza a cui voglio bene sei tu, solo tu!" risponde, cercando di giustificarsi.
"E' troppo tardi ormai, io sto insieme a Steven ora!" "No, non é possibile! Melissa! Melissaaaa!- Non andartene!" e TJ si sveglia di colpo: "Era solo un incubo!" sussurra il ragazzo, passandosi una mano sulla fronte.
"Cavolo! Adesso sogno Melissa anche di notte?” pensa tra sé. “E' inutile, io le voglio bene! Ma ora… Che cosa devo fare?"
Ma TJ ora sa bene che non può più continuare a frequentare Melanie.

Melissa, intanto continua ad aspettare il ritorno di TJ.
Quando la sera si mette a letto, fa fatica ad addormentarsi. I suoi sogni e i suoi pensieri sono sempre rivolti a lui: TJ…
"Addio per sempre Melissa!"
"TJ! TJ! Non andare via ti prego!- TJ!!" Melissa si sveglia di soprassalto: ha gli occhi pieni di lacrime. "Oh no!” sussurra. “ TJ, perché non torni? Ho bisogno di te!". Nel cuore e nella testa continua ad esserci lui: TJ!!
E piange: non può fare altro ormai.
Il tempo continua a passare…
Giunge il giorno in cui TJ deve tornare in città: a dir la verità il ragazzo ha anticipato la partenza di qualche giorno, anche se ha faticato a convincere Melanie della sua decisione.
Melissa, ancora una volta, non si reca all'aeroporto ma, come sappiamo, TJ sa benissimo dove trovarla.
Così il ragazzo, quando arriva, non vedendola, la raggiunge subito e le comunica la sua decisione: "Non mi incontrerò più con Melanie!"
Ma la risposta di Melissa non può più essere quella che TJ desidera: non subito.
"Avrei voluto tanto che me lo dicessi,…”sussurra la giovane. “… Ma ora sentirti dire queste parole non mi dà alcuna emozione, TJ! Dammi tempo, io non ho più avuto lacrime per piangere in questi giorni!"

10) Il segreto: "Non ti abbandonerò!"
(2° TEMPO)

TJ e Melissa stanno tornando dalla scuola e si sono fermati in riva al mare: "Perché, perché non mi hai voluta con te, fino ad oggi?" chiede lei.
"Melissa io.. avevo paura di ciò che provo, dei miei sentimenti nei tuoi confronti e ora che li ho accettati... Vorrei avere una risposta da te. Positiva o negativa che sia, dimmi qual è!" risponde il ragazzo, trepidante: ha paura, paura della risposta che l’amica potrebbe dargli.
La ragazza, dal canto suo, non può più tacere: "Tranquillizzati, non ti abbandonerò!"

11) Real kiss "Ti voglio bene!"

"Tranquillizzati, non ti abbandonerò!"
Le parole di Melissa riecheggiano nell'aria...
"Ma non posso ancora darti una risposta definitiva!"
Ma TJ, ormai, è completamente preso: le prime parole della ragazza gli sono apparse come un segnale più che comprensibile.
Quasi senza rendersene conto, si stringe a Melissa: lei sposta lo sguardo, all’esterno.
"Io... Io non so proprio come mi devo comportare!" sussurra.
"Se lo desideri, non resistermi amore mio!" le risponde il ragazzo.
Poi sfiora le sue labbra con un tenero bacio, mentre il sole, avendo terminato il suo compito lascia posto alle prime stelle della sera...

