FanFiction Ultimate Muscle | il riflesso delle maschere di selly | FanFiction Zone

 

  il riflesso delle maschere

         

 

  

  

  

  

il riflesso delle maschere ●●●●○ (Letta 1575 volte)

di selly 

13 capitoli (in corso) - 2 commenti - 0 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaUltimate Muscle

Genere:

Umoristico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 Capitolo 1 

Una nuova banda di cattivi minaccia la Muscle Leag ma un nuovo personaggio è pronto ad aiutarli. Però con il suo arrivo la loro vita verrà messa sottosopra^-^


  

Prologo
Voce1: Questa è la rivincita del secolo!
Voce 2: Ben detto! È stato un atto davvero nobile da parte di King Muscle concedere la rivincita a Warsman!
Anf!Anf!Anf!
Qualcuno stava correndo ma, in quel giorno correvano tutti, ognuno correva ma per motivi diversi. Questo qualcuno non correva per capriccio ma solo per salvare una vita.
Non gli importava quanto si sentiva male, doveva salvare quella vita anche se questo ora lo avrebbe segnato per sempre…

Capitolo 1: La maschera dell’anima.

Il torneo Cojin era finito. Kid Muscle era il vincitore. Aveva soprafatto Kevin Mask inaspettatamente grazie alla ‘’gravità muscle’’.
La dMp era un ricordo lontano ma il male,purtroppo,torna sempre e non si sa mai quale sarà la sua prossima mossa e non si sa mai quando sarà.

Ore 02:38A.M. Casa del Sergent Muscle.
Drin!Drin!Drin!Drin!Drin!
Voce1: P…pronto?Yhaaa
La persona che aveva risposto aveva acceso una luce sul comodino. Aveva l’aria assonnata.
Voce2: Pronto?Parlo col Sergent Muscle?
Voce1: SI.
Voce2: Chiedo scusa se l’ho svegliata signore, ma è un’emergenza.
La voce dall’altra parte del telefono era agitata.
Sergent: Un’emergenza? A quest’ora? Di che si tratta?
Voce2: Non posso parlare qui al telefono signore. Deve venire immediatamente qui e deve portare con lei…
Sergent: Si,si lo so. Arriviamo subito.
Voce2: Ah, signor Muscle un’ultima cosa!
Sergent: Si?
Voce2: Dovrebbe informare anche gli anziani della Muscle Leag.
Sergent: Gli anziani della Muscle Leag? Ma di…
Voce2: Come le ho detto prima deve venire subito!
Sergent: Ma…
Tut!Tut!Tut!Tut!
Il Sergent Muscle guardò per un attimo la cornetta e la ripose al suo posto.
Sergent: È meglio far alzare quella peste e iniziare con le telefonate…
Il Sergent si girò. La persona accanto a lui stava ancora dormendo. Non se la sentiva di svegliarla.
Si sollevò la maschera fino alla bocca e le diede un bacio sulla guancia.
Sergent: Forza, alzati. Dobbiamo andare a lavorare.
Persona: Umhh. Altri cinque minuti mamma…mentre mi prepari la colazione? Voglio i biscotti al cioccolato e a che ci sei una tazza di cacao caldo…
Il Sergent s’innervosì.
Sergent: COL CAVOLO CHE TI PREPARO LA COLAZIONE! MI HAI SCAMBIATO PER TUA MADRE!?! ALZATI PESTE!
Detto questo scese dal letto, si rimboccò le maniche e la cominciò a tirarla per i pedi.
Sergent: ALZATI PESTE!
La persona si era aggrappata alla ringhiera del letto.
Persona: Non mi va…
Il Sergent allora decise di cambiare tattica. Si avvicinò al lato dove dormiva la persona e gli levò la coperta di dosso.
La persona si raggomitolò su se stessa per il freddo.
Persona: RIDAMMI LA COPERTA! STO MORENDO DI FREDDO!
Sergent: ALZATI!
Persona: Giuro che se non la finisci chiamo il mio avvocato!
Il Sergent Muscle si appoggiò alla ringhiera del letto.
Sergent: Beh,almeno reagisci… È pur sempre un inizio…
Dopo aver fatto quest’affermazione uscì un attimo dalla stanza.
Persona: ALMENO RIDAMMI LA COPERTA SE ESCI!
Lui era andato nel bagno e stava sorridendo sotto la maschera.
Sergent: Siamo alle solite.
Nel frattempo la persona si era riaddormentata.
Quando tornò in camera da letto il suo sguardo si posò sulla persona.
Sergent: Ma pensi solo a dormire?!
Lui se la mise in braccio e gli accarezzò la testa.
Sergent: Scusami…
E la portò nel bagno.
Sergent: …ma ti devo far alzare!
La lascio andare ed ella cadde nella vasca piena d’acqua.
Persona: L’ACQUA È GELIDA! LURIDO…
Il Sergent inarcò il sopracciglio.
Sergent: Lurido?
La persona lo guardò con aria di sfida.
Persona: Niente…
Sergent: Bene, allora…LAVATI E VESTITI IMMEDIATAMENTE!

