FanFiction Shaman King | Cugine famose di Giulietta | FanFiction Zone

 

  Cugine famose

         

 

  

  

  

  

Cugine famose ●●●●○ (Letta 1167 volte)

di Giulietta 

9 capitoli (conclusa) - 13 commenti - 0 seguaci - Vietata ai minori di 14 anni

    

 

Sezione:

Anime e MangaShaman King

Genere:

Avventura

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 1: For Shaman King 

 


  

Yoh stava per uscire a fare una delle sue solite corse, seguito come al solito da uno degli spiriti della casa.
Manta e Amidamaru erano impeganti nelle faccende domestiche sotto lo sguardo vigile di Anna.
Il postino suonò e Anna andò a prendere la posta, tra cui c'era una lettera per Yoh da Hokkaido (un isola a Nord del Giappone).

ANNA: Ma chi mai scriverebbe a quello scrinteriato. Non c'è neanche l'indirizzo del mittente. Che seccatura.

E abbandona la posta su un comò all'ingresso.

Yoh da parte sua continua la corsa senza fermarsi, ormai si è abituato a quelle corse, anche se Anna continua ad aumentare il percorso.
La radio nelle cuffie trasmette il programma di informazione sulle star più famose e sta intervistando Rebecca, una giovane cantante famosa in tutto il mondo.

CONDUTTORE: Toglici una curiosità, Rebecca. C'è una persona a cui tieni particolarmente?

REBECCA: Sì, mio cugino. Abita a Tokyo e andrò a trovarlo in questi giorni per una vacanza.

CONDUTTORE: Ma findazati?

REBECCA: C'è uno che mi piace, ma è talmente pieno d'impegni chenon riesco mai a parlargli e a dirgli quello che provo.

CONDUTTORE: E come si chiama?

REBECCA: Non ve lo dico. :P

CONDUTTORE: Ah!Ah!Ah! Ho capito. I tuoi soliti segreti. Immagino che tu abbia già altri impegni e non ti trattengo oltre. Grazie di essere venuta in studio.

REBECCA: Non c'è di che. Arrivederci.

CONDUTTORE: E prima di passare al prossimo ospite una piccola pausa coronata dall'ultimo singolo di Rebecca: 'For Shaman King'. Chissà perchè questo titolo.

E mentre la canzone scorre, a Yoh si stampa un sorriso sulla faccia e rallenta il passo fino a camminare in modo da riprendere fiato e godersi la canzone.


>One spirit, uno friend;
one spirit, uno mistery;
one enemy, one battle;
but who's his live you.
nothing the real;
all the real;

500 years to pass;
but time to expires.
To prepare for tournament, Shaman King;
You not can to deliver;
You destiny it is.
But i to be always.
To count for me, Shaman King;
to count for friends, Shaman King;
to count for spirits, Shaman King.

Every sprirt, one friend;
every spirit, one mistery;
every enemy, one battle
who to win only you to be.
To prepare the rite;
To evoke the sprits end to prepare.

500 years to pass;
but time to expires.
To prepare for tournament, Shaman King;
You not can to deliver;
You destiny it is.
But i to be always.
To count for me, Shaman King;
to count for friends, Shaman King;
to count for spirits, Shaman King.

Remenber always, Shaman King,
remember.

YOH: "Messaggio ricevuto, Rebecca".

SPRITO: UUUU

YOH: Che c'è? Stavo riprendendo fiato. Ora continuo.

E ricomincia a correre.

Anna a osservato Yoh da un albero li vicino (NdG ma come accidenti fa a essere sempre presente) e un espressione interrogativa si stampa sulla sua faccia.

A casa.

YOH: Sto morendo di fame, ragazzi. Che si mangia.

MANTA: La dispensa oggi è vuota, così ho ordinato cinese.

YOH: Wuuu. Diamoci dentro.

AMIDAMARU: Ehi! Yoh.

YOH: Ciao amico, come va?

AMIDAMARU: Bene se così si può dire. C'è una lettera per te all'ingresso.