12) Nubi all'orizzonte "Fragile come la felicità"

Il giorno successivo Melissa e TJ, “stranamente” si ritrovano entrambi con la febbre.
Passano un paio di giorni…
Ormai guariti, per questioni di prudenza, i genitori dei due ragazzi chiedono loro di rimanere a casa, per un altro giorno e i due piccioncini decidono di trascorrere la giornata assieme.
Nonostante siano guariti entrambi si sentono ancora deboli, perciò decidono di andare nella stanza di Melissa, quindi, si affrettano a salire al piano superiore.
Prima di sistemarsi nel suo sacco a pelo, TJ si avvicina a Melissa e le dà un bacio sulla fronte: "Buonanotte Melissa!"
"Anche a te TJ!" sussurra lei.
Più tardi, i due ragazzi, seduti sul divano stanno parlando del più e del meno e Melissa si stende appoggiando la testa sulle gambe di TJ: "Mi sembra un sogno..."
"Già ma quanto durerà?"
"Che cosa vuoi dire?” chiede Melissa. “Spiegati meglio!”.
"Ho paura Melissa, semplicemente paura!"
"Di che cosa?"
"Non lo so, forse di volerti troppo bene! E di perderti..."
La ragazza sorrise, tristemente: "Anch'io ho paura TJ! In questo momento siamo fragili, proprio come la felicità che proviamo! Ma ti prego, proprio perché può finire da un momento all’altro, viviamola fino in fondo, finché dura. Stringimi! Stingimi forte!"
I due ragazzi si strinsero l’una all’altro.

13) Sentimenti insicuri.

Sono passati cinque giorni da quando TJ è tornato in città: ora é il turno di Melanie e il ragazzo é turbato dalla consapevolezza del doverla rivedere.
Sì, é vero, Melanie sa che la scelta di TJ é ricaduta su Melissa, ma sarà davvero disposta a farsi da parte?
"Non avrà mica intenzione di creare problemi a me e a Melissa?" pensa tra sé il ragazzo, mentre passeggia con Melissa, dopo aver saputo del ritorno di Melanie.

14) L'incerta strada dei sentimenti: "Quando palpita l'amore"

Dopo il ritorno di Melanie, le cose tra Melissa e TJ non vanno più come dovrebbero: ogni volta che si incontrano, TJ si mostra sempre nervoso, distante. Dal canto suo, Melissa é sinceramente preoccupata: qualche giorno dopo decide di proporre a TJ di passare un week-end insieme a lei, approfittando dell'assenza dei suoi genitori, così va a casa di TJ per comunicargli la sua proposta.
Dlin dlon!! Melissa ha suonato il campanello. La madre di TJ va subito ad aprire: "Oh ciao Melissa, sei tu?"
"Sì, signora. Mi scusi, TJ é in casa ?" chiese la ragazza.
"Sì certo, prego accomodati! TJ c'è una visita per te!" risponde la donna, facendo accomodare Melissa in salotto.
"Vado subito a chiamare mio figlio!"
"Grazie!" esclama Melissa, sedendosi sul divano.
Intanto, TJ sta scendendo le scale: "Ciao Melissa! Dai vieni su in camera mia!".
"Come mai sei venuta qui?" le chiede il ragazzo, offrendole una lattina di tè freddo. "Ecco in realtà volevo invitarti a trascorrere questo week-end in mia compagnia, dal momento che mia madre sarà fuori fino a tardi! Ti va l'idea?" propone lei estasiata "Così, per stare un po' assieme!"
"Mi dispiace ma non posso! Ho qualcos'altro da fare!" ribatte TJ.
Quelle parole, lasciano Melissa delusa: "Quel -qualcos'altro- ha a che fare con Melanie, per caso?" chiede.
"Si, in realtà mi ha chiesto di farle un favore, che potrebbe aiutarmi molto in futuro!" precisa TJ.
Melissa ci rimane di sale: "Quanto tempo durerà?" chiede.
"Non lo so potrebbe durare anche per mesi!"
"Ma non é che vorrebbe riprendere la sua storia con te?" insiste Melissa.
"Anche se fosse la respingerei!"
"E se, per qualche motivo non dovessi riuscire a resisterle?"
"Eh?"
"Oh no!" e Melissa, portando una mano alla bocca, cerca subito di scusarsi: "Scusami, penserai che io sia strana ma, il fatto é che...Oh lascia perdere, é meglio che torni a casa!" tergiversa Melissa, alzandosi per uscire dalla stanza.
Ed invece… "No, aspetta! Ti prego scusami!"
Il ragazzo la ferma e le strappa un nuovo bacio: grazie a quel gesto, Melissa riesce a tranquillizzarsi un po’ e si lascia abbracciare.
"TJ, il fatto é che non riusciamo più a stare insieme! Tu sei diventato così distante in questi giorni! Ed io vorrei avere l'opportunità di starti vicina davvero e, se si dovesse presentare, non me la lascerei sfuggire. Non ci rinuncerei! Ma fino ad ora non mi si è mai presentata… E questo mi spaventa! Ho paura!"
TJ, sorride e risponde all'appello di Melissa con un nuovo tenero bacio.

