FanFiction Stray Love Hearts | Il vero Incontro delle Azalee di Jay_Myler | FanFiction Zone

 

  Il vero Incontro delle Azalee

         

 

  

  

  

  

Il vero Incontro delle Azalee   (Letta 236 volte)

di Jay_Myler 

1 capitolo (conclusa) - 0 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaStray Love Hearts

Genere:

Fluff - Introspettivo

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

Fan fiction scritta come una sorta di alternativa all'Incontro delle Azalee, dandone una mia versione.


  

Non posso ancora credere che il nostro amato dormitorio "S" verrà demolito, ormai non si tratta più di un'eventualità, ormai è diventata una sicurezza che attanaglia sempre di più il mio cuore; se lo avessi un cuore...
Ormai è passato così tanto tempo dal provare le vere emozioni che quasi mi sono dimenticata dell'effetto che mi davano, il sapore che hanno... questo cuore catorcio è un rimpiazzo scadente che rende qualsiasi sentimento amplificato, sì, di cento volte, ma allo stesso tempo sordido, vuoto, come se potesse uccidermi, ma non scalfirmi.
Questo catorcio, intanto, mi tiene in vita.
Dopo tutto quello che è successo in questi giorni non me la sento proprio di guardare negli occhi i ragazzi, loro, che non sanno niente, che non conoscono il pericolo che incombe su tutti noi; tranne il senpai Kito. Se non mi mettesse ansia stare da sola in sua compagnia andrei a parlargli, ma il suo sguardo delle volte mi gela il sangue nelle vene. Nei momenti in cui fa il cascamorto condivido in pieno le sfuriate abbastanza violente del senpai Asukai, anche se la sua parte cattiva mi spaventa alquanto; ma come biasimarlo, il senpai Kito farebbe perdere la pazienza perfino ad un santo!
Oltre a tutto ciò, non riesco a togliermi ancora dalla testa l'immagine del Divino Cain--ehm, volevo dire, del Presidente all'Incontro delle Azalee; come fa ad avere due personalità così contrastanti tra loro?
Il Cain che si è sorretto a me l'altra sera non può di certo essere lo stesso che mi considera un'insulsa donnetta dai ridicoli codini... ma avere le sue braccia intorno a me, mi faceva sentire così bene, al sicuro, e allo stesso tempo sentivo lui così fragile, come se cercasse una persona con la quale sentirsi nudo dei propri sentimenti. Beh.. per essere nudo lo era, in quanto ai sentimenti non posso metterci la mano sul fuoco... *Blush*
Fatto sta che farmi vedere in questa condizioni dai ragazzi non mi sembra giusto, li farebbe solo preoccupare ulteriormente per me, e questa è l'ultima cosa che voglio!
Potrei andare a passeggiare nel parco, in fondo è una bella giornata ed il sole non è così forte; a quest'ora non dovrebbe esserci nessuno, ma eviterò comunque i posti in cui di solito gira la gente, soprattutto "gente" tipo Cain...
Andrò ad esplorare i giardini del campus, nei posti più persi e lontani, in modo da perdere il contatto con i miei problemi e i miei segreti e stabilirne uno con la natura che mi circonda.
Prendere un po' d'aria non può farmi che bene.
Dovrei avvisare i ragazzi?
Lasciargli un biglietto per dirgli che vado a passeggiare?
Non conto di fare tardi, ma se perdessi del tempo o mi perdessi...
Basta con altre preoccupazioni.. tornerò, è sicuro, e in qualunque caso ho sempre il cellulare con me.
La Natura mi è sempre piaciuta, mi fa stare bene passeggiare in mezzo a questi imponenti ed altissimi alberi: chissà che vista da lassù!
Tutto questo verde mi infonde un senso di tranquillità che nessun altra cosa mi sa trasmettere.
Tutto il contrario di quell'odioso presidente!
E' possibile che in ogni istante del giorno, la mia mente, debba pensare a quell'essere? Nel bene o nel male è onnipresente!
Calmati Hiyoki, calmati, non c'è niente che non vada nella tua testa, è solo questa situazione che ti porta a fare certi pensieri; in fondo è solo colpa sua se ho tutte queste preoccupazioni, Lui e il suo stupido comportamento infantile. Chi si crede di essere? Lui è il Presidente, ma sicuramente non della mia vita, quindi vedesse di starmi alla larga il più possibile; quello che trasmette brutte sensazioni è proprio lui; in sua presenza questo stupido catorcio inizia a fare le bizze ed inizio a sentirmi male... debole. Questo finto cuore non reggerà ancora a lungo, e se lui continua ancora a farmelo battere così forte morirò ancora prima del previsto.
Lo stare vicino a lui, per me, è morte assicurata.

