FanFiction Black Cat | Train di chino | FanFiction Zone

 

  Train

         

 

  

  

  

  

Train ●●●●○ (Letta 883 volte)

di chino 

4 capitoli (in corso) - 4 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaBlack Cat

Genere:

Avventura - Azione - Romantico - Umoristico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo 1 

Un crossover tra inuyasha e black cat....un giorno la vita di kagome viene sconvolta dall'entrata della sua vita di uno sweeper con un oscuro passato....come aiutarlo a compiere la sua missione???


  

Train





Capitolo 1





Una ragazza dai capelli corvini camminava lungo le strade di Tokyo per andare a scuola.Kagome Higurashi.Un nome.Una storia.Da quando aveva raccolto tutti i frammenti della Shikon no Tama,non era più ritornata nella Sengoku Jidai.Non aveva avuto più notizie dei suoi amici.Non aveva avuto più notizie di Inuyasha.Inuyasha,il suo migliore amico.O forse,qualcosa di più.



“Inuyasha,amici,quanto mi mancate……..è passato circa un mese da quel giorno……..e non abbiamo avuto più l’occasione di incontrarci……….per colpa del mio rendimento scolastico la mamma mi ha messo sotto a studiare……..mi piacerebbe moltissimo venirvi a trovare,ma non ho più con me la Shikon no Tama e quindi non posso attraversare il pozzo……….se solo Inuyasha si degnasse di riportarmela…………”



Dall’altra parte della città un ragazzo dai capelli neri e dagli occhi dorati,sfuggiva ad un’organizzazione criminale.Train Heartnet.Un nome.Una storia anch’esso.Da quando gli apostoli delle stelle avevano imprigionato Eve e Sven,egli era rimasto l’unico da catturare.E nella sua mente gli urli di dolore di Principessa risuonavano ininterrottamente.



“Maledetto Creed,giuro che la prossima volta che ti rivedrò,sarà l’ultimo giorno della tua esistenza……..non ti sei limitato a rapire e massacrare solo Principessa e Sven,ma hai anche osato toccare Sephiria……..lurido bastardo,te la farò pagare,è una promessa.”



Intanto i criminali dell’organizzazione di Creed,inseguivano il povero sweeper.



-Train,arrenditi subito o sarà peggio per te!-



“Che noiosi che sono questi qua!Sanno dire solo questo!E dire che ne ho sconfitti la maggior parte con le mie sole forze,ma quelli si moltiplicano continuamente,non finiscono più!Maledizione………….se avessi con me la mia Hades,ora li avrei già eliminati!Ma purtroppo l’ho persa durante l’ultimo scontro con Creed Diskens,e mi tocca scappare come un pivellino!La mia fama non mi fa giustizia!Comunque sarà meglio nascondermi da qualche parte,altrimenti questi finiscono per catturarmi davvero!”



Detto questo Train decise di immergersi nella folla del quartiere di Shibuya.



“Forse qui non mi scopriranno…….”pensò il ragazzo.



Ma la sua speranza fu vana,perché i tirapiedi di Creed non fecero fatica a scovarlo.Bastarono solo alcuni colpi di pistola per spaventare e far scappare la gente di Tokyo.Quindi Train si ritrovò come un povero cane in mezzo ad una strada vuota.



“Maledizione,devo nascondermi subito!”



E così fece.Corse per un bel pezzo tra i palazzi caratteristici della capitale giapponese.Provò ad entrare in vari negozi,ma tutti lo cacciarono via in malo modo.Provò anche ad entrare in un hotel,ma il portiere fu così scortese non appena vedendo quelli che lo inseguivano,che lo mandò via tirandogli dietro vari oggetti.



-Questo non è un luogo di inseguimenti,se ne vada immediatamente!-gridò l’uomo.



-Tzè,stupido portiere,vorrei vederti io al posto mio!-rispose arrabbiato Train.