15) Presentimento di separazione: "Ti ho davvero perso per sempre?"

Il tempo continua a scorrere incessantemente e la situazione fra Melissa e TJ non migliora: anzi, si può dire che stia peggiorando di giorno in giorno.
Ormai i due ragazzi non si incontrano quasi mai e se riescono a farlo non stanno insieme più di cinque minuti, o addirittura non vanno aldilà di un: "Ciao!". Finché una sera...
Driiin!! Squilla il telefono in casa di Melissa: "Vado io, mamma! Pronto?" "Pronto, sei tu Melissa?" chiede la voce dall'altra parte della cornetta. "Ehi ciao TJ!!" risponde lei, entusiasta, della piacevole sorpresa. "Come mai mi telefoni?" chiede.
"Ascolta io... volevo dirti che per un po' non tornerò a casa perché devo restare da Melanie, altrimenti non potrò finire in tempo di fare quello che mi ha chiesto!"
Il sorriso stampato sulle labbra di lei scompare all’istante: "Ah capisco..." sussurra, alquanto delusa, "Beh, non fa niente!"
"Mi dispiace!" si scusa TJ.
"Ti ho già detto che non importa. Ti saluto!" si affretta a rispondere la ragazza, chiudendo la comunicazione.
"Ehi Melissa aspetta un momento! Aspet...!" fa per dire il ragazzo, ma l’amica ha riattaccato.
"Ma Melissa...Perché hai riagganciato la cornetta tanto in fretta? Perché?"
"Accidenti! Ci sta sfuggendo di mano la situazione!” pensò nel frattempo la ragazza tra sé. “TJ tu eri sincero, non mi stavi ingannando, ero importante per te, mi volevi bene. Ma ora ci stiamo perdendo nuovamente. Ti ho davvero perso per sempre?"
Nemmeno a Melissa piace molto quella situazione: la ragazza si stende sul letto, appoggiando il braccio sugli occhi, mentre una lacrima scorre sul suo viso.

16) Un definitivo addio, un ultimo appuntamento.

"Non me la sento di continuare così; Mi dispiace, non immaginavo che tu stessi tanto male... So già che una seconda volta non funzionerà, perciò non ti chiedo niente, ti voglio bene; comunque ti ringrazio perché mi hai capita. Addio TJ!”