YOH: Una lettera?

MANTA: So io dov'è, vedo a prenderla.

E scatta fuori.

AMIDAMARU: Chissà che ti scrive?

YOH: Non lo so (NdG Che bugiardo)

Manta torna con la lettera, che Yoh apre subito e leggetutto concentrato, per poi rimetterla nella busta, un po' seccato.

AMIDAMARU: Tutto bene?

YOH: Sì, tutto bene.

Nasconde la lettera all'interno della tuta e si divora il pranzo nervosamente.
Manta e Amidamaru si scambiano un occhiata interrogativa.

ANNA: Eccomi. Spero che tu abbia rispottato la consegna, tappo?

MANTA: PIANTALA DI CHIAMARMI TAPPO?!

Si avvicina uno spirito della casa e parlaall'orecchio della ragazza.

ANNA: Mi hanno appena riferito, che hai nascosto una lettera. Cosa c'era scritto.

YOH: Che mia cugina rebecca, verrà qui per le vacanze.

ANNA: Umph! Che altro vorrà quella vipera?

YOH: E io che ne so.

Finisce il pranzo e si rinchiude in camera sua.
Mette in disco di Rebecca e si mette a fare gli esercivi di dopo-pasto.
La musica si sente in tutta la casa.

ANNA: E questa chi è?

MANTA: E' la cantante Rebecca. Yoh mi ha detto che è un suo grande ammiratore e che ha tutti i suoi dischi e poster.

AMIDAMARU: Sembra quasi che sia innamorato di questa Rebecca. Ma non sarà la stessa della lettera.

MANTA: Ne dubito. Anche perchè una tipa come lei non acccetterebbe mai Yoh. guarda ho qui un poster che mi ha dato stamattina.

Stende il poster in questione sul tavolo e l'immagine della ragazza raffigurata, stupisce tutti.

Rebecca è alta; indossa sandali con tacco verdi; ha lunghi capelli biondo-dorato; occhi verdi smeraldo dal taglio sottili e sguardo amaliante; labbra carnose e seducenti; poco seno, ma ben in vista da una maglietta a corsetto (NdG Le fascie che lasciano scoperte braccia e spalle, tipo gli obi giapponesi) e pantaloncini jeans corti che lasciavano in vista le ganbe mozzafiato.

AMIDAMARU: Accipicchia. questa si che stende.

MANTA: Già. Ecco perchè dico che Yoh non patrà mai essere il suo tipo. E' troppo sezy e poi fa parte di un mondo in cui yoh non entrerà mai.

Anche Anna, guarda il poster con sguardo apparentemente indifferente, ma pieno di stupore.

ANNA: "Cavoli. L'ultima volta che lo vista era una racchia con qualche chilo di troppo".

Intanto alla stazione di Tokyo i fotografi stanno scattando foto e facendo domande a raffica a Rebecca, la quale si rifugia in un taxi in fretta e furia.

REBECCA: "Yoh. Sto tornando da te. Chissà quanto sarai cambiato".

>Uno spirito, un mistero;
uno spirito, un amico;
un nemico, una battaglia;
ma che vita la tua.
Neinte è reale;
tutto è reale.

500 anni son passati;
ma il tempo sta scadendo.
preparati al torneo, Shaman King.
Non puoi sottrarti.
Il tuo destino è questo.
Ma io cisarò sempre.
Conta su di me, Shaman King;
Conta sugli amici, Shaman King;
Conta sugli spiriti, Shaman King.

Ogni spirito, un mistero;
ogni spirito, un amico;
ogni nemico, uan battaglia,
che vincere solo tu puoi.
Prepara il rito;
evoca gli spiriti
e preparati.

500 anni son passati;
ma il tempo sta scadendo.
preparati al torneo, Shaman King.
Non puoi sottrarti.
Il tuo destino è questo.
Ma io cisarò sempre.
Conta su di me, Shaman King;
Conta sugli amici, Shaman King;
Conta sugli spiriti, Shaman King.

Ricordalo sempre, Shaman King;
ricordalo

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.