Ore 03:10A.M. Sala riunioni.

Il Sergent Muscle aveva riunito il consiglio della Muscle Leag ma loro non erano molto d’accordo…
Sergent: Signori, vi prego calmatevi!
Ma loro non avevano nessuna voglia di calmarsi.
Robin Mask: Come facciamo a calmarci?!?
Baffaloman: CI HAI CHIAMATO ALLE 3 DI NOTTE!
Sergent: Se mi faceste parlare forse potrei spiegarvi!
Geronimo: Ci protesti spiegare perché ci hai chiamato nel bel mezzo della
notte…Potevate aspettare qualche ora…
Sosumi:Siamo incavolati, siamo assonnati e non abbiamo intenzione di calmarci!
Sergent: È Quello che sto cercando di…
Fu interrotto da un rumore di porta che si apriva.
King Muscle: S…scusate il ritardo… YHAA! Posso sapere perché mi avete svegliato alle 3 di notte?
King Muscle aveva fatto la sua entrata con un pigiama dove c’erano disegnate le porzioni di riso e manzo.
Mayuri: King, sei il solito cretino! Mi chiedo ancora se tu e Ataru siete fratelli!
Sergent: Basta vedere la malattia mentale che ci tramandiamo per saperlo. E poi vogliamo discutere di come sei entrato poco fa?
Mayuri arrossi del tutto.
Mayuri: CHIUDI IL BECCO RAZZA DI DEFICIENTE!
Il Sergent fece una linea orizzontale temendo pollice e indice uniti.
Geronimo: Siamo alle solite…
Sergent: No, perché se fossimo alle solite ci sarebbe…
La porta fu riaperta di botto.
Vance McMadd: SI PUO SAPERE PERCHÉ MI AVETE CHIAMATE NEL BEL MEZZO DELLA NOTTE!
Vance nell’aprire la porta aveva preso in piena faccia King.
Robin: Parli del diavolo…
Sergent: E ti spunta il cornu…
Mayuri pestò il piede ad Ataru.
Ataru si avvicinò all’orecchio di suo padre e gli sussurrò.
Sergent: Certo che per essere un vecchio rimbambito hai un’ ottima percezione di comprendonio!
Vance si girò verso Ataru.
Vance: SERGENT MUSCLE! POSSO SAPERE PERCHÉ MI HAI CHIAMATO NEL BEL MEZZO DEL MIO RIPOSO SALUTARE?
Ataru sospirò e pensò“riposo salutare? A te serve un’ urgente plastica facciale non un riposo salutare!”
Sergent: Sai mi sentivo solo e volevo parlare con qualcuno…
Tutti: CHI HAI CHIAMATO SOLO PER QUESTO!
Sergent: STAVO SCHERZANDO IDIOTI!
Voce: Vi conviene fare attenzione. Oggi è di pessimo umore.
Tutti si girarono verso la porta.
Sosumi: Chi è quel bellimbusto?
Sullo spigolo della porta c’era appoggiato un ragazzo.
Il Sergent Muscle lo guardò mezzo innervosito.
Sergent: Sei il solito impertinente Reiji. Hai fatto quella cosa?
Il ragazzo si voltò verso di lui. Aveva un bellissimo viso.
Reiji: No, il supermercato è chiuso a quest’ora.
Il Sergent Muscle s’innervosì.
Sergent: NON QUELLA COSA L’ALTRA!
Reiji: Aahhh! Io avevo capito la spesa! Si certo che l’ho fatta quella cosa.
Tutti li guardarono con le goccioline.
Sosumi: Lui chi sarebbe?
Reiji si voltò verso di loro. Aveva i capelli castani scuri legati a coda di cavallo. Il suo corpo snello era messo in risalto dalla divisa da militare blu scuro dove c’erano delle medaglie ed una catena che gli partiva dalla spalla e finiva attaccata alla cintura nera.
Sergent: Questo bellimbusto è Reiji Shiratori. È il mio assistente.
Reiji si voltò di scatto verso di lui.
Reiji: Ma che cos…
Il Sergent gli pestò il piede con tutta la sua forza.
Reiji: Ahio!
Baffaloman: Non sapevo avessi un assistente.
Sergent: Tornando a noi. Lo hai portato?
Reiji si era spostato la coda. Adesso poggiava sulla spalla.
Reiji: Nooo. Lei che crede? Certo che l’ho portato è solo che…
Tutti lo guardarono incuriositi.
Reiji:…per farci perdonare gli ho dovuto offrire la colazione.
La porta si riaprì.
Ramenman: Chiedo scusa ma…
Master Minch: Ci siamo incontrati e ci siamo messi a parlare.
Sulla soglia della porta c’erano Ramenman e Master Minch.