Il giorno dopo, quando Melissa torna da scuola, trova TJ sulla porta di casa che l'aspetta: "Ma TJ, cosa ci fai qui?" chiede al ragazzo.
"Ti stavo aspettando, ho bisogno di parlarti Melissa!" le spiega lui. "Andiamo a fare una passeggiata?"
"Okay!"
Melissa ha accettato l’invito, ma in realtà é piuttosto inquieta: teme che TJ abbia intenzione di chiederle spiegazioni riguardo al suo atteggiamento al telefono e se la sua ipotesi dovesse rivelarsi esatta, lei sarà costretta ad interrompere, almeno per ora, la sua relazione con lui.
I due ragazzi sono giunti in riva al mare: "Di che cosa volevi parlarmi TJ?" chiede Melissa, mentre la brezza marina le accarezza il viso.
"Volevo sapere per quale motivo, ieri al telefono hai riattaccato tanto in fretta!" specifica lui.
Melissa si sente mancare: "Che cosa avrei dovuto fare?" chiede.
"In realtà io stavo per chiederti un'altra cosa!"
"Sì TJ, lo so!" risponde la ragazza, evitando di guardarlo in viso.
"Perché hai riattaccato?" "Per il semplice motivo che volevo interrompere la nostra conversazione! Avevo qualcosa da fare!" risponde Melissa, continuando a guardare l’acqua cristallina del mare.
"Non fare finta di non capire, per piacere!!!” ribatté il ragazzo. “Sai bene a cosa sto facendo riferimento! Di solito tutte le volte che parli con me non c'è assolutamente niente, per quanto urgente possa essere, che ti faccia riattaccare!! Si può sapere che ti sta succedendo?"
"Proprio niente!"
Una simile risposta é troppo dura da sopportare! Senza rendersene conto, TJ perde il controllo, spinge Melissa talmente forte, da farla cadere sulla sabbia e poi la bacia.
Il vento si fa sempre più forte e allo stesso modo, diventa più rumoroso lo scrosciare delle onde…
Con dolcezza, TJ allontana il proprio viso da quello dell’amica, continuando a stringerla fra le braccia: "Non ti lascerò andare Melissa! Io ho bisogno di te!"
Ma lo sguardo di lei rimane distante, lontanissimo: "Mi dispiace TJ ... Ti prego lasciami! Io… Non me la sento di continuare così!" gli chiede, svincolandosi dal suo abbraccio. TJ ne rimane sconvolto: "Che cosa vuoi dire?"
"Io… Sono stanca...Vedi TJ a me purtroppo non basta più sentirti solo per telefono. Non voglio illudermi ogni volta che sia quella definitiva e poi rimanere delusa, perché ti sento dire che sei costretto a restare da Melanie. Ormai sono sei mesi che questa storia sta andando avanti! Credimi, ho provato a non pensarci, a convincermi che tutto sommato questo momento potrà passare! Però é stato inutile, si più mi sforzavo più mi sentivo di star male!”
Poi alzò lo sguardo: “Così ho capito che posso volerti bene solo se mi sei vicino!"
"Melly…” sussurrò.
Il ragazzo non rispose: non ne aveva la forza. “Mi stai chiedendo di fare una scelta difficile… Ma come posso rinunciare al mio futuro?" pensò.
Ma Melissa aveva letto nei suoi pensieri: "Lo so! Adesso é essenziale che tu rimanga da Melanie!" lo rassicura.
TJ si sente mancare: "Allora… Allora la nostra storia deve finire?" le chiede, stringendo i pugni.
Melissa alza lo sguardo: non ha bisogno di rispondere.
TJ non può crederci: non vuole credere a quello che legge nei suoi occhi, ma…
“Mi dispiace, non immaginavo che tu stessi tanto male...” mormora infine, rassegnandosi. “… Purtroppo, adesso non posso fare niente, se non chiederti se vuoi aspettare ancora.”
I due ragazzi si scambiano uno sguardo, colmo di dolore: “Ma so già che non funzionerà, so che questo non ti può bastare.”
Poi TJ strinse con forza gli occhi ed i pugni, per qualche attimo, ma deve cedere: sa che deve farlo. “Perciò non ti chiedo niente. Ti voglio bene!" aggiunge infine.
Una fitta al cuore: quella definitiva.
Melissa è a pezzi: "Ma per quale motivo, perché fa così male?” pensò tra sé. “Vorrei buttarmi fra le sue braccia… Ma so che poi, sarebbe peggio. Addio TJ!"

