FanFiction Cinquanta sfumature - E.L. James | Non giocare con me di Olly | FanFiction Zone

 

  Non giocare con me

         

 

  

  

  

  

Non giocare con me ●●●●● (Letta 465 volte)

di Olly 

19 capitoli (in corso) - 8 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

LibriCinquanta sfumature - E.L. James

Genere:

Non specificato

Annotazioni:

Happy Ending

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo 11 

Nuovo capitolo🙌🙌


  

Non riuscivo a liberarmi dalle sue braccia, così dopo un pò mi arresi sperando di tornare a casa il prima possibile.

Ero rossa come un pomodoro sia dalla rabbia che dalla vergogna.
Come si permetteva di prendermi in braccio senza il mio permesso e per di più lo sentivo ridacchiare mentre lo mandavo a quel paese.

《Luisa, ferma siamo quasi arrivati》.
Non riuscivo ancora a capire perché continuasse a chiamarmi con quel nome.

《Stronzo》sbottai anche se sapevo che era inutile insultarlo.

《Guarda che questo stronzo ti ha aiutato a trovare la strada verso casa》disse mettendomi finalmente giù.

《Non te l'ho chiesto io》dissi con disinteresse.
Bugiarda , bugiarda, bugiarda.
Il suo gesto, mi ha veramente sorpreso ed è stato gentile da parte sua prestami la felpa, perché stavo per diventare un pupazzo di neve.
Credo di essere diventata cinquanta sfumature di rosso quando mi ha guardata. 《La smetti di sorridere? Sei irritante 》.

《Non più di te》rispose

Sbuffai aspettando che se ne vada lasciandomi in pace per una buona volta 《Allora? Sono a arrivata a casa, perché adesso non te ne vai?》.
Troppo diretta? Forse.
Infondo mi ha aiutata a ritrovare casa mia.

《Perché dovrei?》chiese divertito.

Quel stupido sorrisino deve sparire.
E da quando mi ha fregato il cellulare che non la smette di ridere, divertito da chi sa cosa.

《Non so. Che ne dici di casa tua?》
《Casa mia?》disse guardandomi
《Sì può sapere che razza di vicina sei?》disse All'improvviso

Rimasi imbambolata, analizzando le sue parole. Solo dopo qualche secondo capì cosa intendeva.
Aprì la bocca, poi la rinchiusi.
Non risposi subito, era come se mi avessero tolto la Terra sotto i piedi.

《T...tu...》Scossi la testa cercando di riprendermi《 tu sei il mio vicino?》chiesi sconvolta.

Scoppio a ridere così tanto che li uscivano le lacrime dagli occhi.
《Contenta?》

Contenta? Ma stiamo scherzando?
Era come se il mondo mi stesse prendendo  per il culo, con tanto di spettatori.

《Sì. Tanto》dissi ironica. Naturalmente non riuscì a tenere la lingua a freno 《la notizia più bella della mia vita》.

Quando si avvicinò faccia a faccia, quasi dimenticai come si respirava.
Sorridendo sornione disse 《Chissà forse cambierai idea》

《Ne dubito 》sussurrai degluendo a fatica.
《La prendo come una sfida...》fece una pausa quasi cercasse di analizzare accuratamente le parole 《 Non perdo mai le sfide  》finì allontanandosi dopo avermi dato un bacio sulla guancia.

Rimasi imbambolata chissà per quanto, prima di entrare in casa.
Non potevo ancora crederci, avrei avuto come vicino, il ragazzo più stronzo e popolare della scuola.

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.