FanFiction Death Note | Al chiaro di luna di MarySaeba92 | FanFiction Zone

 

  Al chiaro di luna

         

 

  

  

  

  

Al chiaro di luna ●●●●● (Letta 589 volte)

di MarySaeba92 

1 capitolo (conclusa) - 5 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaDeath Note

Genere:

Romantico - Altro

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

"Ti aspettavo" lo sussurra, non ha paura. Sembra che lui sapesse, tu saresti arrivato.


  

La luce della luna entra dalle finestre, rende perlacea la stanza, tenuamente accarezzata dal raggio pallido.
Entri, la porta cigola appena, la richiudi lentamente per non fare rumore.
Nel silenzio, i tuoi passi comunque silenziosi picchiettano, ti stai avvicinando.
Riusciresti a camminare anche nel buio totale, tuttavia innegabile che il bagliore lunare ti aiuti maggiormente.
Il cuore ti batte forte, tenti di ignorarlo, appoggi il ginocchio sul materasso che si infossa piano, sei leggiadro e delicato, sporgi il viso e scruti la presenza distesa e avvolta da lenzuola candide, profumate, da poco ritirate dal bucato.
Trovi il volto appisolato e tranquillo, ti scappa un sorriso, sembra un'altra persona quando dorme.
La luna gli illumina le guance d'argento, i capelli sono sempre composti ma un po' sparsi sul cuscino.
E' bellissimo, il suo viso dolce, e tu socchiudi gli occhi con tenerezza. Ti piace guardarlo. Sei l per lui.
Ti togli i pantaloni e la maglietta, l'aria non fredda ma un debole brivido ti fa tremolare, e ti infili sotto le lenzuola.
Appoggi il capo sulla mano, ti fermi e lo osservi. Muovi le dita e gli sfiori il collo, il lobo, il labbro superiore.
Le sue ciglia sono lunghe ed eleganti, sfiorano le sue gote come petali neri.
Ti piace questo silenzio, ti piace non dover spremere le meningi e rivolgerti solo a lui, ti piace semplicemente avvertire il suo leggerissimo respiro e il suo petto che si alza.
D'improvviso, lui si muove, le lenzuola si stropicciano un po', sbatte le palpebre e apre gli occhi.
Un lampo di sorpresa scorre nelle sue iridi color caramello, ma subito comprende che tu non sei un sogno, che sei accanto a lui per davvero, e non capisci bene perch, ma si distende nel sorriso pi bello, speciale, sincero che tu abbia mai bisto.
L'hai gi visto ridere. Ma non l'hai mai visto felice.
Adesso lui ti sembra proprio felice, sereno, senza timori.
Si sposta per venirti vicino, scopre che sei quasi nudo, non smette di sorridere. Lentamente, ma senza esitare, ti abbraccia il collo. Senti che respira il tuo odore, il suo piccolo naso ti tocca l'incavo del collo, le sue labbra si posano tiepide sulla tua pelle ormai calda.
Le tue mani tremano mentre si appoggiano sui suoi fianchi, sentono il suo calore, e scopri che lui molto pi vollente di te, le sue dita ti ipnotizzano mentre ti sfiorano i ciuffi neri sulla nuca, il tuo collo magro freme, il cuore rimbalza nella gola, la bocca diventa secca.
"Ti aspettavo" lo sussurra, non ha paura. Sembra che lui sapesse, tu saresti arrivato.
Gli accarezzi i capelli, ora ti interessa solo la sensazione che ti provoca la sua vicinanza.
La luna sempre pi chiara.
Ti ritrovi le labbra brillanti, lambite dalle sue.
Sei interdetto. Lui a suo agio, come fosse nato per baciarti, come se le sue labbra fossero naturalmente create per incastrarsi con le tue.
Ti piace. S, ti piace.
Non hai mai baciato nessuno. Ma Light, lui ti sempre piaciuto. Tanto.
E l'hai sempre nascosto, perch lui...beh, lui che aveva Misa Amane, poteva forse interessarsi a te? Tu che, oltre ad essere un uomo, sei un uomo...cos? Ti viene da sorridere. S, tu gli interessi.
Rimanete fermi, vi abituate al reciproco contatto.
Scorgi il raggio della luna, si allargato. Illumina entrambi.
Light profuma come un bambino, la sua pelle soffice, le sue labbra piene, le sue mani giocano con la tua chioma scarmigliata, il suo corpo si prolunga per cercare il tuo; e poi si muove, la sua lingua, con timidezza, ma riesce a sfiorare la tua, tu non sai come agire, sai solo che in pochi istanti hai cominciato a danzare nella sua bocca calda, lui respira con un po' d'affanno, ti assaggia mentre sospira emozionato, ti consente di togliergli la maglia.
Le tue mani accarezzano le sue spalle, scendono sull'armonia dei suoi pettorali, avvertono i capezzoli turgidi, si smarriscono nei muscoli del suo addome liscio.
Ti accorgi di quanto adori sentire la sue pelle, ti sembra rovente e fresca nello stesso tempo, lo ascolti mentre sospira sulle tue labbra, lo baci sul mento.
Ti piace. Dio quanto ti piace.
Ti piace lui.
Ti piace mentre ti trascina con te sul letto, ti distendi sopra di lui, ti avvolge, lo accarezzi sulla pancia e lui non si separa mai dalle tue labbra, il bacio continua a vibrare.
Ti piace il suo ansito che risuona come un'eco, rimbomba delicatamente nelle tue orecchie.
Ti piace il suo braccio che ti stringe e si candeggia a causa della luna, eterna protettrice degli amanti, muta complice degli abbracci sensuali, morbida presenza che attira i corpi nella pi dolce lussuria.
Ti piace lui che non cessa di baciarti.
Ti piace il colore dei suoi occhi, scuro e limpido.
Al chiaro di luna, i suoi gemiti risuonano come le onde, scemano sulla riva, tremolano come le sue gambe divaricate, robuste e snelle, i suoi piedi sfiorano i tuoi polpacci e le cosce, ti solleticano e anche tu fremi.
Dentro di lui. Ti piace.
Ti sorride ancora, si appoggia a te e lo senti di nuovo; felice.
La luna sussurra, tu la odi in lontananza, guardi la finestra, i tuoi occhi sono velati e il latteo satellite ti appare sfocata come una vecchia fotografia.
Non parlate, non sprecate scontate romanticherie, non vi interessa esporre verbalmente ci che gi sapete, e urla nei vostri cuori. Non serve.
Al chiaro di luna, tu sei felice.

FINE

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.