"Comunque ti ringrazio, perché mi hai capita!" esclama la ragazza, mentre le lacrime scivolano copiosamente sul suo viso.
Ormai resta solo il saluto definitivo: l’ultimo bacio.
"Baciami, un’ultima volta, TJ!” Il ragazzo non se lo fa ripetere, anche se entrambi sanno, che separarsi per sempre poi, sarà ancora più doloroso: nessuno dei due avrebbe mai creduto di dover affrontare una scelta simile.
Ed ora Melissa, lentamente, si allontana dal ragazzo, senza voltarsi indietro. “Sei stato molto importante per me. Non ti dimenticherò mai. TJ, ti voglio bene!".
"Addio Melissa! Chissà, magari un giorno ci rincontreremo!"

17) Il canto dei cuori innamorati: "Chissà, forse un giorno ci ritroveremo!"

E' passato un anno da quel triste giorno: dal giorno in cui Melissa e TJ si sono lasciati! Ormai TJ ha terminato il lavoro che doveva fare sul conto di Melanie e i due ragazzi continuano a vedersi come amici, come non avessero mai avuto nessuna relazione. Ma è davvero così o tutto questo è solo apparenza?
In realtà, sia TJ, sia Melissa sono ancora innamorati l'uno dell'altra, anche se non hanno ancora avuto l'occasione di dimostrarlo e sperano entrambi di ritrovarsi un giorno: custodiscono ancora questa speranza nel cuore. Ed è questa speranza che riempie tuttora il cuore di Melissa e in cui lei ha sempre avuto fiducia, ogni volta che, prima di rientrare in o di uscire di casa, osservava la porta di casa di TJ per qualche minuto.

18) Un'amicizia che profuma d'amore: "Pensavo di averti dimenticato!"

Una mattina, mentre sta andando a scuola, Melissa si accorge che davanti alla casa di TJ si é fermato un camion dell'agenzia di trasloco: "Ma cosa significa?" si chiede la ragazza.
Più tardi, a scuola, Melissa chiede informazioni a TJ: "Come mai davanti a casa tua stamattina c'era il camion dell'agenzia di trasloco?"
"Come, tua madre non ti ha detto niente? Io e la mia famiglia dovremo trasferirci all'estero!"
"Come!? E quando partirete?" chiede Melissa esterefatta.
"Se tutto va bene, probabilmente andremo via tra una settimana: lunedì mattina." spiega lui.
Melly è senza parole: "Oh no! Non può essere vero!"
Tornata a casa, si stende sul letto e ripensa alla discussione avuta con TJ: "-Probabilmente partiremo fra una settimana: lunedì mattina!- Ma cosa succede? Uscirsene all’improvviso con la storia del trasloco! Cavolo!! L'idea che TJ vada via non mi piace per niente! Accidenti questa non ci voleva!! Ma perché cavolo… Si può sapere perché la vita é sempre così complicata!??!

19) Ritrovarsi tristemente e per sempre io e te: "Tutto questo mi sembra un sogno! Noi due, non ci lasceremo più!"

“Dal momento che TJ dovrà trasferirsi, é stata organizzata una festa d'addio in suo onore!” spiega l’amica, dall’altra parte del ricevitore.
“Ah!”
"E visto che TJ partirà lunedì mattina, la festa si terrà sabato sera! Se tu non hai nulla in contrario, preferiremmo festeggiare a casa tua, Melissa!"
"Ah... Okay, se ci tenete!"
"Grazie, sei un tesoro!!! Sicura non ci siano problemi?"
"Ma sì, sta tranquilla!" la rassicura l’amica.
"Meno male, ciao! Ci vediamo sabato!"
"Ciao!". E la ragazza chiude la comunicazione, mentre il vuoto, prende il sopravvento.
La solitudine le fa cambiare umore (ovviamente!): "I nostri amici hanno già pensato ad organizzare una festa d'addio da tenere a casa mia, ma a non aver accettato l'idea che TJ debba partire sono proprio io!! Caspita! Se TJ se ne andrà, io sarò nuovamente qui da sola. Ma lui… Vuole davvero partire così?"

