FanFiction Inuyasha | Angel's song di Fin_Fish | FanFiction Zone

 

  Angel's song

         

 

  

  

  

  

Angel's song ●●●●● (Letta 1046 volte)

di Fin_Fish 

6 capitoli (in corso) - 12 commenti - 2 seguaci - Per tutti

    

 

Sezione:

Anime e MangaInuyasha

Genere:

Romantico - Drammatico

Annotazioni:

Nessuna

Protagonisti:

Non indicati

Coppie:

Non indicate

 

 

              

  


  

 1-l'esilio dell'angelo. 

"Apri le ali bianche fatti guidare dalle parole della canzone,quella ce si cela nel tuo cuore di angelo". scacciata dal paradiso per essersi innamorata ora dovrà lottare.spero vi piaccia^__^ il titolo è tratto dall'omonima canzone di Ayumi Hamasaki^^


  

INUYASHA



FAN FICTION BY FIN FISH



Eccomi con una nuova storia^__^,ho cancellato alcune FF perché nn credo che le continuerò mancanza di ispirazione sapete^^,questa è AU per cui la storia sarà particolare^___^,questo primo cappy è riassuntivo^^,buona lettura e commentate in tanti^___^



1°CAPITOLO:L'ESILIO DELL'ANGELO.



apri le tue ali,lasciati guidare dalla canzone...quella del tuo cuore



Nel paradiso terrestre regnava la pace. Ogni cosa era tranquilla e serena,le piante crescevano rigogliose e i fiori che vi sbocciavano era come mai visti sulla terra,quel luogo piacevole e pacifico era pervaso dalle dolci melodie degli angeli.però nn tutti loro era impegnati a rendere a quel luogo,una di loro infatti stava fissando la terra in silenzio.

"deve essere bellissimo vistare la terra degli uomini"pensava il giovane angelo,aveva delle sembianze femminili,dei bellissimi capelli scuri come gli occhi del resto,che però erano velati dalla tristezza,d'un tratto alle sue spalle comparve un altro angelo,anche questo aveva fattezze femminili,i capelli scuri legati in un coda e gli occhi marroni si avvicinò e l'angelo davanti si voltò verso di lei.

-nn dovresti farmi questi scherzi sango-disse l'angelo.

-eri così distratta che nn ho saputo resitere^__^,kagome...ti porto una buona notizia-disse allegramente sango,fra tutti gli angeli lei,era la più allegra e diretta nel parlare.

-di che si tratta?-disse kagome fissando l'amica -è arrivata la busta!...sei stata scelta per andare sulla terra e occuparti di una creatura vivente^_^-a quelle parole il cuore di kagome si rallegrò e corse ad abbracciare l'amica -oh sango!grazie...grazie,come hai fatto a convincere Metatron?-chiese curiosa la ragazza -gli ho fatto capire che ci tenevi tanto e poi...è una occasione per diventare un angelo migliore nn trovi?-disse sango.

-grazie,sei un'amica^__^-disse mentre abbracciava ancora l'amica -ora vai...la terra ti aspetta!-disse mentre kagome si allontanava,spalancò le ali bianche e si addentrò nella nebbia che divideva la terra dal paradiso.era ancora inesperta sui viaggi tra una dimensione e l'altra e aveva paura di perdersi lungo la strada,però le sembrava di caversela molto bene,superata quella fitta nebbia arrivò sulla terra che tanto amava.

Era nel giardino di un palazzo,era la reggia di un signore e sulla riva del fiumicciatolo che vi scorreva kagome potè chiaramente vedere una donna umana bellissima. Indossava uno splendido kimono e aveva degli splendidi capelli scuri molto lunghi,teneva in braccio un bambino con una veste rossa.

"io...devo occuparmi del bambino,se nn sbaglio?"si avvicinò per vedere meglio la scena che le toccava il cuore.il bambino aveva degli splendidi capelli d'argento e delle piccole orecchie da cagnolino,la madre però,mentre lo teneva in braccio kagome potè notare che stava piangendo.

-perdonami piccolo mio...però....nn preoccuparti ti proteggerò io-disse fra le lacrime mentre lo abbracciava,a kagome si strinse il cuore al pensiero che nn avrebbe potuto far nulla per aiutare la madre a sentirsi meglio "cosa darei per aiutarla però,una delle nostre leggi ci vieta di interferire nel corso della vita"allungò la sua mano che posò sulla guancia della donna,che nn si accorse di nulla,quando la ritrasse andò a posarla sulla guancia del bambino,che aprì gli occhi.kagome restò interdetta pensando che il piccolo hanyou l'avesse vista,si fissarono lei gli sorrise mentre guardava i suoi occhi ambrati,dopo pochi istanti il piccolo richiuse gli occhi e kagome scostò la mano per infilarla nella veste dove teneva la lettera.

"dunque...il bambino si chiama inuyasha mentre la mare izayoi.piacere di avervi conosciuto,da oggi sarò il vostro angelo custode^__^"disse sorridendo verso i due.

