FanFiction Splendid Love Story | Le strade della vita di eleangel | FanFiction Zone

 

  Le strade della vita

         

 

  

  

  

  

Le strade della vita ●●●●○ (Letta 1030 volte)

di eleangel 

1 capitolo (in corso) - 3 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaSplendid Love Story

Genere:

Drammatico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo 1.1 

CIAO!!Innanzi tutto per leggere questa ff su splendid lovestory è bene che sappiate ciò che è successo prima di ciò che leggerete, Kasumi, ventenne giapponese, è in vacanza a Roma quando incontra un ragazzo con cui passa una notte di passione. Tornata in ...


  

Cap.1 Il ritorno



Sbattito di ciglia..all'inizio buio..



un pò di luce..lentamente..non ce la fa ad aprire gli occhi..

Kazuki..è passato un anno dalla sua morte e lei..lei che lo ha sempre rifiutato..lei di cui lui era innamorato da sempre..lei che ancora non è riuscita a perdonarsi perchè forse..forse se non avesse così sbagliato..se non si fosse così spinta in fondo in una strada senza ritorno, con suo fratello, in quella relazione sbagliata..se lei non fosse stata così cocciuta..così testarda forse ora Kazuki sarebbe ancora vivo..



Meglio non pensarci ora, è presto e ha un'intera giornata davanti a sè: "ce ne sarà di tempo per sentirmi in colpa!" dice tra se Kasumi, ma subito si pente..fare una battuta sulla morte del suo migliore amico..è forse diventata insensibile a tutto ormai?no..sa che non è così..o almeno crede.



Si alza, si lava e si veste, maglietta nera e jeans a pinocchietto..no troppo allegri, meglio una gonna lunga. Esce a fare un giro, è ritornata in giappone ieri notte solo per poter commemorare Kazuki e tra pochi giorni Kasumi dovrà partire per tornare a New York da sua madre. Kasumi vuole evitare il fratello, ma ci riuscira??stare chiusa in casa è più pericoloso che vagare per la città, la sua casa, quella che una volta era anche di Yoshiki, sarebbe il primo posto dove lui la cercherebbe. E lei non vuole essere trovata.



Kasumi sta camminando, vuole fare un regalo per sua madre, anche se non ha nessuna idea. Ad un tratto vede una ragazza lontana, ha un che di familiare..capelli lunghi mori, alta, slanciata, portamento quasi da modella, sguardo apperentemente sempre freddo..è passato tempo, ne è passato tanto, ma Kasumi non può che riconoscerla..è Kyoko. Non è cambiata, per niente..è uguale. Ma in realtà qualcosa è cambiato..ora Yoshiki è suo, nessuno gli e lo può più rubare, l'unica rivale, cioè Kasumi, ha rifiutato quella via da tempo ormai.Kasumi indiettreggia, non vuole vederla, non vuole parlarci, soprattutto non vuole sopportare lo sguardo triofante che Kyoko ha sempre quando ottiene ciò che vuole. Ma poi cambia idea perchè qualcosa è diverso nell'espressione di Kyoko, non è felice..è vuoto.così si avvicina..sempre più sicura e casualmente si ferma e vedere la stessa vetrina.



Kyoko, sempre perfida e tagliente, la vede:"ma scusa..tu sei..Kasumi ke ci fai qui?"

Ka:"kyoko..mio dio non ti avevo riconosciuto..cioè sei uguale..ma non mi guardo molto intorno"

Ky:"capisco..sei qui per la commemorazione di Kazuki"

Ka:"si sono qui per quello.."

Ky:"senti Kasumi noi dopo la morte di Kazuki non abbiamo più avuto la possibilità di parlare, ma voglio dirti che sono contenta che tu abbia aperto gli occhi..anche se a che prezzo..comunque hai fatto bene a lasciare Yoshiki.."

Ka:"in fondo l'ho lasciato in mano a te che lo ami!"

Ky:"io lo amo questo è vero ma a lui non è bastato.."il suo sguardo si abbassa..

Ka:"che vuoi dire?mi devo preoccupare?"

Ky:"non sono io a dirti se ti devi preoccupare, sappi solo che desidero parlarti,ti ho incontrato per caso ma avevo comunque intenzione di cercarti..domani dopo la commemorazione..al bar dove Kazuki lavorava insieme a te, ok?dobbiamo parlare.."

Ka:"ok Kyoko, ma sia ben chiaro domani vorrò delle spiegazioni!!"

Kyoko annuisce, Kasumi si volta e va via, decisa e anche preoccupata, non sa cosa l'attende ma sa che vuole sapere ciò che sta accadendo.



Kasumi aveva giurato a se stessa che mai più la sua vita si sarebbe incontrata con quella di suo fratello, ma allora perchè lei pensa ancora a lui?Perchè malgrado sia passato un anno basta solo l'ombra di Yoshiki per incasinare i suoi pensieri?Perchè malgrado tutte le avventure che avuto in un anno nessun uomo è mai riuscito a darle la stessa felicità e lo stesso senso di completezza?e perchè ora non vede l'ora che sia domani per sapere cosa stà succedendo nella vita di Yoshiki?Kasumi non lo sa, ma in fondo al suo cuore spera che nella vita di Yoshiki ci sia la stessa vuota disperazione che c'è nella sua.



E' così agitata che si dimentica del regalo e corre a casa, si butta sul divano con un pacchetto di patatine accende la tv, ma non c'è niente di bello così i suoi pensieri divagano, si alza e prende una foto sulla bacheca, è una foto di lei da piccola con affianco un bambino..ma non è Yoshiki..è Kazuki. In fondo è ovvio, suo fratello non c'era quando lei era piccola, quando lei aveva bisogno, quando lei si sentiva sola..c'era solo Kazuki..



Kasumi sobbalza, il telefono stà squillando, corre a rispondere e quasi inciampa nel tappeto

Ka:"pronto..?Chi è?"

Ma:"ciao Kasumi sono la mamma!"

Ka:"oh ciao ma'!!Come va?Tutto bene?"

Ma:"dovrei essere io a chiedertelo.."

Ka:"..."

Ma:"hai..incontrato qualcuno?"

Ka:"mamma parla chiaro!so che ti riferisci a Yoshiki, beh non l'ho incontrato e non ne ho neanche voglia!!sai che non ripetero più quell'errore, dovresti fidarti di me!"

Ma:"e come faccio a fidarmi Kasumi???è forse normale che due fratelli vadano a letto insieme?!?!?"

Ka:"io..lo so che non è normale..e so che non è giusto"

Ma:"..perdonami..mi ero ripromessa di non parlarne..so che è difficile, ma ne uscirai"

Ka:"..non importa..da un anno che abitiamo insieme non me ne hai mai parlato..era normale che prima o poi avresti detto qualcosa!"

Ma:"forse Kasumi io ho sbagliato, avremmo dovuto parlarne, quando torni dovremo discutere, non è una cosa di cui parlare al telefono"

Ka:"ok mamma, se credi che sarà meglio.."



..ci vuole forza..

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.