La ragazza esce di casa, ma si ferma sugli scalini d’ingresso, appoggiando la testa sulle ginocchia: "Accidenti! Non ho più molto tempo e non riesco a decidermi! Che devo fare?"...
Nello stesso momento e per lo stesso motivo, TJ é uscito di casa (Che sintonia ragazzi!) e sta andando a fare una passeggiata.
Il caso vuole che anche Melissa in quel momento si alzi in piedi per fare una passeggiata! I due ragazzi hanno preso direzioni opposte.
La casa di TJ si trova a destra, quella di Melissa a sinistra. Adesso dimmi di grazia, cosa succede se Melissa va a destra e TJ a sinistra: TUMPH!!! (Alleluja!!!)."Ahio! La mia testa!" "Melissa!" "Cavolo TJ! Ma perché non guardi dove vai?" "Beh, potrei farti la stessa domanda, non credi?" risponde lui, irritato. "Hai ragione!" ammette Melissa dopo essersi calmata. "Dove stavi andando?" "Beh ecco veramente..." ma TJ distoglie lo sguardo, senza risponderle. Melissa si sporge nella sua direzione per capirne il motivo: "Eh? Ma sei arrossito!" deduce stupita.
"E perché dovrei scusa? Adesso devo andare!"
"TJ non è che volevi passare da casa mia?" .
"Ma no, cosa dici? Ti saluto!"
"Ciao!" ma mentre lo saluta, Melissa ripensa allo scontro avuto con TJ: "Come vorrei che avesse mentito!" si disse.
Più tardi, Melissa telefona ad una delle sue amiche, affinché queste ultime scelgano un altro luogo per la festa d'addio, in onore di TJ: "La mia casa purtroppo non è utilizzabile perché i miei genitori hanno intenzione di dipingerla e cominceranno domani!"
Così sabato sera, TJ e gli altri sono usciti per andare a mangiare una pizza tutti assieme, mentre Melissa è riuscita a trovare, alla fine, un pretesto per non parteciparvi: "Non mi sento molto bene, preferisco stare a casa. Credo che oggi andrò a letto prima!" aveva spiegato.


"Ah! Ah! Ah! Ah! Ah! Evviva!! Buona fortuna TJ!!" esclamarono gli amici, tutti in coro.
"Grazie! Grazie a tutti! Ragazzi, vi va di fare un salto a casa mia?"
"Ma certo amico!"
Così TJ si reca a casa sua insieme agli altri: poco prima di entrare però, lancia un'occhiata alla casa di Melissa, immersa nel buio.

La serata trascorre tra risate e allegria: "Alè! Op!"
"Yuuhu!!"
"Evviva!"
"Un evviva per TJ!"
"Yahaa"
"Dammi quella carta, Steven!"
"Neanche per sogno!!!"
Ad un certo punto, squilla il telefono: driiin!
"Eh?"
Driiiin!
"Vado io!" esclama TJ, cercando di calmare le risate.
"Okay!".
Il ragazzo alza la cornetta:
"Pronto?"
Silenzio.
"Pronto? Ma chi è?".
"No, niente scusami!" detto questo, la voce dall'altra parte della cornetta, riattacca.
Il ragazzo fa la stessa cosa: "Ma chi diavolo era?” pensò “Non mi avrà mica chiamato..."
"Chi era al telefono, TJ?" la voce dell'amico interrompe i suoi pensieri.
"No, nessuno! Hanno sbagliato!" rassicura lui.

Mezzanotte: la festa è terminata e TJ si è steso sul divano ad ascoltare un po' di musica.

