FanFiction Detective Conan | le parole del cuore di shiho_18 | FanFiction Zone

 

  le parole del cuore

         

 

  

  

  

  

le parole del cuore ●●●●● (Letta 4645 volte)

di shiho_18 

1 capitolo (conclusa) - 1 commento - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaDetective Conan

Genere:

Romantico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo unico 

é una fic su Heiji e Kazuha...ambientata dopo un episodio...spero vi piaccia!! BAX


  




le parole del cuore


 Hey...
é la prima volta che scrivo una fic su questa serie...spero
di non deludervi!!
BAX


Premessa:
Non so quanti di voi abbiano visto l'episodio dove Heiji  e
Kazuha vengono tenuti in ostaggio dall'avvocato Misari Ito, che ha
raggirato il fisco!
Comunque per chi non l'avesse visto vi caccio un breve riassunto.
Kazuha e Heiji sono stati tenuti in ostaggio ma Heiji manda un
messaggio a Kogoro per far capire a Conan che sono stati rapiti ,se
cosi possiamo dire.
Visto che i due detective avevano un appuntamento. Heiji e Kazuha
vengono minacciati di morte o meglio sarebbero morti se in quel minuto
Kudo non li avesse salvati comunque Heiji promette a Kazuha che le deve
dire un cosa importante, ma ciò era anche un piano per
fuggire che però non funziono e dopo esser stato stordito
Heiji sussurra a Kazuha che le doveva dire davvero quella cosa
importante e che se usciranno vivi da lì glielo avrebbe
detto.
I due si salvano e Kazuha chiede a Heiji cosa voleva dirle e la
risposta di Heiji é -se proprio vuoi...tutte le volte che tu
tremavi..la tua, ecco quella specie di coda di cavallo in cui leghi i
capelli...mi faceva un solletico bestiale al collo, insopportabile!!-
Potete capire che sto finale a me non va molto a genio e spero che a
chiunque sia un fan di questa coppia neppure...
Ecco questa fic é ambientata subito dopo questo incidente,
ma cambierà il finale!
Buona lettura.



-Ecco cosa succede quando i ragazzini s'intromettono negli affari dei
grandi e della polizia...-
Stava borbottando Heizo Hattori.
- Ma papà, ho risolto il caso!! E tu mi rimproveri!-
Stava ribattendo Heiji seduto sul divano di casa sua.
Non era affatto d'accordo con quel trattamento.
Una donna gli si sedette accanto e disse in tono preoccupato- Tuo padre
ha ragione Heiji, hai rischiato di farti uccidere...-
- Ma mamma sto bene, sono vivo!!- Sbotto il ragazzo, consapevole del
fatto che lo era per poco.
Si rendeva conto di aver rischiato moltissimo e che la madre era solo
preoccupata e anche il padre, con quella sua espressione dura e severa.
La madre le accarezzo una guancia e disse- Heiji, bambino mio, guarda
come ti hanno ridotto...-
Heiji le prese gentilmente la mano e disse- mamma sto bene, basta...-
In quell'istante la porta del bagno si apri e Kazuha entro con in mano
una cassetta per le medicazioni.
Si sedette dall'altra parte del divano e senza dire nulla comincio a
disinfettare i graffi che Heiji aveva sul viso.
Senza fare troppa attenzione a non farli male.
Infondo se lo meritava per averla presa in giro e per averla fatta
spaventare tanto.
Heizo rincoro la dose e disse- Non solo hai messo in pericolo te
stesso, Ma hai anche messo in pericolo Kazuha!-
Heiji scatto in piedi e urlo- lo so, lo so benissimo, cosa diavolo
credi!!!!-
Prima di salire di fretta le scale e sparire al piano superiore.
Heizo non disse più nulla.
Suo figlio non gli aveva mai parlato in quel modo.
Era una testa calda, questo era vero, ma mai lo aveva visto reagire
cosi male.
Anche la moglie aveva uno sguardo ancora più preoccupato di
prima e guardava le scale.
Solo Kazuha era rimasta col capo chino.
La madre di Heiji l guardo e disse- Kazuha visto che i tuoi non ci sono
puoi restare qui per la notte, e non esitare a chiedere...-
Kazuha annui leggermente e con voce flebile mormorò un
grazie.
La donna le sorrise dolcemente.
E andò in cucina trascinandosi dietro il marito.
Kazuha aveva sempre ammirato la madre di Heiji per il suo comportamento
sempre comprensivo e per la sua bellezza.
Era una donna meravigliosa.