Robin: Ringraziando il cielo c’è qualcuno che non è venuto con il pigiama.
Ramenman guardo Reiji. C’era qualcosa di familiare in quel ragazzo.
Sergent: Bene. Dato che siamo tutti possiamo iniziare!
Tutti si voltarono a guardare il Sergent Muscle.
Sergent: Meno di un ora fa mi ha chiamato l’esercito.
Terryman: L’esercito?
Sergent: Si, l’esercito. Questa notte verso l’una hanno ricevuto un video. Sulla terra sono arrivati dei nuovi malvagi e ci hanno sfidato.
Baffaloman: Sai che novità!
Terryman: È da una vita che i malvagi ci sfidano.
Sergent: Si lo so ma...
King: Già. Qui abbiamo due reperti preistorici che lo possono dimostrare.
King indicò sorridendo Mayuri e Vance McMadd.
Mayuri e Vance: COME CI HAI CHIAMATO?
Sergent: Papà per favore, protrai litigare e picchiarti con King quanto vuoi appena
finiamo la riunione.
Broken: Puoi spiegarci cosa c’è di diverso rispetto alle altre volte?
Terryman: Infatti. Siamo stati sfidati altre volte. Ma non ci chiamavate durante la notte per fare le riunioni!
Sergent: Si lo so. Però questa volta loro hanno…
Il Sergent Muscle si fermò. Non riusciva a continuare.
Vance: Hanno cosa?
Sergent: Hanno…hanno...
Robin: Hanno cosa? Fatti capire almeno!
Il Sergent Muscle prese fiato e urlo.
Sergent: HANNO RAPITO TUA MOGLIE ALISA!!!
Quel nome rimbombò in tutta la sala.
King: Oh mio Dio…
Tutti si voltarono a guardare Robin Mask. Stava tremando.
Robin: La mia Alisa?
Il Sergent sospirò.
Sergent: Si e… mi dispiace. È per questo che questa volta vi ho chiamato d’urgenza.
Robin incominciò a sentirsi il cuore pesante.
Sergent: Io stesso ho guardato il video e hanno detto che se non accettiamo la sfida loro la faranno fuori.
Tutti sgranarono gli occhi.
Robin: Non credo di…
Robin in quel momento perse i sensi.
Baffaloman: Oh Dio! Robin!
Tutti si alzarono dal tavolo e corsero da Robin.
Mayuri: Il ragazzo è troppo emotivo.
King: Papà ha più di sessant’anni e gli hanno pure rapito la moglie! E normale che abbia questa reazione!
Baffaloman si avvicinò a Robin e gli sollevò le gambe mentre Reiji gli sbottonò la camicia.
Robin cominciò a riprendere i sensi. Gli girava la testa e si sentiva confuso.
Ramenman: Come ti senti?
Robin: Potrebbe andare meglio…
Sergent: Reiji, chiama il medico.
Reiji: Si, signore!
Reiji si alzò e precipitò verso la porta.
Robin si sollevò mettendosi seduto.
Robin: N…non ce n’è bisogno.
Reiji allora si fermò e si girò verso Robin.
Broken: Non dargli retta ragazzo, chiama il medico.
Reiji fece dietro front e si avvicinò a qualcosa che sembrava un piccolo frigo.
Geronimo: Che vuole fare?
Appena gli fu di fronte lo aprì e ne uscì una bottiglia d’acqua.
Sosumi: Ma ti pare questo il momento di bere!?!
Reiji: Non è per me! È per il signor Mask!
S’infilò una mano nella tasca della giacca e ne uscì una bustina.
Reiji: Di solito quando si sviene si beve acqua e zucchero.
Mise il contenuto della bustina in un bicchiere, poi lo riempì d’acqua e lo porse a Robin.
Robin lo prese e vide meglio il volto del ragazzo. Aveva il lato sinistro della faccia completamente coperto dai capelli, gli si vedeva solo l’occhio destro. Era di un azzurro che ricordava il ghiaccio. Aveva i lineamenti molto fini. Sembrava una donna o un ragazzino di non più di tredici- quattordici anni.
Robin: Grazie.
Reiji: Ma si figuri.
Vance: Cosa pensate di fare adesso?
Sergent: Non ne ho la più pallida idea. Ovviamente accetteremo la sfida. Non possiamo lasciare Alisa nelle loro mani.
Baffaloman: Concordo in pieno con Ataru!(Ataru è il nome di nascita del Sergent Muscle)
Reiji: Posso suggerire la mia idea?
Tutti: Eh?
Reiji: Io ho un’idea.
Master Minch: Avevi un’aria troppo pensierosa. Dicci tutto.
