FanFiction Hunter x Hunter | Io ti desidero di Chihaya | FanFiction Zone

 

  Io ti desidero

         

 

  

  

  

  

Io ti desidero   (Letta 339 volte)

di Chihaya 

1 capitolo (in corso) - 0 commenti - 0 seguaci - Vietata ai minori di 14 anni

    

 

Sezione:

Anime e MangaHunter x Hunter

Genere:

Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo 1 

Questa ff è su Hisoka e un personaggio inventato. Ho cercato altre ff sul tema che state per leggere ma vedo solo cose yaoi (il pensiero di un lato simile dei personaggi, oltre alla profonda amicizia mi fa evitare quei racconti per principio). Qui voglio ...


  

“Hisoka...”

Il cuore della giovane donna aveva saltato un battito dal primo giorno dell'esame, quando aveva posato lo sguardo su di lui e aveva desiderato essere sua ad ogni costo.

Adesso il momento era propizio: la terza prova era finita e le reclute si stavano ritirando nelle stanze che i proprietari della nave avevano assegnato loro.

Fortunatamente non ci aveva messo molto a trovare il coinquilino di Hisoka, che le diede la chiave della stanza senza troppi preamboli.

Roselia entrò nella stanza e lo trovò seduto di spalle, sul letto, a costruire le sue piramidi di carta.

Sorrise. Doveva solo sperare di attrarre la sua attenzione.

Hisoka guardò nella sua direzione e le rivolse un sorriso sinistro. Il cuore di lei fece un balzo.

Si avvicinò al letto , notando con piacere che c'era solo un comodino a dividerli, e si sfilò la cintura con le armi. Dopodichè, come se niente fosse, iniziò a spogliarsi dando le spalle all'uomo. La giovane donna si diresse verso la doccia, in bagno, e nel mentre lanciò un'occhiata di soppiatto verso Hisoka e rimase delusa: continuava a giocare con le sue carte.

“Bhè cosa ti aspetti? Che ti salti addosso?” pensò, e il solo pensiero la fece eccitare. “Controllati!” si disse “Escogita un piano! Dopotutto sei una donna!”.



Hisoka non era stato insensibile nel vedere il corpo nudo e invitante di quella giovane donna, Roselia, così aveva sentito chiamarla. Aveva capito i suoi secondi fini, l'aveva sentito dal suo odore, e fare finta di rimanere impassibile era un modo per farsi desiderare ancora di più. Voleva vedere l'incertezza e la sofferenza dell'attesa nei suoi occhi, adesso che lui era così vicino. Era sadico e lo sapeva.

La ragazza uscì dal bagno e Hisoka continuò con il giochetto dell'indifferenza, mentre con la coda dell'occhio notava che era avvolta solo dall'asciugamano “Un semplice pezzo di stoffa che posso toglierle in un attimo”. Tornò alle sue carte.



Roselia si stese sul letto, guardò in direzione di Hisoka e sbuffò frustrata nel notare che lui non stava mostrando il minimo interesse nei suoi confronti. Eppure tutto il suo essere stava gridando che voleva essere sua: che era disponibile. “Ma insomma! Cosa devo fare? Devo prendere l'iniziativa? Eppure questo coso non mi copre neanche granchè! Quel donnaiolo di Leorio mi sarebbe subito saltato addosso!” Diede le spalle all'uomo, imbronciata.



Le carte caddero. Un fruscio e poi il suo letto si abbassò sotto il peso del corpo di lui: le era andato così vicino che il dislivello del materasso la fece ruotare nella sua direzione. Non si accorse nemmeno di non avere più l'asciugamano, c'era solo Hisoka nel suo mondo, che la stava guardando divertito. L'aveva presa in giro fino a quel momento. Il cuore di Roselia iniziò a battere più velocemente, si mise a sedere per essere alla sua altezza e gli cinse il collo con le braccia. Avvicinò le labbra al suo orecchio sinistro:

-Desidero essere tua...fa di me ciò che vuoi.-

Hisoka non se lo fece ripetere due volte.











Se volete sapere come va procedo con il prossimo capitolo :)

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.