Intanto Heiji in camera sua.
Era disteso sul letto.
Ancora con quella smorfia, mista alla rabbia e al dolore.
Si stava maledicendo da solo.
Era arrabbiato con se stesso per aver combinato quel casino e per aver
coinvolto lei che non centrava un cavolo.
Si alzo dal letto e guardo la foto che aveva sulla scrivania.
Era stata scattata l'anno scorso alla fine dell'anno.
Entrambi stavano sorridendo all'obbiettivo.
E Kazuha era semplicemente bellissima.
Oh kami non avrebbe proprio saputo cosa fare senza di lei.
Aveva avuto paura, una gran paura di perderla per sempre, ma comunque
non era stato in grado di dirle quelle tre paroline.
Ricordava ancora come l'adrenalina gli scorreva nel sangue, quanto il
cuore gli batteva forte.
Nella mente un solo pensiero costante- No,non lei...tutto ma non lei!!!-
E la voglia di gridare di piangere di scappare tutto insieme.
Ma allo stesso tempo l'incapacità di muoversi.
Ancora adesso quando ci pensava  gli mancava il fiato.

Durante la cena tutti rimasero in silenzio.
Heiji non aveva cambiato espressione.
Solo Heizo ogni tanto alzava lo sguardo e lanciava uno sguardo un po'
preoccupato al figlio.

Ormai era l'una di notte.
L'orologio sul suo comodino lo segnava.
Lui aveva perso totalmente la condizione del tempo.
Ormai aveva smesso di provare a dormire.
Ogni volta che chiudeva gli occhi la vedeva.
Il suo sguardo triste ed impaurito.
Quelli splendidi occhi verdi , che lo guardavano con le lacrime.
Quel viso cosi bello e dolce, pieno di preoccupazioni.
Gli sembrava ancora di sentirla tremare dietro di se.
Di sentire la sua voce flebile.
No tutto ciò era insostenibile.
Si alzo di colpo dal letto.
E scese da basso.
Un fagotto era rannicchiato davanti alla televisione accesa.
Heiji le si sedette accanto sul divano.
E dopo pochi secondi disse- I cartoni animati?!-
Lei annui e disse- Già, sugli altri canali c'erano solo dei
polizieschi..-
Heiji non aggiunse altro, non sapeva proprio che dire.
I due rimasero per un po' in silenzio.
Il primo a prendere parole fu Heiji.
Non la guardo in faccia e mormorò- ho avuto paura...-
Kazuha lo guardo, anche se lui evitava il suo sguardo.
- Ero terrorizzato...-
Kazuha lo guardo con un espressione dolce e disse- é
normale...-
Lui si volto a guardarla , il suo volto cosi serio.
Ma subito abbasso lo sguardo e disse- No, non é come dici
tu...io...ero terrorizzato all'idea di non riuscir a portarti fuori di
li...-
Kazuha lo guardava senza parole.
- Avevo un unico pensiero...che non ti doveva succedere
nulla...Perché senza di te io non avrei proprio saputo cosa
fare...-
Kazuha arrossi leggermente.
E prendendogli il viso tra le mani lo costrinse a guardarla.
Il volto di lei aveva un espressione dolce proprio come il suono della
sua voce.
-Ripensandoci Heiji...io non ho avuto cosi tanta
paura...perché c'eri tu al mio fianco, e con te so che
andrà sempre tutto bene...perché mi fido di
te...perché mi piaci un casino Heiji Hattori, e
ciò che mi spaventa di più di tutto é
l'idea di stare senza di te.-
Lei sorrise divertita in parte dalla situazione.
E Heiji non riusci a resisterle.
Le prese delicatamente i polsi.
La guardo con uno sguardo intenso facendola arrossire ancora di
più.
E lentamente si chino verso di lei.
Le sfioro da prima le labbra con cautela, poi la baciò
dolcemente e in fine approfondi il tutto.
Lei chiuse gli occhi da prima aperti per lo stupore.
Socchiuse le labbra per permettere alla sua lingua di scivolarle in
bocca.
Gli passo una mano le mani tra i capelli.
Lui la spinse delicatamente verso il divano fino a farla distendere
sotto di se.
Stando attento a non schiacciarla sotto il suo peso.
Poi le bacio il collo, mentre lei  continuava ad abbracciarlo.
Poco dopo, Kazuha era distesa accanto a lui.
Con la testa appoggiata sul petto e dormiva beatamente.
Lui le accarezzava dolcemente i capelli.
Lei diede un dolce bacio sulla fronte e sussurrò- veramente
le parole che volevo dirti prima erano... Ti amo Kazuha Toyama e non
vorrei passare neanche un giorno lontano da te...-
Quelle parole avevano un suono puro perché venivano dritte
dal cuore.


Allora??
Vi prego ditemi che non fa schifo...commentate pf!!
BAX


     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.