FanFiction Wolf's rain | Una pioggia di piume di Muaiko_ssw | FanFiction Zone

 

  Una pioggia di piume

         

 

  

  

  

  

Una pioggia di piume ●●●●● (Letta 784 volte)

di Muaiko_ssw 

1 capitolo (conclusa) - 1 commento - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaWolf's rain

Genere:

Drammatico - Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

SONO TORNATA! dopo un periodo nero di riflessioni cupe, ho deciso di rimettere le mie ff sul sito... chi le ha già lette se vuole può evitare di rompersi le palle... tanto sono sempre loro! ^^ Ecco cosa succede se non solo i lupi, ma anche le aquile hanno...


  

Eccomi di nuovo di fronte a te.
Il tuo manto lucente e i tuoi occhi invasi dall’odio verso chi mi odia. E ci odia. Chi potrebbe dimenticarli? L’uno e gli altri intendo.
Le tue cicatrici e le mie sono il segno inequivocabile della paura che gli uomini provano verso i demoni dei loro cuori, e che in noi hanno trovato un corpo da martoriare.
Gli uomini… perché hanno paura di voi… Tsume? Me lo sai dire tu, che con essi vivi o sopravvivi?

Sciocca…

Della vostra eleganza, della vostra regale austerità essi hanno terrore e cercano di portarla alla polvere. Chi porta morte a questo punto?

Sognatrice da sempre…

Eppure non riesco a voler loro del male, non nel modo sprezzante in cui tu accogli in te questo sentimento ben poco dignitoso per il tuo sangue.

Il tempo e loro mi hanno cambiato…

Il Rakuen… lo ritenevi un sogno impossibile, invece un fiore è nato ancora, per portare gli ultimi di voi rimasti a credere …a credere ?

Sì, a credere. Per quanto tu faccia il cocciuto testone …senti ragazzina… tu credi, non meno di Kiba e degli altri.
Vi osservo tutti, in questo mio volo che striscia contro le rocce acuminate. Ormai ho perso la voglia di volare.

Essere maledetto. Pure io. Non che fossi mai stata simpatica agli uomini, per carità! Già in tempi sereni, mi nutrivo degli agnelli dei loro pascoli, sottraendoli con indifferente crudeltà alle madri.

Che ammissione onorevole…

E così il mio popolo. Ma ora è distrutto. C’è stato un tempo in cui le piume dei miei fratelli sono scese come pioggia per bagnare il cuore assetato (spietato?) spietato di chi ci ha colpito. Il mio aspetto umano può ingannare loro, ma non voi.

E così noi con te.

Sono stanca Tsume, le mie ali non hanno più potuto raggiungere le nuvole perché non vi hanno più scorto il sole nascosto al di là di esse.

Non esiste più la luna a cui i lupi rivolgevano il canto né il sole a cui le aquile tendevano…

Se io posso scorgere la luna, voi potete vedere il mio sole. Ma ormai è tardi per me.

Tsume…

Dimmi Yume…

Poni fine alla mia vita.

Non dire sciocchezze.

Un lupo e un’aquila non possono correre insieme, ed è loro negato un volare congiunto.
Solo con questa forma umana che tu detesti ho potuto sfiorare le tue labbra con le mie. E non ho voluto sperare altro. Il Rakuen è vicino

Non dire sciocchezze…

Lo sento

Non dire sciocchezze!

Non c’è posto per me in quel luogo, è vostro di diritto.

Smettila!

Ho sempre contato sulla tua rabbia vulnerabile, caro il mio lupo…

E ora le mie piume possono volare giù da questo dirupo…
Il Rakuen è vicino ai vostri occhi… ma di più al vostro cuore…



Solo il silenzio accompagnerà la pioggia…

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.