"Cosa mi nascondi?/ Sto cercando dentro te / ma sei senza fantasia /di un amore io/ la verità che brucia / fra le piaghe del tuo cuore / il tempo passa corre e va...."
Driiin! Primo squillo.
"Ti ferirà lo so..."
Driiin! Secondo squillo.
"Ma chi sarà a quest'ora?" si domanda TJ, spegnendo il mangianastri.
Il ragazzo è alquanto seccato: nonostante la festa sia stata allegra, lui è di pessimo umore.
Driiiin! E l’idea di parlare con qualcuno non lo mette affatto di buonumore: non ne ha alcuna voglia!
Si alza e va a rispondere: "Pronto? Pronto!".
Dall'altra parte della cornetta si sente solo un singhiozzo: "Sigh... Sigh" . Quella voce… Nonostante l'interlocutrice non abbia aperto bocca, TJ ha intuito con chi sta parlando: "Melissa?"
"Sigh"
"Sei tu Melissa?"
Dopo qualche attimo di esitazione la ragazza risponde: "Non so... Non so se faccio bene a telefonarti!... Ma ero qui da sola... e non ho resistito alla tentazione di sentire la tua voce! Quando ho saputo che ci sarebbe stata la festa di addio in tuo onore, non ho voluto che si tenesse a casa mia perché mi ero riproposta di non telefonarti più, di non vederti più, prima che tu partissi. Volevo cancellarti dalla mia mente. Non ti avrei lasciato andare via e mi sono convinta che l'unica soluzione fosse quella di tagliare corto. Ma non ci sono riuscita! Mi faceva male l'idea di perdere l'ultima occasione che mi era rimasta per vederti! TJ, io ho bisogno di te! Non posso continuare a vivere così!"
"Melissa..."
" Voglio vederti, TJ."
"Anch'io Melissa!"
"Tutti mi reputano una ragazza piena d'entusiasmo, ma non lo so... Sigh... Devo vederti, ho bisogno di te, TJ!"
Eh già, sembra proprio che sia arrivato il momento di agire: basta con tentennamenti, paure o indecisioni!
Il ragazzo prende il giubbotto ed esce di casa.
Melissa, nel frattempo, ha indossato il suo vestito più carino, sciogliendo i suoi lunghi riccioli biondi e lasciando aperta la porta affinché TJ possa entrare: lo aspetta in corridoio.
Appena TJ entra in casa, gli va incontro: "Eccomi Melissa!" le sussurra lui.
La ragazza si avvicina: "Temevo che non saresti venuto!"
" Ora sono qui. Sono qui per non vederti più soffrire!"
"Lo speravo, TJ. Ma l'attimo di felicità che stiamo vivendo non durerà ancora per molto!" afferma lei
"No!" la interrompe lui. "Abbiamo ancora un giorno per trovare una soluzione! Non pensiamo subito al peggio!"
"Non è facile! Ho paura!"
"Non ti preoccupare! Sfogati!" la rassicura lui. E prendendole il viso fra le mani le asciuga le lacrime: "Anch'io sono fragile, proprio come te Melissa!... Sapessi quanto ti voglio bene. Sei proprio sicura di volerlo davvero? Sei sicura di voler restare insieme a me?"
"Si TJ, sono sicura. Non lasciarmi più sola. Stringimi!"
Il giorno dopo, TJ parla con i suoi genitori: "Senti, mamma, a te darebbe fastidio che Melissa venisse con noi?"
"No TJ, certo che no. ma siamo sicuri che sua madre glielo permetterà?" chiede sua madre.
"Beh questo non lo so ma… Io vorrei provare a chiederglielo!"
"Puoi sempre tentare TJ!"
La domenica passa in fretta e il grande momento si avvicina ...
Un pomeriggio TJ si incontra con Melissa: "Ascolta ti andrebbe di venire insieme a me?"
" Ma non darò fastidio?" chiede Melissa imbarazzata.
"Ma sei matta?" le risponde TJ. "L'unico problema che si potrebbe presentare sarebbe che tua madre non ti lasci venire, ma troveremo il modo di convincerla!" "Non so se me lo permetterà!"
"Io ci proverò comunque! Non allarmiamoci prima di aver provato!"
"Ma non abbiamo molto tempo!"
"Lo so! Non aver paura! Vieni ti accompagno a casa!”
Melissa e TJ sono giunti a casa di lei: "Ehi, ciao TJ, prego accomodati!" esclama la madre di Melissa appena vede i due ragazzi arrivare.
"Vi porto subito una tazza di tè!".
Appena li ha serviti, la donna sta per lasciarli soli quando... “No, un momento mamma!"
"Cosa c'è Melissa?" chiede la giovane donna.
"In realtà ci sarebbe qualcosa di cui dovremmo parlarti!"
"Come? E di che si tratta?"
Questa volta risponde TJ "Signora, lei sa che domani io e la mia famiglia dovremo trasferirci?"
"Eh?"
"La prego, permetta a Melissa di venire insieme a me. La lasci partire insieme alla mia famiglia!"
"Come?"
"Le prometto che avrò cura di lei!"
"Beh io veramente..."
"Mamma, ti prego!!!"
"Devo dire che la tua richiesta mi ha piuttosto sconvolta, TJ! Come mai mi chiedi questo?"
"Mamma tu non sai che io e TJ abbiamo avuto una relazione qualche tempo fa.... In seguito ci siamo lasciati, ma ieri sera abbiamo deciso di ritornare a frequentarci! Proprio perché TJ sta per partire ce ne siamo resi conto in questi giorni e questa volta io non voglio rimanere di nuovo da sola. Ti prego permettimi di partire insieme a lui!"
La giovane donna rimane a lungo pensierosa. "Lo sai Melissa? Sei cresciuta troppo in fretta! Spero che tu sia felice!" esclama la donna commossa.
"Oh mamma! Grazie!"
"Si, d'accordo ti lascio andare. Mi raccomando TJ abbi cura di mia figlia!"
"Non si preoccupi signora, la proteggerò sempre!".