Di conseguenza lo sweeper corse incontro all’ agglomerato di persone che fortunatamente si era un po’ calmato.Fu travolto da una massa di gente che correva ancora.



“Benissimo,così perderanno le mie tracce!”



Così Train si mischiò con la folla,venendo quasi scaraventato a terra,per colpa della corsa di essa.Gli scagnozzi di Creed,non vedendo la loro preda,provarono a cercarla in tutti i modi.Ma in mezzo a quella strage di gente,era impossibile.Approfittando di questo,Train si fece strada in mezzo a quella baraonda,e scappò per una via secondaria.Quando tutta la gente non si vide più,i tirapiedi poterono finalmente proseguire il loro inseguimento.Ma non vedendo più lo sweeper,se ne meravigliarono e tornarono indietro.



-Maledizione,è riuscito a scappare…………-disse uno.



-Non preoccuparti Jack,non può andare tanto lontano senza la sua pistola…………continuiamo le nostre ricerche da un’altra parte,vedrai che prima o poi lo scoveremo………….-rispose un altro.



-Sì,avete ragione ragazzi…………-



Detto questo,gli uomini se ne andarono fino a sparire all’orizzonte.



“Per fortuna!Li ho seminati!Però sarà meglio restare lo stesso pronti.Potrebbero cambiare idea…….adesso sarà meglio trovare un luogo dove sostare,è da tre giorni che vago senza meta e senza un posto dove stare.Purtroppo non ho soldi con me,quindi dovrò chiedere ospitalità a qualcuno.Già,come se fosse facile.”



Il ragazzo stava camminando con le mani in tasca per le strade di Tokyo.Si era allontanato da Shibuya.Ora era arrivato in un posto più periferico,più tranquillo.Stava percorrendo un marciapiede in cerca di aiuto da parte di qualcuno.Ad un certo punto trovò una signora,apparentemente ricca,con una collana di perle e con una pelliccia di visone,accompagnata dal suo bianco barboncino.Train si avvicinò a lei.



-Uh,mi scusi signora?-chiese.



-Che cosa vuoi giovanotto?-



-Volevo chiederle……..ehm……..per caso potrebbe darmi ospitalità a casa sua per almeno questa notte?-



-Ma sei matto?Io non do ospitalità a sconosciuti!E ora vattene se non vuoi che chiami la polizia!-urlò la riccona acidamente.



-Sì,sì,va bene……..”Uff”-



Visto il risultato deludente,il ragazzo decise di provare con qualcun altro.Chiese la stessa cosa molte volte,a molte persone,ma la risposta fu sempre la stessa,un sonoro “no”.



-Accidenti,se qui non trovo nessuno che mi dia un po’ di accoglienza, finisce che passo la notte sotto i ponti!-



Il ragazzo stava camminando per un’insulsa vietta rappresentata da graziose casette a due piani.In quel preciso momento Kagome si stava dirigendo verso la scuola.



“Bè,stamattina sono in anticipo,quindi posso camminare tranquillamente,senza che nessuno mi rincorra!”pensava contenta tra sé la ragazza.



I due ragazzi si stavano avviando verso quel fatidico angolo che avrebbe cambiato la loro vita.Prorpio in quel momento uno degli scagnozzi di Creed intravide Train e,informati i suoi compagni,cominciarono a rincorrerlo.



-Eccolo lì Train!Inseguiamolo!-



“Oh no!Di nuovo loro!Maledizione!”pensò scocciato il ragazzo.



Quindi ricominciò la sua perenne corsa.Come un vero acrobata,evitò tuti gli ostacoli che gli si mostravano davanti:pali,cespugli,persone,ecc.Poi ad un certo punto arrivò ad un angolo.



“Atraverso la strada o giro?”si chiese.



“Non ho molto tempo,quindi………GIRO!”



E così fece.Riprese la sua fuga e voltò a destra.Proprio in quell’istante Kagome stava andando nella direzione opposta.



