FanFiction Black Lagoon | La gelosia di sanachan | FanFiction Zone

 

  La gelosia

         

 

  

  

  

  

La gelosia ●●●●● (Letta 1336 volte)

di sanachan 

5 capitoli (in corso) - 9 commenti - 3 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaBlack Lagoon

Genere:

Non specificato

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 1-nuovi incontri 

E rieccomi con una nuova ff su black lagoon; sperò vi piacerà, leggetela e fatemi sapere! un bacio a tutti


  

“ ehi Rock!! “ non era arrivata nessuna risposta “ Rock!! Dove diavolo sei? “
Il ragazzo era corso verso la voce che gridava il suo nome “ che c’è Dutch? “
“ devi svegliare Revy, Balalaika ci ha assegnato un nuovo lavoro “ aveva annuito e si era diretto verso la stanza della ragazza; aveva bussato chiamandola, ma lei non dava segno di essersi svegliata, così lentamente aveva aperto la porta “ Revy sto entrando.. “ lei era sdraiata sul letto, addormentata come una bambina.
Il suo corpo snello e femminile era coperto solo da una magliettina e un paio di slip e i capelli lisci riposavano sciolti sul cuscino; le si era seduto accanto e delicatamente l’aveva scossa per una spalla, lei aveva mugugnato qualcosa e si era stretta ancora di più in se stessa; aveva sorriso divertito e si era avvicinato al suo orecchio
“ Revy svegliati, è ora di alzarsi “ le aveva sussurrato
“ mmmm “ l’aveva scossa con più forza ma la ragazza non l’ascoltava
“ Revy andiamo!! “ aveva detto con un tono di voce più alto
“ Rock.. “ aveva pronunciato il suo nome ancora addormentata “ ti prego lasciami riposare.. “
Il ragazzo aveva alzato la tapparella lasciando entrare piccoli raggi di sole che creavano un atmosfera soffusa; finalmente lei aveva aperto gli occhi
“ che palle!!! Perché non mi hai lasciato dormire?!? “ “ dobbiamo lavorare, riposerai più tardi, alzati ora! “
Stancamente si era messa seduta e aveva sbadigliato
“ per caso hai visto il mio reggiseno da qualche parte? “ era arrossito lievemente e lei l’aveva notato
“ cavolo Revy, ma come faccio ad averlo visto in mezzo a tutto questo casino?? “ aveva sorriso divertita
“ avanti aiutami a cercarlo “ gli aveva chiesto quasi implorandolo; lui aveva sbuffato svogliatamente e si era messo alla ricerca dell’indumento.
“ eccolo!! “ l’aveva tirato su con la mano vittorioso
“ vedi che anche tu puoi tornare utile qualche volta colletto bianco “ aveva detto ironicamente, girandosi per dare le spalle al ragazzo e togliersi la maglietta
“ avanti dammelo “ timidamente le aveva passato il reggiseno e lei l’aveva indossato
“ cavolo Rock, non devi mica vergognarti a vedere la tua socia mezza nuda!! “
“ non dire idiozie!! È solo che potevi aspettare che uscivo dalla camera!! “ gli aveva sorriso divertita
“ stupido!! “ “ si certo!! Ora andiamo! “

Erano in mare da quasi un’ora ormai
“ cazzo Dutch!!!! Ma perché dobbiamo salvare una stupida ragazzina!? “ aveva tirato un calcio alla nave
“ smettila di agitarti Revy!! Quelli pagano bene e dove ci sono soldi ci siamo noi, quindi ora rilassati “
“ io non voglio parare il culo a una borghesina del cazzo “ Dutch era parecchio irritato
“ di cosa ti preoccupi Revy?? L’importante è che veniamo pagati “ l’aveva fissato arrabbiata
“ tu sta zitto Rock! “ “ basta Revy!! “ aveva lasciato il posto di guida e con uno spintone l’aveva bloccata al muro “ qui il capo sono io e io decido cosa dobbiamo fare! E guarda caso ho deciso che dobbiamo accettare questo lavoro e tu sarai l’ombra della nostra ospite, le starai attaccata al culo e non la lascerai mai sola.. intesi? “ era rimasta in silenzio “ intesi? “ aveva annuito e appena l’uomo l’aveva lasciata andare era corsa di sopra.

L’aveva raggiunta alla prua della nave
“ vuoi una sigaretta? “ “ si “ gli e ne aveva passata una
“ che ti prende? “ non aveva risposto “ Revy? “ “ Rock.. mi sono alzata con le palle storte “
“ dovresti essere contenta che pagano bene, dici sempre che le cose più importanti in questo mondo sono i soldi e le pistole.. “
“ sì, ma non mi va di stare appreso a una ragazzina che ha i soldi che gli escono dal buco del culo “
“ allora facciamo che tu dovrai stare con lei solo quando la sua vita sarà in pericolo e per il resto del tempo ci starò io, ci stai? “ “ non fare il gentile con me colletto bianco! “ si erano messi a ridere
“ comunque accetto “ anche se l’idea di saperlo sempre con quella stupida non l’allettava.