Gli anni trascorsero,kagome svolgeva bene il suo lavoro soprattutto dopo la morte di izayoi che aveva lasciato il piccolo inuyasha da solo,decise di proteggerlo indirettamente perché si sentiva legata a lui,lo riparava dalla pioggia con le sue bianche ali lo guidava nelle strade buie,ma quando divenne più grande cominciò a cambiare e ad odiare tutto e tutti,voleva combattere e diventare sempre più forte così un giorno avrebbe potuto battere il fratellastro che detestava,tutto ciò nn potè che rendere triste kagome che era affezionatissima all'hanyou dalle orecchie da cane.

Durante una notte di pioggia inuyasha venne a sapere dell'esistenza della shikon no tama,un oggetto che sarebbe stato in grado di esaudire ogni suo desiderio,così una mattina decise di attaccare il villaggio dove era custodita però fu fermato da delle frecce che lo inchiodarono ad un albero.

-dannata!perché nn mi hai ucciso!-gridò inuyasha rivolto alla miko davanti a lui.

-perché nn ne vale la pena-disse la miko freddamente.

Così inuyasha conobbe kikyo.

Nn passò molto tempo che i due si innamorarono,kagome in quel periodo si sentiva strana,soffriva,il petto le faceva male quando vedeva inuyasha insieme a kikyo,quando la proteggeva,doveva essere contenta per lui,eppure nn ci riusciva solo in quell'istante si rese conto di amarlo,dalla prima volta se ne era innamorata,e questo nn era permesso ad un angelo.

-inuyasha?vorresti diventare umano utilizzando al shikon no tama?-chiese kikyo

-credi che sia possibile?-domandò inuyasha

-nelle mani di uno youkai maligno la sfera ne aumenterebbe il potere e diverrebbe impura,però...se la usassimo per farti diventare umano verrebbe purificata per sempre-

-e allora che ne sarà di te?-domandò inuyasha rivolto alla miko che gli rispose con tutta la serenità possibile -il mio compito finirebbe e diventerei una semplice donna,così potrò stare al tuo fianco- il cuore di kagome soffriva,e presa dall'impulso si lasciò andare per la prima volta alle lacrime.

"nn devo essere triste...spero...che tu possa essere felice inuyasha"disse fra un singhiozzo e l'altro,inuyasha si girò verso l'albero dove c'era kagome,per un attimo di illuse,si illuse che fosse possibile l'impossibile che lui la vedesse però dopo aver guardato meglio se ne andò,per lei nn c'era posto era questa la verità. Però se era vero che per kagome nn c'era posto nel cuore dell'hanyou era altrettanto vero che nn sarebbero nemmeno loro stati felici,infatti uno youkai di nome naraku aveva organizzato un piano diabolico e dopo aver ferito kikyo sotto l'aspetto di inuyasha,attaccò quest'ultimo con le vesti di kikyo,e così preso dalla collera inuyasha attaccò il villaggio.

"inuyasha no!...è solo un inganno"gridò ma sapeva bene che era inutile,lui nn l'avrebbe mai sentita,e così accadde tutto,inuyasha fu colpito da una freccia sacra di kikyo che lo inchiodò al goshinboku,kagome sapeva che sarebbe potuto morire così mossa dal suo amore per lui,violò le leggi si intromise,fece in modo che la freccia nn lo uccidesse ma che lo addormentasse soltanto fintanto che nn fosse stato rotto il sigillo.dopo aver lanciato la freccia kikyo morì a causa della ferita e inuyasha grazie ai poteri di kagome riuscì a salvarsi.

-immagino che vi debba seguire?-fece kagome rivolta a 2 angeli guerrieri dietro di lei.

-è una cosa mai successa!come hai potuto farlo kagome?!tu sei sempre stata la migliore fra noi,in tutti questi anni una cosa simile nn era mai avvenuta come ti giustifichi?-chiese un angelo piuttosto anziano,kagome ora doveva pagare per aver infranto tutte le leggi,stava in piedi,davanti agli arcangeli che l'avrebbero giudicata,le mani erano legate da edera.Sango era in fondo aspettando di sapere le sorti dell'amica.

-kagome è vero che eri innamorata del tuo protetto?-chiese un arcangelo con occhi severi-kagome chinò il capo e rispose con un filo di voce -sì-

-lo sai vero che è un peccato grave,ora saprai la punizione che ti spetta?-

-sì...però...sono felice di averlo potuto salvare^_^-disse sorridendo mentre i suoi occhi si velavano di lacrime,sango stava già piangendo consapevole che nn avrebbe mai più rivisto l'amica.

-Kagome,nata dal fiore di loto del giorno di luna nuova sei condannata all'esilio perenne da paradiso e a vivere il resto dell'eternità sulla terra-disse infine l'arcangelo anziano,ora era tutto finito.

kagome si girò e camminando a passo lento,con il viso coperto dalla frangia.Sango stava per andare a salutarla quando una guardia la fermò,nn era concesso loro avvicinarsi agli esiliati e si abbondò ad un pianto straziante.

Kagome era infine giunta alla porta con i cancelli dorati,la superò,e subito si richiuse dietro di lei,mentre le lacrime sul suo viso aumentavano.

-addio- disse mentre sul suo petto comparve un fiore di loto con i petali separati dalla corolla,il segno del suo esilio,però nn era la fine ma solo l'inizio di un'altra storia.



Fine

Piaciuto??spero di sì nel prossimo capitolo finalmente entreremo nel vivo della storia commentate in tanti ^__-

     


                     





E' possibile inserire un nuovo commento solo dopo aver effettuato il Login al sito.