------------------------------

Questa parte del campus non la conosco ed il verde inizia ad infittirsi, nonostante mi incuta un po' di timore questa zona ne sono estremamente, quanto stranamente, attratta, e lo strano bagliore che si scorge in mezzo a quelle fronde mi invita ancora di più.
Che male può farmi?
Wow.. ora capisco perché l'Incontro delle Azalee si svolge in questo periodo.. questo deve essere il mese in cui questi fiori danno il meglio di sè; sono magnifici, vanno oltre l'essere belli, sono ultraterreni, divini oserei dire. Queste poi, sono di un bianco splendente che quasi ti abbagliano, tanto che anche se fosse notte potrebbe sembrarmi giorno.
Il profumo... oh, il profumo è inebriante, leggero ma suadente, nonostante la quantità elevata di fiori non disturba affatto, anzi, aleggia come una nebbiolina impercettibile ma presente; questa è più di una semplice fragranza, è quasi una sensazione, qualcosa di palpabile, che ti arriva dritto all'anima e ti lascia più leggero e spensierato: sono un vero e proprio toccasana per l'anima questi fiori.
Tum- tum- tum- tum- tum- tum

Hey, stupido catorcio, ora fai storie anche per dei fiori? Non so perchè tu stia battendo così veloce, so solo che non vedo molto bene, la nebbiolina si è intensificata, sento la terra mancarmi da sotto i piedi, mi sa che sto per svenire... mi sento le gambe deboli.. io...
Devo sedermi.
Ora.
Subito..
Sotto questo albero va bene, ma... chi è? Chi è che sta seduto proprio dove volevo sedermi io? Chiunque sia spero che non gli dispiaccia se mi accascio qui a terra, perché i sensi li sto proprio per perdere... Mi sento... troppo... debol..

Questo sogno è molto strano... è la prima volta che mi trovo nel buio assoluto.
Non c'è niente, neppure una voce, una persona, una luce...
"Hiyoki, hey, svegliati."
Chi è?
Vedo una luce lontana ora...
"Chi sei?"
Un viso familiare...
"Forza svegliati.."

