FanFiction Cowboy Bebop | Cosa vale un sogno? di Julychan | FanFiction Zone

 

  Cosa vale un sogno?

         

 

  

  

  

  

Cosa vale un sogno? ●●●●● (Letta 1091 volte)

di Julychan 

2 capitoli (in corso) - 4 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaCowboy Bebop

Genere:

Avventura

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Un sogno in due 

Hola! rieccomi con il fantasmagorico secondo chappy! chiedo scusa per il ritardo, ma anche io me le concedo le vacanze sapete? ora bando agli indugi e buona lettura bacissimi Julychan


  

Piccola legenda
“…” =pensieri
-…- =parlato
*…* =flash back

Un sogno in due

…sentì una mano posarsi sulla sua spalla, automaticamente portò la mano sulla pistola infilata nelle autoreggenti del suo “pigiama” e si scansò con un movimento agile portandosi di fronte al possessore di quella mano.

Faye non riuscì a distinguere i tratti del volto, la debole luce del mini frigo di certo non bastava, ma grazie a quest’ultima riuscì a distinguere il corpo del misterioso assalitore, “un uomo…chi diavolo è?” –Tu chi diavolo sei? Avanti rispondi se non vuoi che ti faccia saltare il cervello!-

Aveva pronunciato quelle parole con tanta fermezza…invece dentro di lei era spaventata da morire e il suo cuore mancò un battito quando una mano spuntò dall’oscurità per afferrarle il polso,

la pistola le cadde di mano, e sentì la stretta farsi ferrea, mentre l’uomo le ruotava il polso e la appiattiva a terra tenendole il braccio dietro la schiena.

Era successo tutto talmente in fretta che Faye dovette battere due o tre volte le palpebre per realizzare cosa era successo, sul suo volto si dipinse un’espressione atterrita, anche se al buio questo non si poteva vedere.

Cercò di alzarsi ma il peso dell’uomo era decisamente troppo per lei, aprì la bocca per urlare, ma non riuscì a emettere alcun suono, un’altra mano le aveva tappato la bocca, era quello che ci voleva si preparò e morse più forte che poteva quelle lunghe dita affusolate,

l’uomo lanciò un grido di dolore, e nella sua voce Faye riconobbe qualcosa di familiare, sbarrò gli occhi incredula, dopodichè espresse a voce alta i suoi pensieri, concretizzandoli in una sola parola: -Spike?- vide l’uomo sussultare,

-Faye?- la ragazza strinse le mani a pugno –Tu razza di idiota! Ma sei impazzito ad andare in giro di notte a far morire di paura la gente?- aveva urlato, ma nella sua voce c’era un leggero tremolio, e se ci fosse stata abbastanza luce si sarebbero potute vedere delle piccole lacrime ai lati dei suoi occhi.

Spike sembrò quasi spaventato dal suo tono, ma decise che quel tremolio era stata solo rabbia, -Idiota io? E tu che te ne vai a puntare una pistola al cervello della gente che è venuta a farsi solo una birra?!-
aveva fatto un passo avanti per vedere la reazione di Faye,

la ragazza aprì la bocca, ma si accorse di non avere nulla da dire, alzò le mani in segno di scoraggiamento –Con te è fiato sprecato me ne torno a letto!- disse in tono di scoraggiamento, Spike non si mosse di un millimetro,

Faye cercò di passare ma si trovò sbarrata dal corpo di Spike –Che cosa vuoi adesso?!- chiese, il tremolio nella sua voce era scomparso e ora era ritornata prepotente come al solito –Voglio sapere perché sei sveglia…- la ragazza inarcò un sopracciglio –Questi sono affari miei!- rispose acida lei dando una spallata a Spike riuscendo finalmente a passare,

stava per entrare nella sua stanza quando Spike le fece una domanda che le raggelò il sangue nelle vene, -Hai fatto un sogno strano per caso? Dove c’ero anche io e un famoso e terribile killer?- Faye si bloccò impaurita, deglutì rumorosamente -…no…- mentì spudoratamente, era solo un sogno del resto.

Arrivò fino alla porta della sua stanza, l’aprì e dopo essere entrata chiuse la porta dietro di sé. Come era possibile che Spike avesse fatto il suo stesso sogno? Scosse la testa incamminandosi verso il suo letto, facendo piano per non svegliare Ed, si infilò sotto le coperte e tirò un sospiro, “Ho paura che questa storia sia appena cominciata…”

questo fu il suo ultimo pensiero prima di chiudere gli occhi per addormentarsi…

-------------------------

E’ finito anche il secondo capitolo! Evvai, so che molti di voi mi ucciderebbero volentieri, ma la storia si deve ancora definire…ehehe…bacissimi Julychan, al prossimo capitolo!

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.