-Trallallero trallallà!-



La ragazza fischiettava tranquillamente mentre camminava felice.Non fece in tempo a svoltare l’angolo che si scontrò con Train e i due ragazzi si ritrovarono a terra.



-Maledizione,CHI È STATO ‘STO DEFICIENTE CHE MI HA FATTO CADERE?-domandò Kagome urlando.



-Ohi,ohi hai proprio la testa dura!-rispose Train massaggiandosi la testa.



Intanto i due tirapiedi avevano quasi raggiunto lo sweeper.



-Accidenti,fra poco mi prendono!-disse.



-Ehi,non si chiede neanche scusa?-chiese Kagome seccata.



-Uh?Eh?Sì,sì scusa!-rispose Train frettolosamente.



-Eccoti qua!Il nostro caro sweeper è in trappola!-disse una voce conosciuta.



-Merda!-



-Adesso non ci scappi più!-



Uno degli uomini tirò fuori una pistola e la puntò dritta verso Train.



“Maledizione!Non posso mettere in repentaglio la vita di questa ragazza!Devo portarla via con me!E magari così posso anche chiedere ospitalità a casa sua!”



Così il ragazzo prese dalla tasca l’ultimo gas lacrimogeno che gli rimaneva e lo buttò contro gli scagnozzi di Creed.Poi prese per un braccio Kagome e la portò via con sé.



-Ehi,ma che succ…….-.Non fecero in tempo gli uomini a finire la frase che i due ragazzi erano già corsi via.



-Tu!Cosa cavolo vuoi da me?!-chiese Kagome mentre correva.



-Volevi che ti lasciassi con quelli là?Magari ti prendevano anche in ostaggio!-



-Ma tu chi diavolo sei?!-



-BANG!-



Uno sparo si sentì nell’aria di Tokyo.La pallottola proveniente dalla pistola di un uomo di Creed,colpì la spalla di Train.



-AH!-urlò il ragazzo.



Kagome si accorse della ferita.



-Ehi,ma ti hanno sparato al braccio!-



-È solo un graffietto!-rispose dolorante Train.



-No,no,tu devi essere curato!-



-Sciocchezze!Piuttosto,pensa a correre,mi sembri un po’ lenta!-



-COSA?-



-BANG!-



-Maledeizione,hanno sparato ancora!-



I due ragazzi correvano senza una meta precisa.Kagome non capiva bene cosa stesse succedendo.Chi era quel ragazzo?Cosa voleva da lei?Perchè era inseguito?



“E se fosse……..e se fosse…….UN CRIMINALE?In fondo,non ha l’aria molto rassicurante……..”pensò la ragazza.



Intanto Train rifletteva su qualcos’altro.



“Devo subito trovare un posto dove nascondermi!Le mie energie sono quasi tutte esaurite,non posso andare avanti così!Mmm,vediamo,dove posso trovare un vicolo cieco dove posso rifugiarmi senza che quei due mi trovino?MA CERTO!QUELLO È IL POSTO ADATTO!”



Detto questo Train deviò per una stradina deserta.



-D-dove mi stai portando?-chiese Kagome.



-In un posto in cui non possano scoprirci!-rispose lo sweeper.



-Ma io devo andare a scuola!-protestò la ragazza.



-A scuola ci andrai un’altra volta!-disse il ragazzo.



“Uff!”pensò Kagome.Ma non potè fare altro che seguire Train,per evitare di essere rapita e magari uccisa da quelle losche figure.



Quindi si diressero verso il fatidico vicolo cieco indicato da Train.Si accovacciarono bene e si nascosero dietro un mucchio di spazzatura puzzolente.Gli scagnozzi di Creed imboccarono anch’essi la vietta e,non accorgendosi del vicolo,continuarono dritti la strada fino a sparire alla linea del tramonto.Quando furono sicuri che se ne fossero andati,i due ragazzi poterono uscire da quel nascondiglio.