E' arrivato il grande giorno: l'aereo con cui dovranno partire Melissa e TJ, sta per decollare. "TJ, Melissa, avete caricato le vostre cose?"
"Si certo, mamma!"
"Sicuro signora!" rispondono i due ragazzi.
"Melissa ..."
"Oh." la ragazza si volta verso sua madre "Sì dimmi mamma, cosa c'è?"
"No niente, non ti preoccupare!"
"Mamma non essere triste! La prossima volta verrò a trovarti insieme a TJ!"
"E chissà che non le portiamo anche un bebè, signora!"
"Come?"
"Ma insomma TJ!!!"
"Okay! Okay, scusami! Ah! ah! ah! ah!"
"Adesso ti faccio vedere io! Prendi questo!"
" Ah sì davvero? E io ti rispondo così!" "Aaah! Ah! Ah! Ah! Ti prego smettila mi fai il solletico!!!"
"Ti sei calmata adesso?" le domanda il ragazzo, con aria minacciosa.
"Okay, mi arrendo! Ma ora muoviamoci o perderemo l'aereo!" lo sollecita lei. "Hai ragione! Ciao a tutti!" Esclama TJ salutando un'ultima volta, prima di salire.
Anche Melissa saluta i genitori di TJ. "Abbiate cura di voi! Mi raccomando!"
Poi si volta verso sua madre: "E anche tu mamma. Promettilo."
Detto ciò, raggiunge il suo ragazzo. "Abbia cura di lei, signora!" grida TJ,da lontano, rivolto alla madre di Melissa.
"Anche voi ragazzi!"
"Abbiate cura di voi!".
Ma il lacerante rombo dell'aereo che sta per partire, prende il sopravvento sulle voci dei due ragazzi, che rientrano nell'aereo prendendo posto.
"Tutto questo mi sembra un sogno!" sospira Melissa, al colmo della felicità. "Noi due, non ci lasceremo più!" conferma il suo ragazzo.
E due ragazzi diedero inizio alla loro nuova vita, sigillando quel viaggio con un dolcissimo bacio.

 

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.