Avevano attraccato al porto e Dutch e Revy erano scesi dalla nave
“ come te la passi Eddie? “
“ bene Dutch, gli affari non potrebbero andare meglio di così.. e tu piccola two hands!!! Come sei cresciuta! “
“ vaffanculo!! “ l’uomo si era messo a ridere
“ allora, dov’ è la nostra merce?? “ “ vieni Sofia “ una ragazza dai lunghi capelli biondi era spuntata sorridendo da dietro una cassa “ Sofia ti presento la Lagoon Company che ti scorterà fino a casa “
“ piacere di conoscervi “ la fanciulla si era inchinata
“ grazie Eddie, ci vediamo “ “ porta i miei saluti a Balalaika! “ Dutch aveva alzato il braccio in segno di saluto ed erano tornati a bordo con la ragazza.
“ entra bambolina “ Revy le aveva fatto segno di entrare nella cabina
“ il mio nome è Sofia “ “ si certo, come ti pare, ma ora entra.. “
“ io penso che lei dovrebbe essere più educata con le persone che non conosce “
“ io penso che ti converrebbe tenere la bocca chiusa invece! “
“ io proprio non la capisco.. “ la giovane aveva fatto una pausa prima di continuare
“ ho fatto qualcosa di male nei suoi confronti per portarla a rispondermi così? “ ora aveva davvero perso la pazienza; le aveva puntata la pistola alla tempia e con un calcio aveva aperto la porta della stanza
“ lo sai che sei davvero fastidiosa?!? Ora bambola se non vuoi ritrovarti con un buco in più entra in questa cazzo di cabina e sta zitta! “ la ragazza era spaventatissima, non riusciva a capire dove fosse finita;
Rock che si trovava dentro la stanza aveva visto tutta la scena ed era corso a calmare la socia
“ ma sei impazzita?? Ti ricordi che dobbiamo aiutare questa ragazza e non ucciderla?!?!? “ aveva preso la pistola con la mano e l’aveva abbassata “ fatti i fatti tuoi Rock! “ la figura dai lunghi capelli oro si era nascosta dietro il ragazzo “ per favore Revy!! Non è successo niente; perché ora non vai su a fumarti una sigaretta? Sto io con lei.. “ aveva annuito e se n’era andata.

“ Balalaika? “ “ salve Dutch “
“ abbiamo la merce e ora? “ l’uomo alla giuda della nave aveva sorseggiata un po’ di birra
“ bene, dovete tenerla con voi a Roanapura per qualche giorno “ la donna all’altro capo del telefono aveva fato una pausa “ ti richiamerò per altri ordini “ la linea era caduta “ povera Revy.. “ aveva sussurrato Dutch sospirando stancamente.

Certo che quella ragazza era davvero di una bellezza insolita; lunghi capelli biondi, occhi azzurri come il mare, il viso di una bambola e addosso un vestito da principessa
“ come ti chiami? “ le aveva chiesto gentile “ Sofia.. e tu Rock vero? “ aveva annuito
“ come sei finita qui? “ il suo sguardo era cambiato in pochi secondi e i suoi occhi si erano velati di malinconia “ è una storia lunga “ le aveva appoggiato una mano sulla spalla “ abbiamo tutto il tempo “ gli aveva sorriso felice di aver incontrato qualcuno sano di mente “ io provengo da una famiglia molto ricca, mio padre e un famoso uomo d’affari molto conosciuto; è sempre stato una persona solare e affettuosa, ma ricordo che negli ultimi tempi era spesso nervoso e angosciato “ aveva fatto una pausa “ purtroppo della gente aveva cominciato a ricattarlo, minacciandolo di rapirmi se lui non avesse obbedito a tutti i loro ordini; per qualche tempo siamo riusciti a tenerli tranquilli, ma un giorno degli uomini armati ci hanno attaccati, bruciando la casa, uccidendo la servitù e portandomi via; mi hanno lasciato per due settimane in una stanza, fino a quando qualcuno non è venuto a prendermi e ora sono qui con voi “ gli aveva sorriso gentilmente
“ che fino ha fatto tuo padre? “ lo sguardo della ragazza si era fatto cupo e gli occhi si erano velati di una leggera malinconia “ io non lo so.. non lo vedo da settimane e non ho notizie sulla sua salute “ una lacrima ribelle le era scesa sulla guancia, fino a raggiungere le labbra “ io sono sicuro che tuo padre sta bene, non ti preoccupare “ l’aveva abbracciata per rassicurarla, sentendo la ragazza sfogarsi in un pianto liberatorio
“ grazie Rock “

Si era fumata almeno cinque sigarette, per poi rientrare in cabina da Dutch
“ allora?? Che cosa ha detto Balalaika? “ “ che la ragazza deve rimanere con noi per qualche giorno “
“ CHE COSA?!?!? “ Revy aveva cominciato ad agitarsi se non fosse stato per Rock che era arrivato giusto in tempo per trattenerla “ calmati! “
“ calmarmi?? CALMARMI?!? Ma ti rendi conto che quella rompi palle dovrà stare con noi ancora per qualche giorno?? Io non la voglio, vado a stare da Eda!! “ “ Revy si tratta solo di due giorni e niente di più “
“ Rock!!! Cazzo! Smettila di difendere quella stupida ragazzina! “
“ datti una calmata two hands! Siamo arrivati a casa “ Dutch si era alzato e aveva circondato le spalle della socia con un braccio
“ ora andiamo tutti allo yellowflag e lì potrai sbronzarti quanto vuoi, così ti passerà un po’ di rabbia “
“ conosco un modo migliore per calmarmi “ “ e quale? “ aveva chiesto il ragazzo in cravatta
“ riempire di pallottole il corpo di quella stronza!! “ aveva sorriso felice “ finiscila Revy! “ le aveva detto ridendo il capo del gruppo.

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.