"Mi stai sgualcendo la divisa. sai, inizio a pensare che tu ci abbia preso gusto a seguirmi."
Ma di cosa sta parlando?
"Ti ripeto che sei pesante; la prossima volta sei pregata di svenire altrove, che non sia sopra di me né nelle mie vicinanze."
No, lui no, per piacere...Tra tanta gente, proprio lui?
"Forse ho capito.. Il tuo è un metodo per stare vicino a me ed attirare la mia attenzione"
Non voglio aprire gli occhi e non riesco a dire nulla; il cuore già sta impazzendo così, se aprissi gli occhi e lo guardassi in viso ad una distanza così ravvicinata non so che effetto possa farmi.
"Non funziona, mi resti indifferente. Non vali nulla per me, sei zero."
Quando finirà di dire tutte queste cattiverie? Non può tenersele per sé e tacere una volta tanto?!
Sento il cuore che mi sta per abbandonare.. Ti prego, smettila!
"Dorme... Ma vedi se tutte le volte che dobbiamo incontrarci uno dei due finisce così. Questa cosa mi uccide."
A te, sapessi a me poi!
"Se possibile, quando dorme è ancora più bella.."
E di nuovo con raffiche di insulti... un momento; cosa?!
"Non so per quanto ancora possa fingere, il mio cuore esploderà.."
Il tuo? Ti prego, torna il Cain di una volta, quello che mi odia, che mi considera insulsa ed inutile...
"Azalee... Che tipo di fiore stupendo, puro e candido, proprio come lei, delicato come lei..."
La prego signor Presidente, la finisca con questo assurdo scherzo... è odioso e il cuore...
"Io amo questo fiore..."
Lui... ama questo fiore... questo fiore, che è proprio come me...
"Ora basta fingere di dormire, lo sento dal battito del tuo cuore che sei sveglia, forza, alzati! Hai approfittato anche troppo delle mie gambe come cuscino."
Fine dei giochi, gli occhi sono costretta ad aprirli ormai...
E' così dannatamente bello anche quando mi tratta male. Vorrei allontanarmi da lui, ma...

Lui ama questo fiore..
Tum.. tum.. tum..

"Non guardarmi con quella faccia; è mai possibile che tu creda a tutto quello che un uomo ti dice? Ma per piacere! Io, dovrei scendere a questi livelli, pensi che io possa avere certi gusti?"
Il cuore...
"Che ti serva di lezione: gli uomini posso raggirarti in qualunque modo, ma ricorda, sono solo parole senza significato.."
...brucia...
"...Senza sentimento.."
Tum... Tum..
"... Del tutto prive di verità.."
Gli occhi... vedo male...
Tum... Tum..
"Senza che piangi ora.. tutte le donnette sono delle credulone."
"Non sto piangendo e non sono una donnetta... tu, sei solo.. un..."
Tum..
"Un?! Cosa sarei?"
Un'idiota, stupido, esibizionista, pazzo, che prende in giro la gente, megalomane e sadico!
"Allora?"
Tum...
Egoista, doppia faccia, ipocrita e bastardo!
"Niente? Come immaginavo..."

Tum.. Tum..

"Non saprai cosa sono io, ma io so cosa sei tu.."
Una donnetta dagli stupidi codini, insulsa, insignificante, che ti trasmette una brutta sensazione... idiota!

Tum..

"Tu.. Sei mia Hiyoki."
Così, con le sue labbra sulle mie, non parla più l'idiota. Volesse il mondo che restasse così per sempre!
Tum... Tum.. Tum.. Tum..
Il suo corpo mi infonde un calore mai sentito, una sensazione da estasi; sa come fare, sa dirmi cosa dire per farmi stare male, ma se questo è il suo modo di chiedere scusa, che mi tratti male quando vuole..
Tum.. Tum.. Tum..
Di nuovo quella sensazione di sicurezza; mi sento come ... a casa, come se avessi raggiunto la meta.
I fiori profumano, l'aria è tiepida, il tempo è ottimo; tutto è perfetto: Lui è perfetto.
Sento solo un po' di stanchezza.
Tum.. Tum..
Io... sono sua, l'ha detto! Mi ha chiamata per nome... detto da lui è tutta un'altra cosa...
Forse questo profumo è un po' troppo forte e le sensazioni mi stanno surclassando.
Ti prego, catorcio di un cuore posticcio, non cedere, non ora.
"Se ancora te lo stessi chiedendo, cosa sono intendo, Hiyoki... Io... Sono tuo."
Non dovevi sussurrarmi queste parole all'orecchio, dannato di un Cain..
Tum.. Tum.. Tum.. Tum..
Non ora..
Tum.. Tum.. Tum..
.. Che il mio cuore..
Tum.. Tum..
... E' così..
Tum..
... Debole.. .
Tum...
Stare vicino a Lui, per me, è morte assicurata.

C. Jay Myler
© ALL RIGHT RESERVED ©

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.