Baffaloman: Non starete parlando sul serio! Avrà come minimo tredici anni! È solo un ragazzino!
Reiji: In realtà ne ho ventinove comunque…
Terryman: Quanti?
Ramenman: Ci ridirai dopo la tua età, ora dicci qual è la tua idea.
Reiji: Questi malvagi hanno sfidato la Muscle Leag ma non hanno detto che non possiamo avere degli alleati per cui io direi: 1° organiziamo un torneo dopo possiamo sfidarci con loro. 2° Iscriviamo voi, cioè la vecchia Muscle Leag e la nuova Muscle Leag cioè: Kid Muscle, Terry Kenyon ecct più la generazione X e quelli che hanno partecipato al torneo Cojin. Poi iscriverei anche gli orribili tre. Si lo so '' è una cosa da pazzi iscrivere quei tre demoni'' ma credo che abbiano imparato la lezione da quando Kid Muscle li ha battuti e se si comporteranno bene potremmo ridurgli la pena e magari potremmo sotterare l'ascia di guerra con la dMp e chiedere pure il loro aiuto. Per finire direi di assumere nuove reclute.
Tutti guardarono lo sbalorditi. Inizialmente non sembrava potesse ragionare in maniera così precisa.
Ramenman: Il ragionamento funziona.
Robin: Concordo.
King: Già. Sei molto sveglio.
Baffaloman: Sarà pure sveglio ma io non fido…
Reiji: Mettetemi alla prova.
Mayuri: Come vuoi tu ragazzo… GUARDIE! GUARDIE!
Sergent e King: Le guardie?
Ad un certo punto arrivarono due dozzine di guardie.
Mayuri: ATTACATE IL RAGAZZO!
Tutte le guardie si precipitarono su Reiji.
Sergent: PAPA’ MA CHE GLI ORDINI?!?
Reiji però li scansò.
Guardia1: Cosa…
Guardia2: È scomparso…
Reiji era scomparsso dalla loro vista.
Ramenman: Non è scomparso.
Reiji: EHIIII!!!
Tutti: Uh?
Reiji: SONO QUI SOPRA, IDIOTI!
Reiji era appeso sottosopra sul tetto.
Terryman: Non è la tecnica di Ninja Ned?
Broken: È proprio quella.
Reiji però si lasciò andare e cadde con i piedi sulla faccia di un soldato.
Guardia3: ACCIUFATELO!
Reiji però non scappo anzi li prese tutti a calci e li stese subito.
Reiji: Abbiamo finito?
Mayuri: Li ha stesi tutti.
Geronimo: Sbalorditivo. Li ha stessi tutti in quattro secondi.
Reiji si rivolse verso Robin.
Reiji: Signor Mask…
Robin: Eh? Si?
Reiji: Faro di tutto pur di aiutarvi a salvare sua moglie. Però mi dovete aiutare. Io conosco il wrestling ma non abbastanza per aiutarvi perciò…Vi chiedo di farmi fare la scuola di Ercole.
Baffaloman: Ma certo! Dopo vorrai pure che ti facciamo la spesa o che ti facciamo uscire il cane!
Robin: Iniziamo subito.
Baffaloman: CHE COSA?!?
Sosumi: Riflettici un attimo. È bravo e se la cava bene e poi si è offerto lui volontario per aiutarci!
Geronimo: C’è l’hai un allenatore?
Reiji: No.
Master Minch: Allora sei come un cavallo senza il fantino.
Reiji: Io sarei un che?
Robin: Ha detto che sei un forte come un cavallo che ha bisogno di un fantino per addestrarti.
Sergent: In effetti è un piccolo ribelle.
Lo disse scompigliando i capelli a Reiji.
King: Ci sono! Se lo affidassimo a Meat? Non gli dispiacerà allenarti! Non sò se però tu sei d’accordo.
Reiji arrossi violentemente.
Master Minch: Ti senti bene ragazzo?
Baffaloman: Non ditemi che adesso si sente pure male!
Reiji voltò il viso dall’altra parte e si allargò il colletto con le dita.
Reiji: No, ho solo caldo.
Robin: Allora possiamo andare.
Tutti uscirono tranne il Sergent Muscle, Ramenman e Baffaloman.
Ramenman: Ataru, sei sicuro di quello che fai?
Sergent: Eh?
Ramenman: Parlo di Reiji.
Sergent: Che vuoi dire?
Ramenman: Voglio dire che l’ultima volta che ci siamo incontrati aveva appena dieci anni e una gran rabbia nel cuore. Sei sicuro che riuscirà a sopportare tutto questo?
Baffaloman: Ma di che state parlando?
Sergent: Di niente. Niente d’importante.

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.