-Uh,era ora!Ho passato i dieci minuti peggiori della mia vita!Stare in mezzo a quella puzza era diventato insopportabile!-si lamentò Kagome.



-Ma smettila di lamentarti!Sai fare solo questo?-disse seccato Train.



-Dovrei smetterla di lamentarmi?IO?Mi hai costretto a correre come una matta da quegli uomini che ti inseguivano,mi hai fatto stare in mezzo alla puzza più puzzolente,e adesso non dovrei lamentarmi?-



-Ti ho solo salvato la vita STUPIDA!-urlò il ragazzo.



-STUPIDA A CHI?!-



-A TE!STUPIDA,STUPIDA,STUPIDA!-



“Sto qua è peggio di Inuyasha…….”



-AHIO!-gridò Train.



-Cos’hai?-chiese Kagome.



-N-niente,niente……-



-M-ma TU STAI SANGUINANDO ALLA SPALLA!-



-MA NON È NIENTE,NON PREOCCUPARTI!-



-INVECE SÌ CHE MI PREOCCUPO!VIENI CON ME,FORZA!-incitò la ragazza.



Così prese Train per un braccio e lo condusse di corsa a casa sua.



-Non vorrai mica morirmi qui dissanguato!-



-M-ma io……-



Per fortuna l’abitazione di Kagome era vicina.Dovettero semplicemente attraversare un incrocio e salire le lunghe scalinate che portavano al tempio shintoista.Fatto questo,i due ragazzi si trovarono davanti alla casa di Kagome.



“Spero solo che mia madre sia via,altrimenti come giustifico la mia assenza a scuola?”



Erano circa le 8.45.Kagome prese la chiave dalla tasca e la infilò nel buco della serratura.La porta si aprì e i due ragazzi entrarono.Era buio e non c’era nessuno.



-Pfui,per fortuna la casa è deserta!-disse Kagome sollevata.



-Graziosa la tua casa!-disse Train.



-È un po’ piccola,ma molto carina!-rispose la ragazza.



-Vieni,ora ti porto in camera mia e ti curo!-



Salirono le scale che portavano al piano superiore.Kagome fece accomodare Train nella sua stanza ed intanto andò a prendere tutte le medicazioni necessarie per curare il ragazzo.Preso questo,ritornò da Train.Il ragazzo era seduto per terra con le gambe incrociate e l’aria curiosa.



-Siediti sul letto,per favore-chiese cortesemente Kagome.



Il ragazzo si accomodò,poi la ragazza si posizionò dietro di lui.



-Puoi toglierti la maglia…….?-



-Train,mi chiamo Train Heartnet!-disse il ragazzo con aria convincente.



-……..Train,sì…….-



Lo sweeper si tolse la maglia.Kagome arrossì un poco.Aveva davvero un bel corpo.Era muscoloso e robusto,un po’ come quello di Inuyasha.Comunque la ragazza non si perse d’animo e cominciò il suo lavoro da crocerossina.Mentre medicava meticolosamente la schiena del ragazzo,cominciò un po’ a scoprire la sua identità.



-Hai detto di chiamarti Train Heartnet,giusto?-



-Giusto!-



-Quanti anni hai?-



-Ventitre!Tu?-



-Sedici!-



-Sei un po’ piccolina per la tua fisionomia!-



-Che intendi dire?-



-Che hai davvero un bel seno! –



-MA CHE CAVOLO DICI!- “SDONG”



-AHIA!-



-Così impari!Sei peggio di Miroku sama,lo sai?-



-Miroku che?-



-Ehm,niente!-



-Bah…..-



Passò qualche secondo di silenzio,Kagome doveva sbollirsi un attimo!Poi continuò la sua intervista.



-Come mai quelli là ti inseguivano?-



-AHI!-



-Oh,scusa!É che sto cercando di toglierti la pallottola che ti hanno sparato!Ma non ti fa male?-



-Sopporto!-



Silenzio.Delicatamente Kagome tolse la pallottola infilzata nella carne del ragazzo e Train non aprì bocca.



-Ecco,adesso ho completato la parte più dolorosa!Ti ho fatto tanto male?-



-No,ci sono abituato….-



-????-



-Ehm,vabbè,comunque perché quelli ti correvano dietro?-



-É una storia un po’ lunga e triste……..sei sicura di volerla sentire?-



-Eh,eh,ho passato di peggio!-



-Ok……vedi,io sono uno sweeper,cioè un cacciatore di taglie.Due anni fa ero parte di un’organizzazione criminale,chiamata Kronos.Poi ho abbandonato tutto e ho cominciato il lavoro che ti ho detto prima.Lavoravo insieme a Sven,che poi diventò il mio migliore amico,e Eve,una bambina che conobbi poco dopo aver cominciato a fare il mio mestiere.Cominciai una nuova vita,guadagnando non molti soldi,ma divertendomi un sacco,poi purtroppo un giorno quelli di Kronos cominciarono a perseguitarmi,chiedendomi di ritornare nell’organizzazione e Creed soprattutto,il mio partner prima di Sven.Mi chiese molte volte,con le buone e con le cattive,di ritonare con lui,come una volta…………….fece del male anche alla mia migliore amica…………ma nonostante ciò io continuai a rifiutare.Così lui per vendicarsi rapì Eve e Sven e li torturò sotto i miei occhi.Provò a catturare anche me,ma fortunatamente riuscii a scappare prima che mi rinchiudessero.Tuttora sto scappando da lui, e i suoi scagnozzi non mi danno pace.Se solo avessi la mia Hades…………



-Cos’è questa Hades?-chiese incuriosita Kagome.



-È la pistola che usavo quando lavoravo alla Kronos.L’ho persa durante l’ultimo scontro con Creed.Per colpa degli apostoli delle stelle,ora sono completamente disarmato,e sono diventato la loro preda………..-



-E chi sono gli apostoli delle stelle?-



-Sono i seguaci di Creed.Ha riunito queste persone per distruggere il mondo e catturarmi.Sono davvero potenti,molto difficili da sconfiggere.Hanno un potere straordinario,chiamato Tao,capace di aumentare la loro potenza,permettendogli di usare delle tecniche legate a degli elementi,come la terra,il ghiaccio,il fuoco…….-



-Capisco……..ma adesso cosa hai intenzione di fare?-



-Io……..io mi riprenderò da questa ferita,poi andrò a cercare i miei amici e sconfiggerò Creed,costi quel che costi!Intanto però,non ho un posto dove stare……..-



-Vuoi satre un po’ da me,finchè non guarisci?-chiese dolcemente Kagome.



Gli occhi di Train si illuminarono.Era proprio quello che voleva sentirsi dire.



-Davvero posso?-



-Certamente!Non posso mica lasciarti in mezzo alla strada,no?-



-Grazie,grazie,grazie!-



-Di niente……..-



Poi Kagome fece un grande sorriso al ragazzo.Egli diventò rosso,perché quel sorriso gli ricordava tanto quello di Saya.



“Saya…….”pensò.



Train si avvicinò alla ragazza e l’abbracciò bonariamente,in segno di gratitudine.Kagome rimase immobile di fronte a quel gesto,e il suo volto diventò nel giro di pochi secondi,come quello di un pomodoro maturo.



“Ma che cavolo fa sto qua?!”



Poi il ragazzo le sussurrò dolcemente:



-Ti ringrazio davvero di cuore……non so cosa avrei fatto ……-



-Ohhhh…….-



Poi i due ragazzi si sciolsero dall’abbraccio.Train si massaggiò la pancia e disse:



-Io ho un po’ di fame!Mangiamo qualcosa?-



-Ok,ti preparo la colazione!-



Così scesero le scale e si avviarono verso la cucina.

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.